Cronologia dei paragrafi

La lingua
Il prestito
elemosina
Le cauzioni
ospitalitŕ
educazione
La salute
La gioia
Le ricchezze
I banchetti
Il vino

La lingua(sir 28,13-26)

28:13 Maledici il calunniatore e l'uomo che è bugiardo, perchè hanno rovinato molti che stavano in pace. 14 Le dicerie di una terza persona hanno sconvolto molti, li hanno scacciati di nazione in nazione; hanno demolito città fortificate e rovinato casati potenti. 15 Le dicerie di una terza persona hanno fatto ripudiare donne forti, privandole del frutto delle loro fatiche. 16 Chi a esse presta attenzione certo non troverà pace, non vivrà tranquillo nella sua dimora. 17 Un colpo di frusta produce lividure, ma un colpo di lingua rompe le ossa. 18 Molti sono caduti a fil di spada, ma non quanti sono periti per colpa della lingua. 19 Beato chi è al riparo da essa, chi non è esposto al suo furore, chi non ha trascinato il suo giogo e non è stato legato con le sue catene. 20 Il suo giogo è un giogo di ferro; le sue catene sono catene di bronzo. 21 Spaventosa è la morte che la lingua procura, al confronto è preferibile il regno dei morti. 22 Essa non ha potere sugli uomini pii, questi non bruceranno alla sua fiamma. 23 Quanti abbandonano il Signore in essa cadranno, fra costoro divamperà senza spegnersi mai. Si avventerà contro di loro come un leone e come una pantera ne farà scempio. 24 Ecco, recingi pure la tua proprietà con siepe spinosa, 25 e sulla tua bocca fa' porta e catenaccio. 24 Metti sotto chiave l'argento e l'oro, 25 ma per le tue parole fa' bilancia e peso. 26 Sta' attento a non scivolare a causa della lingua, per non cadere di fronte a chi ti insidia.

28:13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 24 25 26

28:13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 24 25 26

28:13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 24 25 26

28:13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 24 25 26

28:13 Maledici il delatore e l'uomo di doppia lingua, perchè fa perire molti che vivono in pace. 14 Una lingua malèdica ha sconvolto molti, li ha scacciati di nazione in nazione; ha demolito forti città e ha rovinato casati potenti. 15 Una lingua malèdica ha fatto ripudiare donne eccellenti, privandole del frutto delle loro fatiche. 16 Chi le presta attenzione non trova pace, dalla sua dimora scompare la serenità. 17 Un colpo di frusta produce lividure, ma un colpo di lingua rompe le ossa. 18 Molti sono caduti a fil di spada, ma non quanti sono periti per colpa della lingua. 19 Beato chi se ne guarda, chi non è esposto al suo furore, chi non ha trascinato il suo giogo e non è stato legato con le sue catene. 20 Il suo giogo è un giogo di ferro; le sue catene catene di bronzo. 21 Spaventosa è la morte che procura, in confronto è preferibile la tomba. 22 Essa non ha potere sugli uomini pii, questi non bruceranno alla sua fiamma. 23 Quanti abbandonano il Signore in essa cadranno, fra costoro divamperà senza spegnersi. Si avventerà contro di loro come un leone e come una pantera ne farà scempio. 24 (28,24) Ecco, recingi pure la tua proprietà con siepe spinosa, lega in un sacchetto l'argento e l'oro, 25 (28,25) ma controlla anche le tue parole pesandole e chiudi con porte e catenaccio la bocca. 24 25 26 Sta' attento a non sbagliare a causa della lingua, perchè tu non cada davanti a chi ti insidia.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia