Cronologia dei paragrafi

Le feste: Pasqua e Azzimi
Altre feste
I giudici
Deviazioni del culto
I giudici leviti
I re
Il sacerdozio levitico
I profeti
L'omicida e le città di rifugio
I confini
I testimoni
Il Taglione
La guerra e i combattenti
La conquista delle città
Caso di omicida ignoto
I prigionieri
Diritto di primogenitura
Il figlio ribelle
Prescrizioni diverse
Attentati alla fama di una giovane moglie
Adulterio e fornicazione
Partecipazione alle assemblee cultuali
Purità dell'accampamento
Leggi sociali e cultuali
Divorzio
Misure di protezione
La legge del levirato
Il pudore nelle risse
Appendici
Le primizie
La decima triennale
Israele popolo del Signore
La legge è scritta. Cerimonie cultuali
Le benedizioni promesse
Le maledizioni
Prospettive di guerre e di esilio
Terzo discorso
Richiamo storico
L'alleanza in Moab
Prospettive di esilio
Ritorno dall'esilio e conversione
Le due vie
La missione di Giosuè
Lettura rituale della Legge
Istruzioni del Signore
Il cantico di testimonianza
La Legge posta presso l'Arca
Israele riunito per ascoltare il cantico
Cantico di mosè
La Legge, fonte di vita
Annunzio della morte di mosè
Benedizione di mosè
Morte di mosè

Le feste: Pasqua e Azzimi (deu 16,1-8)

16:1 Osserva il mese di Abìb e celebra la Pasqua in onore del Signore, tuo Dio, perchè nel mese di Abìb il Signore, tuo Dio, ti ha fatto uscire dall'Egitto, durante la notte. 2 Immolerai la Pasqua al Signore, tuo Dio: un sacrificio di bestiame grosso e minuto, nel luogo che il Signore avrà scelto per stabilirvi il suo nome. 3 Con la vittima non mangerai pane lievitato; con essa per sette giorni mangerai gli azzimi, pane di afflizione, perchè sei uscito in fretta dalla terra d'Egitto. In questo modo ti ricorderai, per tutto il tempo della tua vita, del giorno in cui sei uscito dalla terra d'Egitto. 4 Non si veda lievito presso di te, entro tutti i tuoi confini, per sette giorni, nè resti nulla fino al mattino della carne che avrai immolato la sera del primo giorno. 5 Non potrai immolare la Pasqua in una qualsiasi città che il Signore, tuo Dio, sta per darti, 6 ma immolerai la Pasqua soltanto nel luogo che il Signore, tuo Dio, avrà scelto per fissarvi il suo nome. La immolerai alla sera, al tramonto del sole, nell'ora in cui sei uscito dall'Egitto. 7 La farai cuocere e la mangerai nel luogo che il Signore, tuo Dio, avrà scelto. La mattina potrai andartene e tornare alle tue tende. 8 Per sei giorni mangerai azzimi e il settimo giorno vi sarà una solenne assemblea per il Signore, tuo Dio. Non farai alcun lavoro.

16:1 16:1 OSSERVA il mese di Abib, e celebra in esso la Pasqua al Signore Iddio tuo. perciocche' il Signore Iddio tuo ti trasse fuor di Egitto, di notte, nel mese di Abib. 2 16:2 E sacrifica, nella Pasqua del Signore Iddio tuo, pecore e buoi, nel luogo che il Signore avra' scelto per istanziarvi il suo Nome. 3 16:3 Non mangiar con essa pane lievitato. mangia per sette giorni con essa pani azzimi, pane di afflizione. perciocche' tu uscisti in fretta del paese di Egitto. ac-ciocche' tu ti ricordi del giorno che uscisti del paese di Egitto, tutto il tempo della vita tua. 4 16:4 E per sette giorni non veggasi alcun lievito appo te, in tutti i tuoi confini. e della carne che tu avrai ammazzata la sera, nel proimo giorno, non restine nulla la notte fino alla mattina. 5 16:5 Tu non potrai sacrificar la Pasqua in qualunque tua citta', la quale il Signore Iddio tuo ti da'. 6 16:6 ma sacrificala nel luogo, che il Signore Iddio tuo avra' scelto per istanziarvi il suo Nome, in su la sera, come il sole tramontera', nel medesimo tempo che tu uscisti di Egitto. 7 16:7 E cuoci/a, e mangiala nel luogo che il Signore Iddio tuo avra' scelto. poi la mattina seguente tu te ne potrai ritornare, e andare alle tue stanze. 8 16:8 Mangia pani azzimi sei giorni. e al settimo giorno siavi solenne raunanza al Signore Iddio tuo. non fare in esso lavoro alcuno.

16:1 16:1 Osserva il mese di A-bib e celebra la Pasqua in onore dell'Eterno, del tuo Dio. poichè, nel mese di Abib, l'Eterno, il tuo Dio, ti trasse dall'Egitto, durante la notte. 2 16:2 E immolerai la Pasqua all'Eterno, all'Iddio tuo, con vittime de' tuoi greggi e de' tuoi armenti, nel luogo che l'Eterno avra' scelto per dimora del suo nome. 3 16:3 Non mangerai con queste offerte pane lievitato. per sette giorni mangerai con esse pane azzimo, pane d'afflizione (poichè uscisti in fretta dal paese d'Egitto). affinchè tu ti ricordi del giorno che uscisti dal paese d'Egitto, tutto il tempo della tua vita. 4 16:4 Non si vegga lievito proesso di te, entro tutti i tuoi confini, per sette giorni. e della carne che avrai immolata la sera del proimo giorno, nulla se ne serbi durante la notte fino al mattino. 5 16:5 Non potrai immolare la Pasqua in una qualunque delle citta' che l'Eterno, il tuo Dio, ti da'. 6 16:6 anzi, immolerai la Pasqua soltanto nel luogo che l'Eterno, il tuo Dio, avra' scelto per dimora del suo nome. la immolerai la sera, al tramontar del sole, nell'ora in cui uscisti dall'Egitto. 7 16:7 Farai cuocere la vittima, e la mangerai nel luogo che l'Eterno, il tuo Dio, avra' scelto. e la mattina te ne potrai tornare e andartene alle tue tende. 8 16:8 Per sei giorni mange-rai pane senza lievito. e il settimo giorno vi sara' una solenne raunanza, in onore dell'Eterno, ch'e' l'Iddio tuo. non farai lavoro di sorta.

16:1 16:1 Osserva il mese di A-bib e celebra la Pasqua in onore del SIGNORE tuo Dio, poichè nel mese di A-bib, il SIGNORE, il tuo Dio, ti ha fatto uscire dall'Egitto, durante la notte. 2 16:2 Celebrerai la Pasqua al SIGNORE tuo Dio, sacrificando vittime delle tue greggi e dei tuoi armenti, nel luogo che il SIGNORE avró scelto come dimora del suo nome. 3 16:3 Non mangerai con queste offerte pane lievitato. per sette giorni le man-gerai con pane azzimo, pane d'afflizione, poichè uscisti in fretta dal paese d'Egitto, affinchè per tutta la vita ti ricordi del giorno che uscisti dal paese d'Egitto. 4 16:4 Non si veda lievito proesso di te, entro tutti i tuoi confini, per sette giorni. e della carne che avrai sacrificata la sera del proimo giorno, nulla se ne conservi durante la notte fino al mattino. 5 16:5 Non potrai sacrificare l'agnello pasquale in una qualsiasi delle cittó che il SIGNORE, il tuo Dio, ti dó. 6 16:6 Sacrificherai l'agnello pasquale soltanto nel luogo che il SIGNORE, il tuo Dio, avró scelto come dimora del suo nome. lo sacrificherai la sera, al tramontar del sole, nell'ora in cui uscisti dall'Egitto. 7 16:7 Farai cuocere la vittima e la mangerai nel luogo che il SIGNORE, il tuo Dio, avró scelto. la mattina te ne potrai tornare e andartene alle tue tende. 8 16:8 Per sei giorni mange-rai pane azzimo, e il settimo giorno vi saró una solenne assemblea, in onore del SIGNORE tuo Dio. non farai nessun lavoro.

16:1 16:1 ’Osserva il mese di Abib e celebra la Pasqua in onore dell’Eterno, il tuo DIO, perchè nel mese di Abib, l’Eterno, il tuo DIO, ti fece uscire dall’Egitto, durante la notte. 2 16:2 Immolerai perciò la Pasqua all’Eterno, il tuo DIO, con animali proesi dal gregge e dalla mandria, nel luogo che l’Eterno ha scelto per farvi dimorare il suo nome. 3 16:3 Non mangerai con essa pane lievitato. per sette giorni mangerai con essa pane azzimo, pane di afflizione (poichè uscisti in fretta dal paese d’Egitto), affinchè ti ricordi del giorno che uscisti dal paese d’Egitto tutti i giorni della tua vita. 4 16:4 Non si vedró lievito proesso di te, entro tutti i tuoi confini, per sette giorni. e non rimarró nulla della carne che hai immolato la sera del proimo giorno per tutta la notte fino al mattino. 5 16:5 Non potrai immolare la Pasqua in una qualsiasi cittó che l’Eterno, il tuo DIO, ti dó, 6 16:6 ma immolerai la Pasqua solamente nel luogo che l’Eterno, il tuo DIO, ha scelto per farvi dimorare il suo nome. la immolerai la sera, al tramontare del sole, nell’ora in cui uscisti dall’Egitto. 7 16:7 Farai cuocere la vittima e /a mangerai nel luogo che l’Eterno, il tuo DIO, ha scelto. e al mattino te ne potrai andare e rientrare alle tue tende. 8 16:8 Per sei giorni mange-rai pane senza lievito. e il settimo giorno vi saró una solenne assemblea in onore dell’Eterno, il tuo DIO. non farai in esso alcun lavoro.

16:1 Osserva il mese di Abib e celebra la pasqua in onore del Signore tuo Dio perchè nel mese di Abib il Signore tuo Dio ti ha fatto uscire dall'Egitto, durante la notte. 2 Immolerai la pasqua al Signore tuo Dio: un sacrificio di bestiame grosso e minuto, nel luogo che il Signore avrà scelto per stabilirvi il suo nome. 3 Non mangerai con essa pane lievitato; per sette giorni mangerai con essa gli azzimi, pane di afflizione perchè sei uscito in fretta dal paese d'Egitto; e così per tutto il tempo della tua vita tu ti ricorderai il giorno in cui sei uscito dal paese d'Egitto. 4 Non si veda lievito presso di te, entro tutti i tuoi confini, per sette giorni; della carne, che avrai immolata la sera del primo giorno, non resti nulla fino al mattino. 5 Non potrai immolare la pasqua in una qualsiasi città che il Signore tuo Dio sta per darti, 6 ma immolerai la pasqua soltanto nel luogo che il Signore tuo Dio avrà scelto per fissarvi il suo nome; la immolerai alla sera, al tramonto del sole, nell'ora in cui sei uscito dall'Egitto. 7 Farai cuocere la vittima e la mangerai nel luogo che il Signore tuo Dio avrà scelto; la mattina te ne potrai tornare e andartene alle tue tende. 8 Per sei giorni mangerai azzimi e il settimo giorno vi sarà una solenne assemblea per il Signore tuo Dio; non farai alcun lavoro.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia