Cronologia dei paragrafi

Agar e Ismaele cacciati
Abramo e Abimilech a Bersabea
Il sacrificio di Isacco
La discendenza di Nacor
La tomba dei patriarchi
Matrimonio di Isacco
La discendenza di Chetura
Morte di Abramo
La discendenza di Ismaele
Nascita di Esaù e di Giacobbe
Esaù cede il diritto di primogenitura
Isacco a Gerar
I pozzi tra Gerar e Bersabea
Alleanza con Abimelech
Le donne hittite di Esaù
Giacobbe carpisce la benedizione di Isacco
Isacco manda Giacobbe da labano
Altro matrimonio di Esaù
Il sogno di Giacobbe
Giacobbe arriva presso labano
I due matrimoni di Giacobbe
I figli di Giacobbe
Come si è arricchito Giacobbe
Fuga di Giacobbe
labano insegue Giacobbe
Accordo tra Giacobbe e labano
Giacobbe prepara l'incontro con Esaù
La lotta con Dio
Incontro con Esaù
Giacobbe si separa da Esaù
Arrivo a Sichem
Violenza fatta a Dina
Accordo matrimoniale con i Sichemiti
Vendetta di Simeone e di Levi
Giacobbe a Betel
Nascita di Beniamino e morte di Rachele
Incesto di Ruben
I dodici figli di Giacobbe
Morte di Isacco
Mogli e figli di Esaù in Canaan
Migrazione di Esaù
Discendenza di Esaù in Seir
I Capi di Edom
Discendenza di Seir l'Hurrita
I re di Edom
Ancora i capi di Edom
Giuseppe e i suoi fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Storia di Giuda e di Tamar
Primi successi di Giuseppe in Egitto
Giuseppe e la seduttrice
Giuseppe in prigione
Giuseppe interpreta i sogni degli ufficiali del Faraone
I sogni del Faraone
Promozione di Giuseppe
I figli di Giacobbe
Primo incontro di Giusepe con i suoi fratelli
Ritorno dei figli di Giacobbe in Canaan
I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Agar e Ismaele cacciati (gen 21,8-21)

21:8 Il bambino crebbe e fu svezzato e Abramo fece un grande banchetto quando Isacco fu svezzato. 9 Ma Sara vide che il figlio di Agar l'Egiziana, quello che lei aveva partorito ad Abramo, scherzava con il figlio Isacco. 10 Disse allora ad Abramo: "Scaccia questa schiava e suo figlio, perchè il figlio di questa schiava non deve essere erede con mio figlio Isacco". 11 La cosa sembrò un gran male agli occhi di Abramo a motivo di suo figlio. 12 Ma Dio disse ad Abramo: "Non sembri male ai tuoi occhi questo, riguardo al fanciullo e alla tua schiava: ascolta la voce di Sara in tutto quello che ti dice, perchè attraverso Isacco da te prenderà nome una stirpe. 13 Ma io farò diventare una nazione anche il figlio della schiava, perchè è tua discendenza". 14 Abramo si alzò di buon mattino, prese il pane e un otre d'acqua e li diede ad Agar, caricandoli sulle sue spalle; le consegnò il fanciullo e la mandò via. Ella se ne andò e si smarrì per il deserto di Bersabea. 15 Tutta l'acqua dell'otre era venuta a mancare. Allora depose il fanciullo sotto un cespuglio 16 e andò a sedersi di fronte, alla distanza di un tiro d'arco, perchè diceva: "Non voglio veder morire il fanciullo!". Sedutasi di fronte, alzò la voce e pianse. 17 Dio udì la voce del fanciullo e un angelo di Dio chiamò Agar dal cielo e le disse: "Che hai, Agar? Non temere, perchè Dio ha udito la voce del fanciullo là dove si trova. 18 àlzati, prendi il fanciullo e tienilo per mano, perchè io ne farò una grande nazione". 19 Dio le aprì gli occhi ed ella vide un pozzo d'acqua. Allora andò a riempire l'otre e diede da bere al fanciullo. 20 E Dio fu con il fanciullo, che crebbe e abitò nel deserto e divenne un tiratore d'arco. 21 Egli abitò nel deserto di Paran e sua madre gli prese una moglie della terra d'Egitto.

21:8 21:8 Poi, essendo il fanciullo cresciuto, fu spoppato. e nel giorno che Isacco fu spoppato, Abrahamo fece un gran convito. 9 21:9 E Sara vide che il figliuolo di Agar Egizia, il quale ella avea partorito ad Abrahamo, si faceva beffe. 10 21:10 Onde ella disse ad A-brahamo: Caccia via questa serva e il suo figliuolo. per-ciocche' il figliuol di questa serva non ha da essere erede col mio figliuolo Isacco. 11 21:11 E cio' dispiacque grandemente ad Abrahamo, per amor del suo figliuolo. 12 21:12 Ma Iddio gli disse: Non aver dispiacere per lo fanciullo, ne' per la tua serva. acconsenti a Sara in tutto quello ch'ella ti dira'. per-ciocche' in Isacco ti sara' nominata progenie. 13 21:13 Ma pure io faro' che anche il figliuolo di questa serva diventera' una nazione. perciocche' egli e' tua progenie. 14 21:14 Abrahamo adunque, levatosi la mattina a buon'ora, proese del pane, ed un bariletto d'acqua, e diede cio' ad Agar, mettendoglielo in i-spalla. le diede ancora il fanciullo, e la mando' via. Ed ella si parti', e ando' errando per lo deserto di Beerseba. 15 21:15 Ed essendo l'acqua del bariletto venuta meno, ella gitto' il fanciullo sotto un arboscello. 16 21:16 Ed ella se ne ando', e si pose a sedere dirimpetto, di lungi intorno ad una tratta d'arco. perciocche' ella diceva: Ch'io non vegga morire il fanciullo. e sedendo cosi' dirimpetto, alzo' la voce e pianse. 17 21:17 E Iddio udi' la voce del fanciullo, e l'Angelo di Dio chiamo' Agar dal cielo, e le disse: Che hai, Agar? non temere. perciocche' Iddio ha udita la voce del fanciullo, la' dove egli e'. 18 21:18 Levati, togli il fanciullo, e fortificati ad averne cura. perciocche' io lo faro' divenire una gran nazione. 19 21:19 E Iddio le aperse gli occhi, ed ella vide un pozzo d'acqua, ed ando', ed empie' il bariletto d'acqua, e die' bere al fanciullo. 20 21:20 E Iddio fu con quel fanciullo, ed egli divenne grande, e dimoro' nel deserto, e fu tirator d'arco. 21 21:21 Ed egli dimoro' nel deserto di Paran. e sua madre gli proese una moglie del paese di Egitto.

21:8 21:8 Il bambino dunque crebbe e fu divezzato. e nel giorno che Isacco fu divezzato, Abrahamo fece un gran convito. 9 21:9 E Sara vide che il figliuolo partorito ad Abrahamo da Agar, l'egiziana, rideva. 10 21:10 allora ella disse ad Abrahamo: 'Caccia via questa serva e il suo figliuolo. perchè il figliuolo di questa serva non ha da essere erede col mio figliuolo, con Isacco'. 11 21:11 E la cosa dispiacque fortemente ad Abrahamo, a motivo del suo figliuolo. 12 21:12 Ma Dio disse ad A-brahamo: 'Questo non ti dispiaccia, a motivo del fanciullo e della tua serva. acconsenti a tutto quello che Sara ti dira'. poichè da Isacco uscira' la progenie che portera' il tuo nome. 13 21:13 Ma anche del figliuolo di questa serva io faro' una nazione, perchè e' tua progenie'. 14 21:14 Abrahamo dunque si levo' la mattina di buon'ora, proese del pane e un otre d'acqua, e lo diede ad Agar, mettendoglielo sulle spalle. le diede anche il fanciullo, e la mando' via. Ed essa parti' e ando' errando per il deserto di Beer-Sceba. 15 21:15 E quando l'acqua dell'otre venne meno, essa lascio' cadere il fanciullo sotto un arboscello. 16 21:16 E se ne ando', e si pose a sedere dirimpetto, a distanza d'un tiro d'arco. perchè diceva: 'Ch'io non vegga morire il fanciullo!' E sedendo cosi' dirimpetto, alzo' la voce e pianse. 17 21:17 E Dio udi' la voce del ragazzo. e l'angelo di Dio chiamo' Agar dal cielo, e le disse: 'Che hai, Agar? non temere, poichè Iddio ha udito la voce del fanciullo la' dov'e'. 18 21:18 Le'vati, proendi il ragazzo e tienlo per la mano. perchè io faro' di lui una grande nazione'. 19 21:19 E Dio le aperse gli occhi, ed ella vide un pozzo d'acqua: e ando', empi' d'acqua l'otre, e die' da bere al ragazzo. 20 21:20 E Dio fu con lui. ed egli crebbe, abito' nel deserto, e fu tirator d'arco. 21 21:21 dimoro' nel deserto di Paran, e sua madre gli proese per moglie una donna del paese d'Egitto.

21:8 21:8 Il bambino dunque crebbe e fu divezzato. Nel giorno che Isacco fu divezzato, Abraamo fece un grande banchetto. 9 21:9 Sara vide che il figlio partorito ad Abraamo da Agar, l'Egiziana, rideva. 10 21:10 allora disse ad Abra-amo: 'Caccia via questa serva e suo figlio. perchè il figlio di questa serva non deve essere erede con mio figlio, con Isacco'. 11 21:11 La cosa dispiacque moltissimo ad Abraamo a motivo di suo figlio. 12 21:12 Ma Dio disse ad A-braamo: 'Non addolorarti per il ragazzo, nè per la tua serva. acconsenti a tutto quello che Sara ti diró, perchè da Isacco usciró la discendenza che porteró il tuo nome. 13 21:13 Anche del figlio di questa serva io farò una nazione, perchè appartiene alla tua discendenza'. 14 21:14 Abraamo si alzò la mattina di buon'ora, proese del pane e un otre d'acqua e li diede ad Agar, mettendoglieli sulle spalle con il bambino, e la mandò via. Lei se ne andò e vagava per il deserto di Beer-Sceba. 15 21:15 Quando l'acqua dell'otre finò, lei mise il bambino sotto un arboscello. 16 21:16 E andò a sedersi di fronte, a distanza di un tiro d'arco, perchè diceva: 'Che io non veda morire il bambino!'. E seduta cosò di fronte, alzò la voce e pianse. 17 21:17 Dio udò la voce del ragazzo e l'angelo di Dio chiamò Agar dal cielo e le disse: 'Che hai, Agar? Non temere, perchè Dio ha udito la voce del ragazzo ló dov'è. 18 21:18 Alzati, proendi il ragazzo e tienilo per mano, perchè io farò di lui una grande nazione'. 19 21:19 Dio le aproò gli occhi ed ella vide un pozzo d'acqua e andò, riempò d'acqua l'otre e diede da bere al ragazzo. 20 21:20 Dio fu con il ragazzo. egli crebbe, abitò nel deserto e divenne un tiratore d'arco. 21 21:21 Egli si stabilò nel deserto di Paran e sua madre gli proese per moglie una donna del paese d'Egitto.

21:8 21:8 Il bambino dunque crebbe e fu svezzato. e nel giorno che Isacco fu svezzato Abrahamo fece un gran convito. 9 21:9 Ora Sara vide che il figlio partorito ad Abrahamo da Agar, l’egiziana, rideva. 10 21:10 Allora ella disse ad Abrahamo: ’Scaccia questa serva e suo figlio, perchè il figlio di questa serva non dev’essere erede con mio figlio, con Isacco'. 11 21:11 La cosa dispiacque grandemente ad Abrahamo, a motivo di suo figlio. 12 21:12 Ma DIO disse ad A-brahamo: ’Non essere addolorato a motivo del ragazzo e della tua serva. dó ascolto a tutto quello che Sara ti dice, perchè usciró da Isacco la discendenza che porteró il tuo nome. 13 21:13 Ma anche del figlio di questa serva io farò una nazione, perchè è tua discendenza'. 14 21:14 Abrahamo si levò al mattino proesto, proese del pane e un otre d’acqua e li diede ad Agar. mise tutto sulle sue spalle e la mandò via assieme al fanciullo. Così ella partì e andò errando per il deserto di Beer-Sceba. 15 21:15 Quando l’acqua dell’otre finì, ella mise il fanciullo sotto un cespuglio. 16 21:16 E andò a sedersi di fronte a lui, alla distanza di un tiro d’arco, perchè diceva: ’Non voglio vedere il fanciullo morire!'. Così ella si sedette di fronte a lui e alzò la voce e pianse. 17 21:17 E DIO udì la voce del ragazzo. e l’angelo di DIO chiamò Agar dal cielo e le disse: ’Che hai, Agar? Non temere, perchè DIO ha udito la voce del ragazzo ló dove si trova. 18 21:18 Levati, solleva il ragazzo e tienilo forte con la tua mano, perchè io farò di lui una grande nazione'. 19 21:19 Allora DIO le aperse gli occhi ed ella vide un pozzo d’acqua. così andò a riempire d’acqua l’otre e diede da bere al ragazzo. 20 21:20 E DIO fu col ragazzo. ed egli crebbe, abitò nel deserto e divenne un tiratore d’arco. 21 21:21 Egli abitò nel deserto di Paran e sua madre gli proese una moglie dal paese d’Egitto.

21:8 Il bambino crebbe e fu svezzato e Abramo fece un grande banchetto quando Isacco fu svezzato. 9 Ma Sara vide che il figlio di Agar l'Egiziana, quello che essa aveva partorito ad Abramo, scherzava con il figlio Isacco. 10 Disse allora ad Abramo: "Scaccia questa schiava e suo figlio, perchè il figlio di questa schiava non deve essere erede con mio figlio Isacco". 11 La cosa dispiacque molto ad Abramo per riguardo a suo figlio. 12 Ma Dio disse ad Abramo: "Non ti dispiaccia questo, per il fanciullo e la tua schiava: ascolta la parola di Sara in quanto ti dice, ascolta la sua voce, perchè attraverso Isacco da te prenderà nome una stirpe. 13 Ma io farò diventare una grande nazione anche il figlio della schiava, perchè è tua prole". 14 Abramo si alzò di buon mattino, prese il pane e un otre di acqua e li diede ad Agar, caricandoli sulle sue spalle; le consegnò il fanciullo e la mandò via. Essa se ne andò e si smarrì per il deserto di Bersabea. 15 Tutta l'acqua dell'otre era venuta a mancare. Allora essa depose il fanciullo sotto un cespuglio 16 e andò a sedersi di fronte, alla distanza di un tiro d'arco, perchè diceva: "Non voglio veder morire il fanciullo!". Quando gli si fu seduta di fronte, egli alzò la voce e pianse. 17 Ma Dio udì la voce del fanciullo e un angelo di Dio chiamò Agar dal cielo e le disse: "Che hai, Agar? Non temere, perchè Dio ha udito la voce del fanciullo là dove si trova. 18 Alzati, prendi il fanciullo e tienilo per mano, perchè io ne farò una grande nazione". 19 Dio le aprì gli occhi ed essa vide un pozzo d'acqua. Allora andò a riempire l'otre e fece bere il fanciullo. 20 E Dio fu con il fanciullo, che crebbe e abitò nel deserto e divenne un tiratore d'arco. 21 Egli abitò nel deserto di Paran e sua madre gli prese una moglie del paese d'Egitto.

Mappa

Commento di un santo

Allora giunse il momento di venire alla luce per Isacco, ed il latte tornò a scorrere nelle poppe di quella donna anziana. el giorno della grande festa che Abramo aveva preparato, quando circon cidette e svezzò Isacco, Sara notò che Ismaele giocava ( Gn 21, 49). Ma Sara vide anche quanto Ismaele avesse in comune con sua madre, poichè, come Sara era stata disprezzata agli occhi di Agar, così anche Ismaele si prendeva gioco di suo figlio, e pensò: ''Se si comporta in questo modo verso mio figlio, mentre sono ancora in vita, forse [Abramo] lo nominerà coerede con mio figlio, quando morrò e gli darà anche due parti secondo la [lgge dei] primogeniti'.

Autore

Efrem

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale