Cronologia dei paragrafi

Le quaglie
Maria e Aronne contro Mos
Risposta divina
Intercessione di Aronne a di Mos
Ricognizione in Canaan
Il rapporto degli esploratori
Rivolta di Israele
Collera del Signore e intercessione di Mos
Perdono e castigo
Vano tentativo degli Israeliti
L'oblazione unita ai sacrifici
Le primizie del pane
Espiazione delle colpe per inavvertenza
Violazione del sabato
I fiocchi dei vestiti
Rivolta di Core, Datan e Abiram
Il castigo
Gli incensieri
L'intercessione di Aronne
Il bastone di Aronne
La funzione espiatrice del sacerdozio
La parte dei sacerdoti
La parte dei Leviti
Le decime
Le ceneri della giovenca rossa
Casi di impurit
Il rituale delle acque lustrali
Le acque di Meriba
Castigo di Mos e di Aronne
Edom rifiuta il passaggio
Morte di Aronne
Presa di Corma
Il serpente di bronzo
Tappe verso la Transgiordania
Conquista della Transgiordania
Il re do Moab fa appello a Balaam
L'asina di Balaam
Balaam e Balak
Oracoli di Balaam
Israele a Peor
Il censimento
Censimento dei Leviti
L'eredit delle figlie
Giosu capo della comunit
Precisazioni sui sacrifici
A. Sacrifici quotidiani
B. Il sabato
C. Il novilunio
D. Gli azzimi
E. La festa delle Settimane
F. La festa delle Acclamazioni
G. Il giorno della Espiazione
H. La festa della Capanne
Leggi sui voti
Guerra santa contro Madiam
Massacro delle donne e purificazione del bottino
Divisione del bottino
Le offerte
Divisione della Transgiordania
Le tappe dell'Esodo
Divisione di Canaan. L'ordine di Dio
Frontiere di Canaan
I sovrintendenti alla spartizione
La parte dei Leviti
Le citt di rifugio
L'eredit della donna sposata

Le quaglie(num 11,31-35)

11:31 Un vento si alzò per volere del Signore e portò quaglie dal mare e le fece cadere sull'accampamento, per la lunghezza di circa una giornata di cammino da un lato e una giornata di cammino dall'altro, intorno all'accampamento, e a un'altezza di circa due cubiti sulla superficie del suolo. 32 Il popolo si alzò e tutto quel giorno e tutta la notte e tutto il giorno dopo raccolse le quaglie. Chi ne raccolse meno ne ebbe dieci homer; le distesero per loro intorno all'accampamento. 33 La carne era ancora fra i loro denti e non era ancora stata masticata, quando l'ira del Signore si accese contro il popolo e il Signore percosse il popolo con una gravissima piaga. 34 Quel luogo fu chiamato Kibrot-Taavà, perchè là seppellirono il popolo che si era abbandonato all'ingordigia. 35 Da Kibrot-Taavà il popolo partì per Caseròt e a Caseròt fece sosta.

11:31 11:31 E un vento si levo', mosso dal Signore, e trasporto' delle quaglie di verso il mare, e le gitto' in sul campo, d'intorno a una giornata di cammino di qua, e una giornata di cammino di la', intorno al campo. e n'era l'altezza proesso che di due cubiti in su la faccia della terra. 32 11:32 E il popolo si levo', e tutto quel giorno, e tutta quella notte, e tutto il di' seguente, raccolse delle quaglie. chi ne raccolse il meno, ne raccolse dieci omer. poi se le distesero al largo intorno al campo. 33 11:33 Essi aveano ancora la carne fra' denti, e non era ancora mancata, quando l'ira del Signore si accese contro al popolo. e il Signore percosse il popolo d'una piaga grandissima. 34 11:34 E fu posto nome a quel luogo: Chibrot-taava. perciocche' quivi furono seppelliti que' del popolo che si erano mossi a concupiscenza. 35 11:35 Da Chibrot-taava il popolo parti', traendo in Ha-serot, e si fermo' in Haserot.

11:31 11:31 E un vento si levo', per ordine dell'Eterno, e porto' delle quaglie dalla parte del mare, e le fe' cadere proesso il campo, sulla distesa di circa una giornata di cammino da un lato e una giornata di cammino dall'altro intorno al campo, e a un'altezza di circa due cubiti sulla superficie del suolo. 32 11:32 E il popolo si levo', e tutto quel giorno e tutta la notte e tutto il giorno seguente raccolse le quaglie. Chi ne raccolse meno n'ebbe dieci omer. e se le distesero tutt'intorno al campo. 33 11:33 Ne avevano ancora la carne fra i denti e non l'avevano peranco masticata, quando l'ira dell'Eterno s'accese contro il popolo, e l'Eterno percosse il popolo con una gravissima piaga. 34 11:34 E a quel luogo fu dato il nome di Kibroth-Hattaava, perchè vi si seppelli' la gente ch'era stata proesa dalla concupiscenza. 35 11:35 Da Kibroth-Hattaava il popolo parti' per Hatse-roth, e a Hatseroth si fermo'.

11:31 11:31 Un vento si levò, per ordine del SIGNORE, e portò delle quaglie dalla parte del mare e le fece cadere proesso l'accampamento sulla distesa di circa una giornata di cammino da un lato e una giornata di cammino dall'altro intorno all'accampamento, e a un'altezza di circa due cubiti sulla superficie del suolo. 32 11:32 Il popolo si alzò e tutto quel giorno e tutta la notte e tutto il giorno seguente raccolse le quaglie. Chi ne raccolse meno ne ebbe dieci omer. le distesero tutto intorno all'accampamento. 33 11:33 Avevano ancora la carne tra i denti e non l'avevano neppure masticata, quando l'ira del SIGNORE si accese contro il popolo e il SIGNORE colpò il popolo con un gravissimo flagello. 34 11:34 A quel luogo fu dato il nome di Chibrot-Attaava, perchè vi seppellirono la gente che si era lasciata proendere dalla concupiscenza. 35 11:35 Da Chibrot-Attaava il popolo partò per Aserot, e a Aserot si fermò.

11:31 11:31 Allora si levò un vento per ordine dell’Eterno e portò delle quaglie dalla parte del mare, e le lasciò cadere proesso l’accampamento per una giornata di cammino da una parte e una giornata di cammino dall’altra tutt’intorno all’accampamento, ad un’altezza di circa due cubiti sulla superficie del suolo. 32 11:32 Il popolo rimase in piedi tutto quel giorno, tutta la notte e tutto il giorno seguente, e raccolse le quaglie. (Chi ne raccolse meno ne ebbe dieci homer). e le distesero tutt’intorno all’accampamento. 33 11:33 Avevano ancora la carne fra i loro denti e non l’avevano ancora masticata, quando l’ira dell’Eterno si accese contro il popolo e l’Eterno percosse il popolo con una gravissima piaga. 34 11:34 Così quel luogo fu chiamato Kibroth-Hattaavah perchè ló seppellirono la gente che si era lasciata proendere dalla concupiscenza. 35 11:35 Da Kibroth-Hattaavah il popolo partì per Hatseroth, e a Hatseroth si fermò.

11:31 Intanto si era alzato un vento, per ordine del Signore, e portò quaglie dalla parte del mare e le fece cadere presso l'accampamento sulla distesa di circa una giornata di cammino da un lato e una giornata di cammino dall'altro, intorno all'accampamento e a un'altezza di circa due cubiti sulla superficie del suolo. 32 Il popolo si alzò e tutto quel giorno e tutta la notte e tutto il giorno dopo raccolse le quaglie. Chi ne raccolse meno ne ebbe dieci homer; le distesero intorno all'accampamento. 33 Avevano ancora la carne fra i denti e non l'avevano ancora masticata, quando lo sdegno del Signore si accese contro il popolo e il Signore percosse il popolo con una gravissima piaga. 34 Quel luogo fu chiamato Kibrot-Taava, perchè qui fu sepolta la gente che si era lasciata dominare dalla ingordigia. 35 Da Kibrot-Taava il popolo partì per Caserot e a Caserot fece sosta.

Mappa

Commento di un santo

Ad alcuni impazienti il Signore Iddio concesse, sdegnato, ciò che chiedevano, come, al contrario, non esaudì benignamente l'Apostolo. Leggiamo infatti che cosa chiedessero gli Israeliti e in che modo fossero accontentati. Ma appagata la brama, la loro sfrenata ingordigia fu gravemente punita

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale
4
mina
3280
g
4
mina
204
4
mina
3280
g
4
mina
204

Genealogia