Cronologia dei paragrafi

Divorzio
Misure di protezione
La legge del levirato
Il pudore nelle risse
Appendici
Le primizie
La decima triennale
Israele popolo del Signore
La legge è scritta. Cerimonie cultuali
Le benedizioni promesse
Le maledizioni
Prospettive di guerre e di esilio
Terzo discorso
Richiamo storico
L'alleanza in Moab
Prospettive di esilio
Ritorno dall'esilio e conversione
Le due vie
La missione di Giosuè
Lettura rituale della Legge
Istruzioni del Signore
Il cantico di testimonianza
La Legge posta presso l'Arca
Israele riunito per ascoltare il cantico
Cantico di mosè
La Legge, fonte di vita
Annunzio della morte di mosè
Benedizione di mosè
Morte di mosè

Divorzio (deu 24,1-4)

24:1 Quando un uomo ha preso una donna e ha vissuto con lei da marito, se poi avviene che ella non trovi grazia ai suoi occhi, perchè egli ha trovato in lei qualche cosa di vergognoso, scriva per lei un libello di ripudio e glielo consegni in mano e la mandi via dalla casa. 2 Se ella, uscita dalla casa di lui, va e diventa moglie di un altro marito 3 e anche questi la prende in odio, scrive per lei un libello di ripudio, glielo consegna in mano e la manda via dalla casa o se quest'altro marito, che l'aveva presa per moglie, muore, 4 il primo marito, che l'aveva rinviata, non potrà riprenderla per moglie, dopo che lei è stata contaminata, perchè sarebbe abominio agli occhi del Signore. Tu non renderai colpevole di peccato la terra che il Signore, tuo Dio, sta per darti in eredità.

24:1 24:1 QUANDO alcuno avra' proesa moglie, e sara' abitato con lei. se poi ella non gli aggrada, perche' egli avra' trovata in lei alcuna cosa brutta. scrivale il libello del ripudio, e diaglielo in mano. e cosi' mandila fuor di casa sua. 2 24:2 E s'ella, essendo uscita di casa di colui, e andatasene, si marita ad un altro uomo. 3 24:3 e quest'ultimo marito proende ad odiarla, e le scrive il libello del ripudio, e glielo da' in mano, e la manda fuor di casa sua. ovvero, quest'ultimo marito, che se l'avea proesa per moglie, muore. 4 24:4 non possa il suo proimiero marito, il qual l'avea mandata via, tornare a proenderla per essergli moglie, dopo che avra' fatto ch'ella si sia contaminata. perche' cio' e' cosa abbomi-nevole nel cospetto del Signore. e non far si' che il paese che il Signore Iddio tuo ti da' in eredita', sia reo di peccato.

24:1 24:1 Quand'uno avra' proeso una donna e sara' divenuto suo marito, se avvenga ch'ella poi non gli sia piu' gradita perchè ha trovato in lei qualcosa di vergognoso, e scriva per lei un libello di ripudio e glielo consegni in mano e la mandi via di casa sua, 2 24:2 s'ella, uscita di casa di colui, va e divien moglie d'un altro marito, 3 24:3 e quest'altro marito la proende in odio, scrive per lei un libello di ripudio, glielo consegna in mano e la manda via di casa sua, o se quest'altro marito che l'avea proesa per moglie viene a morire, 4 24:4 il proimo marito che l'avea mandata via non potra' riproenderla per moglie, dopo ch'ella e' stata contaminata. poichè sarebbe un'abominazione agli occhi dell'Eterno. e tu non macchierai di peccato il paese che l'Eterno, il tuo Dio, ti da' come eredita'.

24:1 24:1 Quando un uomo sposa una donna che poi non vuole più, perchè ha scoperto qualcosa di indecente a suo riguardo, le scriva un atto di ripudio, glielo metta in mano e la mandi via. 2 24:2 Se lei, uscita dalla casa di quell'uomo, diviene moglie di un altro 3 24:3 e se quest'altro marito la proende in odio, scrive per lei un atto di divorzio, glielo mette in mano e la manda via di casa sua, o se que-st'altro marito, che l'aveva proesa in moglie, muore, 4 24:4 il proimo marito, che l'aveva mandata via, non potró riproenderla in moglie, dopo che lei è stata contaminata, poichè sarebbe cosa abominevole agli occhi del SIGNORE. Tu non macchierai di peccato il paese che il SIGNORE, il tuo Dio, ti dó come ereditó.

24:1 24:1 ’Quando uno proende una donna e la sposa, se poi avviene che essa non gli è più gradita perchè ha trovato in lei qualcosa di vergognoso, scriva per lei un libello di ripudio, glielo dia in mano e la mandi via da casa sua. 2 24:2 se ella esce da casa sua e va e diviene moglie di un altro uomo, 3 24:3 se quest’ultimo marito la proende in odio, scrive per lei un libello di ripudio, glielo da in mano e la manda via da casa sua, o se quest’ultimo marito che l’aveva proesa in moglie viene a morire, 4 24:4 il proimo marito che l’aveva mandata via non potró riproenderla in moglie, dopo che è stata contaminata perchè questo è un abominio agli occhi dell’Eterno. e tu non macchierai di peccato il paese che l’Eterno, il tuo DIO, ti dó in ereditó.

24:1 Quando un uomo ha preso una donna e ha vissuto con lei da marito, se poi avviene che essa non trovi grazia ai suoi occhi, perchè egli ha trovato in lei qualche cosa di vergognoso, scriva per lei un libello di ripudio e glielo consegni in mano e la mandi via dalla casa. 2 Se essa, uscita dalla casa di lui, va e diventa moglie di un altro marito 3 e questi la prende in odio, scrive per lei un libello di ripudio, glielo consegna in mano e la manda via dalla casa o se quest'altro marito, che l'aveva presa per moglie, muore, 4 il primo marito, che l'aveva rinviata, non potrà riprenderla per moglie, dopo che essa è stata contaminata, perchè sarebbe abominio agli occhi del Signore; tu non renderai colpevole di peccato il paese che il Signore tuo Dio sta per darti in eredità.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia