Cronologia dei paragrafi

educazione
La salute
La gioia
Le ricchezze
I banchetti
Il vino

educazione(sir 30,1-13)

30:1 Chi ama il proprio figlio usa spesso la frusta per lui, per gioire di lui alla fine. 2 Chi corregge il proprio figlio ne trarrà vantaggio e se ne potrà vantare con i suoi conoscenti. 3 Chi istruisce il proprio figlio rende geloso il nemico e davanti agli amici si rallegra. 4 Muore il padre? è come se non morisse, perchè dopo di sè lascia uno che gli è simile. 5 Durante la vita egli gioisce nel contemplarlo, in punto di morte non prova dolore. 6 Per i nemici lascia un vendicatore, per gli amici uno che sa ricompensarli. 7 Chi accarezza un figlio ne fascerà poi le ferite, a ogni grido il suo cuore sarà sconvolto. 8 Un cavallo non domato diventa caparbio, un figlio lasciato a se stesso diventa testardo. 9 Vezzeggia il figlio ed egli ti riserverà delle sorprese, scherza con lui, ti procurerà dispiaceri. 10 Non ridere con lui per non doverti rattristare, e non debba alla fine digrignare i denti. 11 Non concedergli libertà in gioventù, non prendere alla leggera i suoi errori. 12 Piegagli il collo quando è giovane, e battigli i fianchi finchè è fanciullo, perchè poi intestardito non ti disobbedisca e tu ne abbia un profondo dolore. 13 Educa tuo figlio e prenditi cura di lui, così non dovrai sopportare la sua insolenza.

30:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

30:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

30:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

30:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

30:1 Chi ama il proprio figlio usa spesso la frusta, per gioire di lui alla fine. 2 Chi corregge il proprio figlio ne trarrà vantaggio e se ne potrà vantare con i suoi conoscenti. 3 Chi ammaestra il proprio figlio renderà geloso il nemico, mentre davanti agli amici potrà gioire. 4 Muore il padre? è come se non morisse, perchè lascia un suo simile dopo di sè. 5 Durante la vita egli gioiva nel contemplarlo, in punto di morte non prova dolore. 6 Di fronte ai nemici lascia un vendicatore, per gli amici uno che sa ricompensarli. 7 Chi accarezza un figlio ne fascerà poi le ferite, a ogni grido il suo cuore sarà sconvolto. 8 Un cavallo non domato diventa restio, un figlio lasciato a se stesso diventa sventato. 9 Coccola il figlio ed egli ti incuterà spavento, scherza con lui, ti procurerà dispiaceri. 10 Non ridere con lui per non doverti con lui rattristare, che non debba digrignare i denti alla fine. 11 Non concedergli libertà in gioventù, non prendere alla leggera i suoi difetti. 12 Piegagli il collo in gioventù e battigli le costole finchè è fanciullo, perchè poi intestardito non ti disobbedisca e tu ne abbia un profondo dolore. 13 Educa tuo figlio e prenditi cura di lui, così non dovrai affrontare la sua insolenza.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia