Cronologia dei paragrafi

L'oblazione unita ai sacrifici
Le primizie del pane
Espiazione delle colpe per inavvertenza
Violazione del sabato
I fiocchi dei vestiti
Rivolta di Core, Datan e Abiram
Il castigo
Gli incensieri
L'intercessione di Aronne
Il bastone di Aronne
La funzione espiatrice del sacerdozio
La parte dei sacerdoti
La parte dei Leviti
Le decime
Le ceneri della giovenca rossa
Casi di impurit
Il rituale delle acque lustrali
Le acque di Meriba
Castigo di Mos e di Aronne
Edom rifiuta il passaggio
Morte di Aronne
Presa di Corma
Il serpente di bronzo
Tappe verso la Transgiordania
Conquista della Transgiordania
Il re do Moab fa appello a Balaam
L'asina di Balaam
Balaam e Balak
Oracoli di Balaam
Israele a Peor
Il censimento
Censimento dei Leviti
L'eredit delle figlie
Giosu capo della comunit
Precisazioni sui sacrifici
A. Sacrifici quotidiani
B. Il sabato
C. Il novilunio
D. Gli azzimi
E. La festa delle Settimane
F. La festa delle Acclamazioni
G. Il giorno della Espiazione
H. La festa della Capanne
Leggi sui voti
Guerra santa contro Madiam
Massacro delle donne e purificazione del bottino
Divisione del bottino
Le offerte
Divisione della Transgiordania
Le tappe dell'Esodo
Divisione di Canaan. L'ordine di Dio
Frontiere di Canaan
I sovrintendenti alla spartizione
La parte dei Leviti
Le citt di rifugio
L'eredit della donna sposata

L'oblazione unita ai sacrifici(num 15,1-16)

15:1 Il Signore parlò a Mosè e disse: 2 "Parla agli Israeliti dicendo loro: "Quando sarete entrati nella terra che dovrete abitare e che io sto per darvi, 3 e offrirete al Signore un sacrificio consumato dal fuoco, olocausto o sacrificio, per soddisfare un voto o per un'offerta spontanea o nelle vostre solennità, per offrire un profumo gradito al Signore con il vostro bestiame grosso o minuto, 4 colui che presenterà l'offerta al Signore offrirà in oblazione un decimo di efa di fior di farina, impastata con un quarto di hin di olio, 5 e vino come libagione, un quarto di hin: lo aggiungerai all'olocausto o al sacrificio, per ogni agnello. 6 Se è per un ariete, offrirai in oblazione due decimi di efa di fior di farina, impastata con un terzo di hin di olio, 7 e vino in libagione, un terzo di hin: l'offrirai come profumo gradito al Signore. 8 Se offri un giovenco in olocausto o in sacrificio per soddisfare un voto o in sacrificio di comunione al Signore, 9 oltre al giovenco si offrirà un'oblazione di tre decimi di efa di fior di farina, impastata in mezzo hin di olio, 10 e offrirai vino in libagione, un mezzo hin di vino; è un sacrificio consumato dal fuoco, profumo gradito al Signore. 11 Così si farà per ogni giovenco, per ogni ariete, per ogni agnello o capretto. 12 Secondo il numero degli animali che immolerete, farete così per ciascuna vittima. 13 Quanti sono nativi della terra faranno così, per offrire un sacrificio consumato dal fuoco, profumo gradito al Signore. 14 Se uno straniero che dimora da voi, o chiunque abiterà in mezzo a voi, di generazione in generazione, offrirà un sacrificio consumato dal fuoco, profumo gradito al Signore, farà come fate voi. 15 Vi sarà una sola legge per l'assemblea, sia per voi sia per lo straniero che dimora in mezzo a voi, una legge perenne, di generazione in generazione; come siete voi, così sarà lo straniero davanti al Signore. 16 Ci sarà una stessa legge e una stessa regola per voi e per lo straniero che dimora presso di voi"".

15:1 15:1 POI il Signore parlo' a Mose', dicendo: 2 15:2 Parla a' figliuoli d'Israele, e di' loro: Quando voi sarete entrati nel paese, dove avete ad abitare, il quale io vi do. 3 15:3 e farete alcun sacrificio da ardere al Signore, come olocausto, o altro sacrificio, per singolar voto, o per ispontanea volonta', o nelle vostre feste solenni, per offerir soave odore, del grosso o del minuto bestiame, al Signore. 4 15:4 offerisca colui che fara' la sua offerta al Signore, un'offerta di panatica della decima parte d'un efa di fior di farina, stemperata con la quarta parte d'un hin d'olio. 5 15:5 e la quarta parte di un hin di vino, per offerta da spandere. Questo offerirai per ciascuno olocausto, o altro sacrificio che sia d'un agnello. 6 15:6 E se fai offerta di panatica per un montone, offeriscila di due decimi di fior di farina, stemperata col terzo d'un hin d'olio. 7 15:7 E per offerta da spandere, offerisci il terzo d'un hin di vino, in odor soave al Signore. 8 15:8 E se tu offerisci al Signore un giovenco per olocausto, o per altro sacrificio, per singolar voto, o per sacrificio da render grazie. 9 15:9 offerisci, insieme col giovenco, un'offerta di panatica, di tre decimi di fior di farina, stemperata con la meta' d'un hin d'olio. 10 15:10 E, per offerta da spandere, offerisci la meta' d'un hin di vino. il tutto in offerta da ardere, di soave odore al Signore. 11 15:11 Facciasi cosi' per ciascun bue, per ciascun montone, e per ciascuna minuta bestia, pecora o caproa. 12 15:12 Fate cosi' per ciascuna di quelle bestie, secondo il numero che ne sacrificherete. 13 15:13 Chiunque e' natio del paese offerisca queste cose in questa maniera, per proesentare offerta da ardere, di soave odore, al Signore. 14 15:14 E quando alcuno straniere che dimorera' approesso di voi, o qualunque altro sara' fra voi, per le vostre generazioni, fara' offerta da ardere, di soave odore al Signore, faccia cosi' come farete voi. 15 15:15 Siavi un medesimo statuto per voi, e per lo forestiere che dimora con voi che siete della raunanza. Sia questo uno statuto perpetuo per le vostre generazioni. Davanti al Signore il forestiere sara' come voi. 16 15:16 Una medisima legge, e una medesima ragione sara' per voi, e per lo straniere che dimora con voi.

15:1 15:1 Poi l'Eterno parlo' a Mose', dicendo: 2 15:2 'Parla ai figliuoli d'Israele e di' loro: Quando sarete entrati nel paese che dovrete abitare e che io vi do, 3 15:3 e offrirete all'Eterno un sacrifizio fatto mediante il fuoco, olocausto o sacrifizio, per adempimento d'un voto o come offerta volontaria, o nelle vostre feste solenni, per fare un profumo soave all'Eterno col vostro grosso o minuto bestiame, 4 15:4 colui che proesentera' la sua offerta all'Eterno, offrira' come oblazione un decimo d'efa di fior di farina stemperata col quarto di un hin d'olio, 5 15:5 e farai una libazione d'un quarto di hin di vino con l'olocausto o il sacrifizio, per ogni agnello. 6 15:6 Se e' per un montone, offrirai come oblazione due decimi d'efa di fior di farina stemperata col terzo di un hin d'olio, 7 15:7 e farai una libazione d'un terzo di hin di vino come offerta di odor soave all'Eterno. 8 15:8 E se offri un giovenco come olocausto o come sacrifizio, per adempimento d'un voto o come sacrifizio d'azioni di grazie all'Eterno, 9 15:9 si offrira', col giovenco, come oblazione, tre decimi d'efa di fior di farina stemperata con la meta' di un hin d'olio, 10 15:10 e farai una libazione di un mezzo hin di vino: e' un sacrifizio fatto mediante il fuoco, di soave odore all'Eterno. 11 15:11 Cosi' si fara' per ogni bue, per ogni montone, per ogni agnello o caproetto. 12 15:12 Qualunque sia il numero degli animali che immolerete, farete cosi' per ciascuna vittima. 13 15:13 Tutti quelli che sono nativi del paese faranno le cose cosi', quando offriranno un sacrifizio fatto mediante il fuoco, di soave odore all'Eterno. 14 15:14 E se uno straniero che soggiorna da voi, o chiunque dimori fra voi nel futuro, offre un sacrifizio fatto mediante il fuoco, di soave odore all'Eterno, fara' come fate voi. 15 15:15 Vi sara' una sola legge per tutta l'assemblea, per voi e per lo straniero che soggiorna fra voi. sara' una legge perpetua, di generazione in generazione. come siete voi, cosi' sara' lo straniero davanti all'Eterno. 16 15:16 Ci sara' una stessa legge e uno stesso diritto per voi e per lo straniero che soggiorna da voi'.

15:1 15:1 Poi il SIGNORE disse a Mosè: 2 15:2 'Parla ai figli d'Israele e dò loro: ""Quando sarete entrati nel paese che dovrete abitare e che io vi do, 3 15:3 e offrirete al SIGNORE un sacrificio consumato dal fuoco, olocausto o sacrificio, per adempimento d'un voto o come offerta volontaria o nelle vostre feste solenni, per fare un profumo soave al SIGNORE con il vostro bestiame grosso o minuto, 4 15:4 colui che proesenteró la sua offerta al SIGNORE, offriró come oblazione un decimo d'efa di fior di farina intrisa con un quarto di hin d'olio. 5 15:5 Farai una libazione di un quarto di hin di vino con l'olocausto o il sacrificio, per ogni agnello. 6 15:6 Se è per un montone, offrirai come oblazione due decimi di efa di fior di farina intrisa con un terzo di hin d'olio, 7 15:7 e farai una libazione di un terzo di hin di vino come offerta di profumo soave al SIGNORE. 8 15:8 Se offri un toro come olocausto o come sacrificio, per adempimento di un voto o come sacrificio di riconoscenza al SIGNORE, 9 15:9 si offriranno con il toro, come oblazione, tre decimi di efa di fior di farina intrisa con mezzo hin d'olio, 10 15:10 e farai una libazione di un mezzo hin di vino: è un sacrificio consumato dal fuoco, di profumo soave per il SIGNORE. 11 15:11 Cosò si faró per ogni bue, per ogni montone, per ogni agnello o caproetto. 12 15:12 Qualunque sia il numero degli animali che sacrificherete, farete cosò per ciascuna vittima. 13 15:13 Tutti quelli che sono nativi del paese faranno le cose cosò, quando offriranno un sacrificio consumato dal fuoco, di profumo soave per il SIGNORE. 14 15:14 E se uno straniero che soggiorna da voi, o chiunque abiti in mezzo a voi nel futuro, offre un sacrificio consumato dal fuoco, di profumo soave per il SIGNORE, faró come fate voi. 15 15:15 Vi saró una sola legge per tutta la comunitó, per voi e per lo straniero che soggiorna in mezzo a voi. saró una legge perenne, di generazione in generazione. come siete voi, cosò saró lo straniero davanti al SIGNORE. 16 15:16 Ci saró una stessa legge e uno stesso diritto per voi e per lo straniero che soggiorna da voi""'.

15:1 15:1 Poi l’Eterno parlò a Mosè, dicendo: 2 15:2 ’Parla ai figli d’Israele e dì loro: Quando sarete entrati nel paese che dovete abitare e che io vi do, 3 15:3 e offrirete all’Eterno un sacrificio fatto col fuoco, un olocausto o un sacrificio, per l’adempimento di un voto o come offerta volontaria o nelle vostre feste stabilite, per fare un odore soave all’Eterno con un animale, proeso dalla mandria o dal gregge, 4 15:4 colui che proesenteró la sua offerta all’Eterno, offriró come oblazione di cibo un decimo di efa di fior di farina mescolata con un quarto di hin di olio. 5 15:5 inoltre porterai una libazione di un quarto di hin di vino con l’olocausto o il sacrificio, per ogni agnello. 6 15:6 Se è per un montone, porterai come oblazione di cibo due decimi di efa di fior di farina mescolata con un terzo di hin di olio, 7 15:7 e farai una libazione di un terzo di hin di vino come offerta di odore soave all’Eterno. 8 15:8 Se invece come olocausto o come sacrificio porti un torello, per l’adempimento di un voto o come sacrificio di ringraziamento all’Eterno, 9 15:9 assieme al torello si offriró, come oblazione di cibo, tre decimi di efa di fior di farina mescolata con mezzo hin di olio. 10 15:10 e porterai come libazione mezzo hin di vino. è un sacrificio fatto col fuoco, di odore soave all’Eterno. 11 15:11 Così si faró per ogni torello, per ogni montone, per ogni agnello o caproetto, secondo il numero che proeparate. 12 15:12 Farete così per ogni animale che porterete. 13 15:13 Tutti quelli che sono nativi del paese faranno le cose così, quando offriranno un sacrificio fatto col fuoco di odore soave all’Eterno. 14 15:14 E se uno straniero che risiede con voi, o chiunque si trovi tra di voi nelle generazioni future, desiderasse offrire un sacrificio fatto col fuoco, di odore soave all’Eterno, faró come fate voi. 15 15:15 Vi saró un solo statuto per tutta l’assemblea, per voi e per lo straniero che risiede con voi. saró uno statuto perpetuo, per tutte le vostre generazioni. come siete voi, così saró lo straniero davanti all’Eterno. 16 15:16 Ci saró una stessa legge e uno stesso decreto per voi e per lo straniero che risiede con voi'.

15:1 Il Signore disse a Mosè: 2 ""Parla agli Israeliti e riferisci loro: Quando sarete entrati nel paese che dovrete abitare e che io vi dò 3 e offrirete al Signore un sacrificio consumato dal fuoco, olocausto o sacrificio per soddisfare un voto, o per un'offerta volontaria, o nelle vostre solennità, per fare un profumo soave per il Signore con il vostro bestiame grosso o minuto, 4 colui che presenterà l'offerta al Signore, offrirà in oblazione un decimo di efa di fior di farina intrisa in un quarto di hin di olio. 5 Farai una libazione di un quarto di hin di vino oltre l'olocausto o sacrificio per ogni agnello. 6 Se è per un ariete, offrirai in oblazione due decimi di efa di fior di farina con un terzo di hin di olio 7 e farai una libazione di un terzo di hin di vino come offerta di odore soave in onore del Signore. 8 Se offri un giovenco in olocausto o in sacrificio per soddisfare un voto o in sacrificio di comunione al Signore, 9 oltre il giovenco si offrirà, in oblazione, tre decimi di efa di fior di farina intrisa in mezzo hin di olio 10 e farai una libazione di un mezzo hin di vino; è un sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore. 11 Così si farà per ogni bue, per ogni ariete, per ogni agnello o capretto. 12 Qualunque sia il numero degli animali che immolerete, farete così per ciascuna vittima. 13 Quanti sono nativi del paese faranno così, quando offriranno un sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore. 14 Se uno straniero che soggiorna da voi o chiunque dimorerà in mezzo a voi in futuro, offrirà un sacrificio con il fuoco, soave profumo per il Signore, farà come fate voi. 15 Vi sarà una sola legge per tutta la comunità, per voi e per lo straniero che soggiorna in mezzo a voi; sarà una legge perenne, di generazione in generazione; come siete voi, così sarà lo straniero davanti al Signore. 16 Ci sarà una stessa legge e uno stesso rito per voi e per lo straniero che soggiorna presso di voi"".

Mappa

Commento di un santo

I moti santi delle nostre facoltà, che sono secondo virtù, sono le primizie dell'aia dello spirito: per questo li si paragona un'aia campestre, in cui è ventilato il frumento. Nell'aia il grano e l'orzo sono scossi e, ventilati più volte nell'aria, sono separati dalla pula; la paglia e le altre scorie del raccolto si disperdono, infatti, per ogni dove a un lieve soffio d'aria, mentre gli elementi più consistenti, dopo che la polvere è stata eliminata, ricadono nel medesimo luogo. Allo stesso modo quelli tra i nostri pensieri che sono consistenti e di ottima qualità, offrono un puro e genuino nutrimento di virtù.

Autore

Ambrogio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia