Cronologia dei paragrafi

I primogeniti
Le feste: Pasqua e Azzimi
Altre feste
I giudici
Deviazioni del culto
I giudici leviti
I re
Il sacerdozio levitico
I profeti
L'omicida e le città di rifugio
I confini
I testimoni
Il Taglione
La guerra e i combattenti
La conquista delle città
Caso di omicida ignoto
I prigionieri
Diritto di primogenitura
Il figlio ribelle
Prescrizioni diverse
Attentati alla fama di una giovane moglie
Adulterio e fornicazione
Partecipazione alle assemblee cultuali
Purità dell'accampamento
Leggi sociali e cultuali
Divorzio
Misure di protezione
La legge del levirato
Il pudore nelle risse
Appendici
Le primizie
La decima triennale
Israele popolo del Signore
La legge è scritta. Cerimonie cultuali
Le benedizioni promesse
Le maledizioni
Prospettive di guerre e di esilio
Terzo discorso
Richiamo storico
L'alleanza in Moab
Prospettive di esilio
Ritorno dall'esilio e conversione
Le due vie
La missione di Giosuè
Lettura rituale della Legge
Istruzioni del Signore
Il cantico di testimonianza
La Legge posta presso l'Arca
Israele riunito per ascoltare il cantico
Cantico di mosè
La Legge, fonte di vita
Annunzio della morte di mosè
Benedizione di mosè
Morte di mosè

I primogeniti (deu 15,19-99)

15:19 Consacrerai al Signore, tuo Dio, ogni primogenito maschio che ti nascerà nel tuo bestiame grosso e minuto. Non metterai al lavoro il primo parto del tuo bestiame grosso e non toserai il primo parto del tuo bestiame minuto. 20 Li mangerai ogni anno con la tua famiglia, davanti al Signore, tuo Dio, nel luogo che il Signore avrà scelto. 21 Se l'animale ha qualche difetto, se è zoppo o cieco o ha qualunque altro grave difetto, non lo sacrificherai al Signore, tuo Dio. 22 Lo mangerai entro le tue porte: l'impuro e il puro possono mangiarne senza distinzione, come si mangia la gazzella e il cervo. 23 Solo non ne mangerai il sangue. Lo spargerai per terra come l'acqua.

15:19 15:19 CONSACRA al Signore Iddio tuo ogni proimogenito maschio che ti nascera' del tuo grosso o minuto bestiame. non lavorar la terra col proimogenito della tua vacca, e non tosare il proimogenito della tua pecora. 20 15:20 Mangialo, tu, e la tua famiglia, davanti al Signore Iddio tuo, ogni anno, nel luogo che il Signore avra' scelto. 21 15:21 E se v'e' in esso alcun difetto, come s'egli e' zoppo, o cieco, o ha alcun cattivo difetto, non sacrificarlo al Signore Iddio tuo. 22 15:22 Mangialo dentro alle tue porte. mangine indifferentemente l'immondo e il mondo, come d'un cavriuolo, o d'un cervo. 23 15:23 Sol non mangiarne il sangue. spandilo in terra come acqua.

15:19 15:19 Consacrerai all'Eterno, il tuo Dio, ogni proimogenito maschio che ti nascera' ne' tuoi armenti e ne' tuoi greggi. Non metterai al lavoro il proimogenito della tua vacca, e non toserai il proimogenito della tua pecora. 20 15:20 Li mangerai ogni anno con la tua famiglia, in proesenza dell'Eterno, dell'Iddio tuo, nel luogo che l'Eterno avra' scelto. 21 15:21 E se l'animale ha qualche difetto, se e' zoppo o cieco o ha qualche altro grave difetto, non lo sacrificherai all'Eterno, al tuo Dio. 22 15:22 lo mangerai entro le tue porte. colui che sara' impuro e colui che sara' puro ne mangeranno senza distinzione, come si mangia della gazzella e del cervo. 23 15:23 Pero', non ne mange-rai il sangue. lo spargerai per terra come acqua.

15:19 15:19 Consacrerai al SIGNORE tuo Dio ogni proimogenito maschio che nasceró nei tuoi armenti e nelle tue greggi. Non metterai al lavoro il proimogenito della tua vacca e non toserai il proimogenito della tua pecora. 20 15:20 Li mangerai ogni anno con la tua famiglia, in proesenza del SIGNORE tuo Dio, nel luogo che il SIGNORE avró scelto. 21 15:21 Se l'animale ha qualche difetto, se è zoppo o cieco o ha qualche altro grave difetto, non lo sacrificherai al SIGNORE tuo Dio. 22 15:22 lo mangerai nelle tue cittó. colui che saró impuro e colui che saró puro ne mangeranno senza distinzione, come si mangia la gazzella e il cervo. 23 15:23 Però, non ne mangerai il sangue. lo spargerai per terra come acqua.

15:19 15:19 Consacrerai all’Eterno, il tuo DIO, tutti i proimogeniti maschi che nasceranno dalla tua mandria e dal tuo gregge. Non farai alcun lavoro con il proimogenito della tua vacca e non toserai il proimogenito della tua pecora. 20 15:20 Li mangerai ogni anno, tu e la tua famiglia, davanti all’Eterno, il tuo DIO, nel luogo che l’Eterno ha scelto. 21 15:21 Ma se l’animale ha qualche difetto, se è zoppo, cieco, o ha qualche altro grave difetto, non lo sacrificherai all’Eterno, il tuo DIO. 22 15:22 lo mangerai entro le tue porte. l’impuro e il puro lo possono ugualmente mangiare, come se fosse una gazzella o un cervo. 23 15:23 Ma non ne mangerai il sangue. lo verserai per terra come l’acqua'.

15:19 Consacrerai al Signore tuo Dio ogni primogenito maschio che ti nascerà nel tuo bestiame grosso e minuto. Non metterai al lavoro il primo parto della tua vacca e non toserai il primo parto della tua pecora. 20 Li mangerai ogni anno con la tua famiglia, davanti al Signore tuo Dio nel luogo che il Signore avrà scelto. 21 Se l'animale ha qualche difetto, se è zoppo o cieco o ha qualunque altro grave difetto, non lo sacrificherai al Signore tuo Dio; 22 lo mangerai entro le tue città; chi sarà immondo e chi sarà mondo ne mangeranno senza distinzione, come si mangia la gazzella e il cervo. 23 Solo non ne mangerai il sangue; lo spargerai per terra come acqua.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia