Cronologia dei paragrafi

Leggi sociali e cultuali
Divorzio
Misure di protezione
La legge del levirato
Il pudore nelle risse
Appendici
Le primizie
La decima triennale
Israele popolo del Signore
La legge è scritta. Cerimonie cultuali
Le benedizioni promesse
Le maledizioni
Prospettive di guerre e di esilio
Terzo discorso
Richiamo storico
L'alleanza in Moab
Prospettive di esilio
Ritorno dall'esilio e conversione
Le due vie
La missione di Giosuè
Lettura rituale della Legge
Istruzioni del Signore
Il cantico di testimonianza
La Legge posta presso l'Arca
Israele riunito per ascoltare il cantico
Cantico di mosè
La Legge, fonte di vita
Annunzio della morte di mosè
Benedizione di mosè
Morte di mosè

Leggi sociali e cultuali (deu 23,16-99)

23:16 Non consegnerai al suo padrone uno schiavo che, dopo essergli fuggito, si sarà rifugiato presso di te. 17 Rimarrà da te, in mezzo ai tuoi, nel luogo che avrà scelto, in quella città che gli parrà meglio. Non lo opprimerai. 18 Non vi sarà alcuna donna dedita alla prostituzione sacra tra le figlie d'Israele, nè vi sarà alcun uomo dedito alla prostituzione sacra tra i figli d'Israele. 19 Non porterai nel tempio del Signore, tuo Dio, il dono di una prostituta nè il salario di un cane, qualunque voto tu abbia fatto, poichè tutti e due sono abominio per il Signore, tuo Dio. 20 Non farai al tuo fratello prestiti a interesse, nè di denaro nè di viveri nè di qualunque cosa che si presta a interesse. 21 Allo straniero potrai prestare a interesse, ma non al tuo fratello, perchè il Signore, tuo Dio, ti benedica in tutto ciò a cui metterai mano, nella terra in cui stai per entrare per prenderne possesso. 22 Quando avrai fatto un voto al Signore, tuo Dio, non tarderai a soddisfarlo, perchè il Signore, tuo Dio, te ne domanderebbe certo conto e in te vi sarebbe un peccato. 23 Ma, se ti astieni dal far voti, non vi sarà in te peccato. 24 Manterrai la parola uscita dalle tue labbra ed eseguirai il voto che avrai fatto spontaneamente al Signore, tuo Dio, come la tua bocca avrà promesso. 25 Se entri nella vigna del tuo prossimo, potrai mangiare uva secondo il tuo appetito, a sazietà, ma non potrai metterne in alcun tuo recipiente. 26 Se passi tra la messe del tuo prossimo, potrai coglierne spighe con la mano, ma non potrai mettere la falce nella messe del tuo prossimo.

23:16 23:16 Dimori approesso di te, nel mezzo di te, nel luogo ch'egli avra' scelto, in qualunque delle tue citta' gli aggradera'. non fargli violenza. 17 23:17 Non siavi alcuna meretrice d'infra le figliuole d'Israele. parimente non siavi alcun cinedo d'infra i figliuoli d'Israele. 18 23:18 Non recar dentro alla Casa del Signore Iddio tuo, per alcun voto, il guadagno della meretrice, ne' il proezzo del cane. perciocche' amen-due son cosa abbominevole al Signore Iddio tuo. 19 23:19 Non proestare ad usura al tuo fratello, ne' danari, ne' vittuaglia, ne' cosa alcuna che si proesta ad usura. 20 23:20 proesta ad usura allo straniere, ma non al tuo fratello. acciocche' il Signore Iddio tuo ti benedica in tutto cio' a che metterai la mano, nel paese nel quale tu entri per possederlo. 21 23:21 Quando tu avrai votato un voto al Signore Iddio tuo, non indugiar d'adem-pierlo. perciocche' il Signore Iddio tuo per certo te ne ridomanderebbe conto, e vi sarebbe peccato in te. 22 23:22 E se pur tu ti astieni di far voto, non vi sara' peccato in te. 23 23:23 Osserva, e fa' cio' che ti sara' uscito delle labbra, secondo che volontariamente tu avrai votato al Signore Iddio tuo, come avrai pronunziato con la tua bocca. 24 23:24 Quando tu entrerai nella vigna del tuo prossimo, potrai a tua voglia mangiarne dell'uve a sazieta'. ma non riporne nel tuo vasello. 25 23:25 Quando tu entrerai per mezzo le biade del tuo prossimo, potrai svellerne delle spighe con la mano. ma non metter la falce nelle biade del tuo prossimo. 26

23:16 23:16 Rimarra' da te, nel tuo paese, nel luogo che avra' scelto, in quella delle tue citta' che gli parra' meglio. e non lo molesterai. 17 23:17 Non vi sara' alcuna meretrice tra le figliuole d'Israele, nè vi sara' alcun uomo che si prostituisca tra i figliuoli d'Israele. 18 23:18 Non porterai nella casa dell'Eterno, del tuo Dio, la mercede d'una meretrice nè il proezzo della vendita d'un cane, per sciogliere qualsivoglia voto. poichè ambedue son cose abominevoli per l'Eterno, ch'e' il tuo Dio. 19 23:19 Non farai al tuo fratello proestiti a interesse, nè di danaro, nè di viveri, nè di qualsivoglia cosa che si proesta a interesse. 20 23:20 Allo straniero potrai proestare a interesse, ma non al tuo fratello. affinchè l'Eterno, il tuo Dio, ti benedica in tutto cio' a cui porrai mano, nel paese dove stai per entrare per proenderne possesso. 21 23:21 Quando avrai fatto un voto all'Eterno, al tuo Dio, non tarderai ad adempirlo. poichè l'Eterno, il tuo Dio, te ne domanderebbe certamente conto, e tu saresti colpevole. 22 23:22 ma se ti astieni dal far voti, non commetti peccato. 23 23:23 Mantieni e compi la parola uscita dalle tue labbra. fa' secondo il voto che avrai fatto volontariamente all'Eterno, al tuo Dio, e che la tua bocca avra' pronunziato. 24 23:24 Quando entrerai nella vigna del tuo prossimo, potrai a tuo piacere mangiar dell'uva a sazieta', ma non ne metterai nel tuo paniere. 25 23:25 Quando entrerai nelle biade del tuo prossimo, potrai coglierne delle spighe con la mano. ma non metterai la falce nelle biade del tuo prossimo. 26

23:16 23:16 Rimarró da te, nel tuo paese, nel luogo che avró scelto, in quella delle tue cittó che gli parró meglio. e non lo molesterai. 17 23:17 Non vi saró alcuna prostituta fra le figlie d'Israele, nè vi saró alcun uomo che si prostituisca tra i figli d'Israele. 18 23:18 Non porterai nella casa del SIGNORE tuo Dio, il guadagno di una prostituta nè il proezzo di un cane, per sciogliere un qualsiasi voto, poichè sono entrambi abominevoli per il SIGNORE tuo Dio. 19 23:19 Non farai al tuo prossimo proestiti a interesse, nè di denaro, nè di viveri, nè di qualsiasi cosa che si proesta a interesse. 20 23:20 Allo straniero potrai proestare a interesse, ma non al tuo prossimo, affinchè il SIGNORE, il tuo Dio, ti benedica in tutto ciò cui metterai mano nel paese dove stai per entrare per proenderne possesso. 21 23:21 Quando avrai fatto un voto al SIGNORE tuo Dio, non tarderai ad adempierlo poichè il SIGNORE, il tuo Dio, te ne domanderebbe certamente conto e tu saresti colpevole. 22 23:22 ma se ti astieni dal fare voti, non commetti peccato. 23 23:23 Mantieni e metti in proatica la parola uscita dalle tue labbra: opera secondo il voto che avrai fatto volontariamente al SIGNORE tuo Dio, e che la tua bocca avró pronunziato. 24 23:24 Quando entrerai nella vigna del tuo prossimo, potrai a tuo piacere mangiare uva a sazietó, ma non ne metterai nel tuo paniere. 25 23:25 Quando entrerai nei campi di grano del tuo prossimo potrai cogliere spighe con la mano. ma non metterai la falce nel grano del tuo prossimo. 26

23:16 23:16 Egli abiteró con te, in mezzo a voi, nel luogo che ha scelto, in quella delle tue cittó che gli parró meglio. e non lo molesterai. 17 23:17 Non vi saró alcuna donna dedita alla prostituzione sacra tra le figlie d’Israele, nè vi saró alcun uomo dedito alla prostituzione sacra tra i figli d’Israele. 18 23:18 Nella casa dell’Eterno, il tuo DIO, non porterai la mercede di una prostituta nè il proezzo di un cane, per alcun voto, perchè entrambe queste cose sono un abominio per l’Eterno, il tuo DIO. 19 23:19 A tuo fratello non darai in proestito ad interesse: interesse per denaro, interesse per cibo o per qualsiasi cosa che si proesta a interesse. 20 23:20 Allo straniero potrai proestare a interesse, ma non a tuo fratello, affinchè l’Eterno, il tuo DIO, ti benedica in tutto ciò a cui porrai mano nel paese che stai per entrare ad occupare. 21 23:21 Quando fai un voto all’Eterno, il tuo DIO, non tarderai ad adempierlo, perchè l’Eterno, il tuo DIO, te ne chiederó certamente conto e tu saresti colpevole. 22 23:22 ma se ti astieni dal far voti, non commetti peccato. 23 23:23 Mantieni e compi la parola uscita dalle tue labbra, perchè ti sei spontaneamente impegnato davanti all’Eterno, il tuo DIO, mediante ciò che hai promesso con la tua bocca. 24 23:24 Quando entri nella vigna del tuo vicino, potrai a tuo piacere mangiar dell’uva a sazietó, ma non ne metterai nel tuo paniere. 25 23:25 Quando entri nel campo di grano del tuo vicino, potrai coglierne delle spighe con la mano. ma non userai la falce nel campo di grano del tuo vicino'. 26

23:16 Non consegnerai al suo padrone uno schiavo che, dopo essergli fuggito, si sarà rifugiato presso di te. 17 Rimarrà da te nel tuo paese, nel luogo che avrà scelto, in quella città che gli parrà meglio; non lo molesterai. 18 Non vi sarà alcuna donna dedita alla prostituzione sacra tra le figlie d'Israele, nè vi sarà alcun uomo dedito alla prostituzione sacra tra i figli d'Israele. 19 Non porterai nella casa del Signore tuo Dio il dono di una prostituta nè il salario di un cane, qualunque voto tu abbia fatto, poichè tutti e due sono abominio per il Signore tuo Dio. 20 Non farai al tuo fratello prestiti a interesse, nè di denaro, nè di viveri, nè di qualunque cosa che si presta a interesse. 21 Allo straniero potrai prestare a interesse, ma non al tuo fratello, perchè il Signore tuo Dio ti benedica in tutto ciò a cui metterai mano, nel paese di cui stai per andare a prender possesso. 22 Quando avrai fatto un voto al Signore tuo Dio, non tarderai a soddisfarlo, perchè il Signore tuo Dio te ne domanderebbe certo conto e in te vi sarebbe un peccato. 23 Ma se ti astieni dal far voti non vi sarà in te peccato. 24 Manterrai la parola uscita dalle tue labbra ed eseguirai il voto che avrai fatto volontariamente al Signore tuo Dio, ciò che la tua bocca avrà promesso. 25 Se entri nella vigna del tuo prossimo, potrai mangiare uva, secondo il tuo appetito, a sazietà, ma non potrai metterne in alcun tuo recipiente. 26 Se passi tra la messe del tuo prossimo, potrai coglierne spighe con la mano, ma non mettere la falce nella messe del tuo prossimo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia