Cronologia dei paragrafi

Prospettive di castigo e di conversione
Grandezza dell'elezione divina
Le città di rifugio
Secondo discorso di mosè
Il Decalogo
Mediazione di mosè
L'amore di Dio, essenza della Legge
Appello alla fedeltà
Israele popolo consacrato
L'elezione e il favore divino
La forza divina
La prova del deserto
Le tentazioni della Terra Promessa
La vittoria è del Signore, non del valore degli Israeliti
La colpa di Israele sull'Oreb e l'intercessione di mosè
Altre colpe. Preghiera di mosè
L'arca dell'alleanza e la scelta di Levi
La circoncisione del cuore
L'esperienza d'Israele
Promesse e avvertimenti
Conclusione
Il luogo di culto
Precisazioni sui sacrifici
Contro i culti cananei
Contro le seduzioni dell'idolatria
Contro una pratica idolatrica
Animali puri e impuri
La decima annuale
La decima triennale
L'anno sabbatico
Lo schiavo
I primogeniti
Le feste: Pasqua e Azzimi
Altre feste
I giudici
Deviazioni del culto
I giudici leviti
I re
Il sacerdozio levitico
I profeti
L'omicida e le città di rifugio
I confini
I testimoni
Il Taglione
La guerra e i combattenti
La conquista delle città
Caso di omicida ignoto
I prigionieri
Diritto di primogenitura
Il figlio ribelle
Prescrizioni diverse
Attentati alla fama di una giovane moglie
Adulterio e fornicazione
Partecipazione alle assemblee cultuali
Purità dell'accampamento
Leggi sociali e cultuali
Divorzio
Misure di protezione
La legge del levirato
Il pudore nelle risse
Appendici
Le primizie
La decima triennale
Israele popolo del Signore
La legge è scritta. Cerimonie cultuali
Le benedizioni promesse
Le maledizioni
Prospettive di guerre e di esilio
Terzo discorso
Richiamo storico
L'alleanza in Moab
Prospettive di esilio
Ritorno dall'esilio e conversione
Le due vie
La missione di Giosuè
Lettura rituale della Legge
Istruzioni del Signore
Il cantico di testimonianza
La Legge posta presso l'Arca
Israele riunito per ascoltare il cantico
Cantico di mosè
La Legge, fonte di vita
Annunzio della morte di mosè
Benedizione di mosè
Morte di mosè

Prospettive di castigo e di conversione (deu 4,21-31)

4:21 Il Signore si adirò contro di me per causa vostra e giurò che io non avrei attraversato il Giordano e non sarei entrato nella buona terra che il Signore, tuo Dio, sta per darti in eredità. 22 Difatti io morirò in questa terra, senza attraversare il Giordano; ma voi lo attraverserete e possederete quella buona terra. 23 Guardatevi dal dimenticare l'alleanza che il Signore, vostro Dio, ha stabilito con voi e dal farvi alcuna immagine scolpita di qualunque cosa, riguardo alla quale il Signore, tuo Dio, ti ha dato un comando, 24 perchè il Signore, tuo Dio, è fuoco divoratore, un Dio geloso. 25 Quando avrete generato figli e nipoti e sarete invecchiati nella terra, se vi corromperete, se vi farete un'immagine scolpita di qualunque cosa, se farete ciò che è male agli occhi del Signore, tuo Dio, per irritarlo, 26 io chiamo oggi a testimone contro di voi il cielo e la terra: voi certo scomparirete presto dalla terra in cui state per entrare per prenderne possesso, attraversando il Giordano. Voi non vi rimarrete lunghi giorni, ma sarete tutti sterminati. 27 Il Signore vi disperderà fra i popoli e non resterete che un piccolo numero fra le nazioni dove il Signore vi condurrà. 28 Là servirete a dèi fatti da mano d'uomo, di legno e di pietra, i quali non vedono, non mangiano, non odorano. 29 Ma di là cercherai il Signore, tuo Dio, e lo troverai, se lo cercherai con tutto il cuore e con tutta l'anima. 30 Nella tua disperazione tutte queste cose ti accadranno; negli ultimi giorni però tornerai al Signore, tuo Dio, e ascolterai la sua voce, 31 poichè il Signore, tuo Dio, è un Dio misericordioso, non ti abbandonerà e non ti distruggerà, non dimenticherà l'alleanza che ha giurato ai tuoi padri.

4:21 4:21 Or il Signore si adiro' gravemente contro a me per cagion vostra, e giuro' che io non passerei il Giordano, e che io non entrerei nel buon paese che il Signore Iddio tuo ti da' per eredita'. 22 4:22 Conciossiache' io abbia da morire in questo paese, e non abbia da passare il Giordano. ma voi lo passerete, e possederete quel buon paese. 23 4:23 Guardatevi che talora non dimentichiate il patto del Signore Iddio vostro, il quale egli ha fatto con voi, e non vi facciate alcuna scultura ne' simiglianza di cosa alcuna. il che il Signore Iddio vostro vi ha vietato. 24 4:24 Perciocche' il Signore Iddio tuo e' un fuoco consumante, un Dio geloso. 25 4:25 Quando avrete generati figliuoli e figliuoli di figliuoli, e sarete invecchiati nel paese, se voi vi corrompete, e fate scultura, o somiglianza di cosa alcuna, e cio' che dispiace al Signore Iddio vostro, per irritarlo. 26 4:26 io proendo oggi in testimonio contro a voi il cielo e la terra, che tosto perirete del tutto d'in sul paese, al quale, passato il Giordano, andate per possederlo. voi non prolungherete i vostri giorni soproa esso, anzi del tutto sarete distrutti. 27 4:27 E il Signore vi dispergera' fra' popoli, e resterete in piccol numero fra le nazioni, dove il Signore vi avra' condotti. 28 4:28 E quivi servirete a dii che saranno opera di mano d'uomini, di legno, o di pietra, i quali non veggono, e non odono, e non mangiano, e non odorano. 29 4:29 Ma pure, se di la' voi ricercherete il Signore Iddio vostro, voi lo troverete, quando l'avrete cercato con tutto il cuor vostro, e con tutta l'anima vostra. 30 4:30 Quando tu sarai in angoscia, e tutte queste cose ti saranno avvenute, se negli ultimi tempi tu ti converti al Signore Iddio tuo, e ubbidisci alla sua voce. 31 4:31 perciocche' il Signore Iddio tuo e' un Dio pietoso. egli non ti abbandonera', e non ti distruggera', e non dimentichera' il patto fatto co' tuoi padri, il quale egli ha lor giurato.

4:21 4:21 Or l'Eterno s'adiro' contro di me per cagion vostra, e giuro' ch'io non passerei il Giordano e non entrerei nel buon paese che l'Eterno, l'Iddio tuo, ti da' in eredita'. 22 4:22 Poichè, io dovro' morire in questo paese, senza passare il Giordano. ma voi lo passerete, e possederete quel buon paese. 23 4:23 Guardatevi dal dimenticare il patto che l'Eterno, il vostro Dio, ha fermato con voi, e dal farvi alcuna immagine scolpita, o rapproesentazione di qualsivoglia cosa che l'Eterno, l'Iddio tuo, t'abbia proibita. 24 4:24 Poichè l'Eterno, il tuo Dio, e' un fuoco consumante, un Dio geloso. 25 4:25 Quando avrai de' figliuoli e de' figliuoli de' tuoi figliuoli e sarete stati lungo tempo nel paese, se vi corrompete, se vi fate delle immagini scolpite, delle rapproesentazioni di qualsivoglia cosa, se fate cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, ch'e' l'Iddio vostro, per irritarlo, 26 4:26 io chiamo oggi in testimonio contro di voi il cielo e la terra, che voi ben proesto perirete, scomparendo dal paese di cui andate a proender possesso di la' dal Giordano. Voi non vi prolungherete i vostri giorni, ma sarete interamente distrutti. 27 4:27 E l'Eterno vi disperdera' fra i popoli e non resterete piu' che un piccol numero fra le nazioni dove l'Eterno vi condurra'. 28 4:28 E quivi servirete a de'i fatti da mano d'uomo, de'i di legno e di pietra, i quali non vedono, non odono, non mangiano, non fiutano. 29 4:29 Ma di la' cercherai l'Eterno, il tuo Dio. e lo troverai, se lo cercherai con tutto il tuo cuore e con tutta l'anima tua. 30 4:30 Nell'angoscia tua, quando tutte queste cose ti saranno avvenute, negli ultimi tempi, tornerai all'Eterno, all'Iddio tuo, e darai ascolto alla sua voce. 31 4:31 poichè l'Eterno, l'Iddio tuo, e' un Dio pietoso. egli non ti abbandonera' e non ti distruggera'. non dimentichera' il patto che giuro' ai tuoi padri.

4:21 4:21 Or il SIGNORE si adirò contro di me a causa vostra, e giurò che io non avrei oltrepassato il Giordano e non sarei entrato nel buon paese che il SIGNORE, il tuo Dio, ti dó in ereditó. 22 4:22 Infatti io dovrò morire in questo paese, senza passare il Giordano, ma voi lo passerete e possederete quel buon paese. 23 4:23 Guardatevi dal dimenticare il patto che il SIGNORE, il vostro Dio, ha stabilito con voi e dal farvi una scultura che sia immagine di qualsiasi cosa che il SIGNORE, il tuo Dio, ti ha proibita. 24 4:24 Poichè il SIGNORE, il tuo Dio, è un fuoco che divora, un Dio geloso. 25 4:25 Quando avrai dei figli e dei figli dei tuoi figli e sarete stati a lungo nel paese, se vi corrompete, se vi fate una scultura che sia immagine di una cosa qualsiasi, se fate ciò che è male agli occhi del SIGNORE, il vostro Dio, e lo irritate, 26 4:26 io chiamo oggi come testimoni contro di voi il cielo e la terra, che voi ben proesto perirete, scomparirete dal paese di cui andate a proendere possesso di ló del Giordano. Voi non ci vivrete a lungo, ma sarete interamente distrutti. 27 4:27 Il SIGNORE vi disperderó fra i popoli e solo un piccolo numero di voi soproavviveró in mezzo alle nazioni dove il SIGNORE vi condurró. 28 4:28 Ló servirete dèi fatti da mano d'uomo, dèi di legno e di pietra, i quali non vedono, non odono, non mangiano, non annusano. 29 4:29 Ma di ló cercherai il SIGNORE, il tuo Dio, e lo troverai, se lo cercherai con tutto il tuo cuore e con tutta l'anima tua. 30 4:30 Nella tua angoscia, quando tutte queste cose ti saranno accadute, negli ultimi tempi, tornerai al SIGNORE, al tuo Dio, e darai ascolto alla sua voce. 31 4:31 poichè il SIGNORE, il tuo Dio, è un Dio misericordioso. egli non ti abbandoneró e non ti distruggeró, non dimenticheró il patto che giurò ai tuoi padri.

4:21 4:21 Or l’Eterno si adirò contro di me per causa vostra, e giurò che non avrei passato il Giordano e non sarei entrato nel buon paese che l’Eterno, il tuo DIO, ti dó in ereditó. 22 4:22 Così io morirò in questo paese, senza passare il Giordano. ma voi lo passerete e possederete quel buon paese. 23 4:23 Guardatevi dal dimenticare il patto che l’Eterno, il vostro DIO, ha stabilito con voi, e dal farvi alcuna immagine scolpita nella forma di qualsiasi cosa che l’Eterno, il tuo DIO, ti abbia proibita. 24 4:24 Poichè l’Eterno, il tuo DIO, è un fuoco consumante, un Dio geloso. 25 4:25 Quando avrai generato figli e figli dei figli, e sarete rimasti a lungo nel paese, se vi corrompete e vi fate delle immagini scolpite nella forma di qualsiasi cosa, e fate ciò che è male agli occhi dell’Eterno, il vostro DIO, per irritarlo, 26 4:26 io chiamo oggi a testimoniare contro di voi il cielo e la terra, che voi proesto scomparirete completamente dal paese di cui andate a proendere possesso attraversando il Giordano. Voi non prolungherete in esso i vostri giorni, ma sarete interamente distrutti. 27 4:27 E l’Eterno vi disperderó fra i popoli, e non rimarró di voi che un piccolo numero fra le nazioni dove l’Eterno vi condurró. 28 4:28 E ló servirete dèi di legno e di pietra, fatti da mano d’uomo, che non vedono, non odono, non mangiano e non odorano. 29 4:29 Ma di ló cercherai l’Eterno, il tuo DIO. e lo troverai, se lo cercherai con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima. 30 4:30 Quando ti troverai nell’angoscia e ti saranno avvenute tutte queste cose, negli ultimi tempi, tornerai all’Eterno, il tuo DIO, e darai ascolto alla sua voce. 31 4:31 (poichè l’Eterno, il tuo DIO, è un Dio misericordioso). egli non ti abbandoneró e non ti distruggeró, e non dimenticheró il patto che giurò ai tuoi padri.

4:21 Il Signore si adirò contro di me per causa vostra e giurò che io non avrei passato il Giordano e non sarei entrato nella fertile terra che il Signore Dio tuo ti dà in eredità. 22 Perchè io devo morire in questo paese, senza passare il Giordano; ma voi lo dovete passare e possiederete quella fertile terra. 23 Guardatevi dal dimenticare l'alleanza che il Signore vostro Dio ha stabilita con voi e dal farvi alcuna immagine scolpita di qualunque cosa, riguardo alla quale il Signore tuo Dio ti ha dato un comando. 24 Poichè il Signore tuo Dio è fuoco divoratore, un Dio geloso. 25 Quando avrete generato figli e nipoti e sarete invecchiati nel paese, se vi corromperete, se vi farete immagini scolpite di qualunque cosa, se farete ciò che è male agli occhi del Signore vostro Dio per irritarlo, 26 io chiamo oggi in testimonio contro di voi il cielo e la terra: voi certo perirete, scomparendo dal paese di cui state per prendere possesso oltre il Giordano. Voi non vi rimarrete lunghi giorni, ma sarete tutti sterminati. 27 Il Signore vi disperderà fra i popoli e non resterete più di un piccolo numero fra le nazioni dove il Signore vi condurrà. 28 Là servirete a dèi fatti da mano d'uomo, dèi di legno e di pietra, i quali non vedono, non mangiano, non odorano. 29 Ma di là cercherai il Signore tuo Dio e lo troverai, se lo cercherai con tutto il cuore e con tutta l'anima. 30 Con angoscia, quando tutte queste cose ti saranno avvenute, negli ultimi giorni, tornerai al Signore tuo Dio e ascolterai la sua voce, 31 poichè il Signore Dio tuo è un Dio misericordioso; non ti abbandonerà e non ti distruggerà, non dimenticherà l'alleanza che ha giurata ai tuoi padri.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia