Cronologia dei paragrafi

Discorso della sapienza
La sapienza e la legge
Proverbi
I vecchi
Proverbio numerico
Le donne
Il commercio
La parola
La giustizia
I segreti
Ipocrisia
Il rancore
Le liti
La lingua
Il prestito
elemosina
Le cauzioni
ospitalitŕ
educazione
La salute
La gioia
Le ricchezze
I banchetti
Il vino

Discorso della sapienza(sir 24,1-21)

24:1 La sapienza fa il proprio elogio, in mezzo al suo popolo proclama la sua gloria. 2 Nell'assemblea dell'Altissimo apre la bocca, dinanzi alle sue schiere proclama la sua gloria: 3 "Io sono uscita dalla bocca dell'Altissimo e come nube ho ricoperto la terra. 4 Io ho posto la mia dimora lassù, il mio trono era su una colonna di nubi. 5 Ho percorso da sola il giro del cielo, ho passeggiato nelle profondità degli abissi. 6 Sulle onde del mare e su tutta la terra, su ogni popolo e nazione ho preso dominio. 7 Fra tutti questi ho cercato un luogo di riposo, qualcuno nel cui territorio potessi risiedere. 8 Allora il creatore dell'universo mi diede un ordine, colui che mi ha creato mi fece piantare la tenda e mi disse: "Fissa la tenda in Giacobbe e prendi eredità in Israele". 9 Prima dei secoli, fin dal principio, egli mi ha creato, per tutta l'eternità non verrò meno. 10 Nella tenda santa davanti a lui ho officiato e così mi sono stabilita in Sion. 11 Nella città che egli ama mi ha fatto abitare e in Gerusalemme è il mio potere. 12 Ho posto le radici in mezzo a un popolo glorioso, nella porzione del Signore è la mia eredità. 13 Sono cresciuta come un cedro sul Libano, come un cipresso sui monti dell'Ermon. 14 Sono cresciuta come una palma in Engàddi e come le piante di rose in Gerico, come un ulivo maestoso nella pianura e come un platano mi sono elevata. 15 Come cinnamòmo e balsamo di aromi, come mirra scelta ho sparso profumo, come gàlbano, ònice e storace, come nuvola d'incenso nella tenda. 16 Come un terebinto io ho esteso i miei rami e i miei rami sono piacevoli e belli. 17 Io come vite ho prodotto splendidi germogli e i miei fiori danno frutti di gloria e ricchezza. 18 Io sono la madre del bell'amore e del timore, della conoscenza e della santa speranza; eterna, sono donata a tutti i miei figli, a coloro che sono scelti da lui. 19 Avvicinatevi a me, voi che mi desiderate, e saziatevi dei miei frutti, 20 perchè il ricordo di me è più dolce del miele, il possedermi vale più del favo di miele. 21 Quanti si nutrono di me avranno ancora fame e quanti bevono di me avranno ancora sete.

24:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

24:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

24:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

24:1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

24:1 La sapienza loda se stessa, si vanta in mezzo al suo popolo. 2 Nell'assemblea dell'Altissimo apre la bocca, si glorifica davanti alla sua potenza: 3 ""Io sono uscita dalla bocca dell'Altissimo e ho ricoperto come nube la terra. 4 Ho posto la mia dimora lassù, il mio trono era su una colonna di nubi. 5 Il giro del cielo da sola ho percorso, ho passeggiato nelle profondità degli abissi. 6 Sulle onde del mare e su tutta la terra, su ogni popolo e nazione ho preso dominio. 7 Fra tutti questi cercai un luogo di riposo, in quale possedimento stabilirmi. 8 Allora il creatore dell'universo mi diede un ordine, il mio creatore mi fece posare la tenda e mi disse: Fissa la tenda in Giacobbe e prendi in eredità Israele. 9 Prima dei secoli, fin dal principio, egli mi creò; per tutta l'eternità non verrò meno. 10 Ho officiato nella tenda santa davanti a lui, e così mi sono stabilita in Sion. 11 Nella città amata mi ha fatto abitare; in Gerusalemme è il mio potere. 12 Ho posto le radici in mezzo a un popolo glorioso, nella porzione del Signore, sua eredità. 13 Sono cresciuta come un cedro sul Libano, come un cipresso sui monti dell'Ermon. 14 Sono cresciuta come una palma in Engaddi, come le piante di rose in Gerico, come un ulivo maestoso nella pianura; sono cresciuta come un platano. 15 Come cinnamòmo e balsamo ho diffuso profumo; come mirra scelta ho sparso buon odore; come gàlbano, ònice e storàce, come nuvola di incenso nella tenda. 16 Come un terebinto ho esteso i rami e i miei rami son rami di maestà e di bellezza. 17 Io come una vite ho prodotto germogli graziosi e i miei fiori, frutti di gloria e ricchezza. 18 19 (24,18) Avvicinatevi a me, voi che mi desiderate, e saziatevi dei miei prodotti. 20 (24,19) Poichè il ricordo di me è più dolce del miele, il possedermi è più dolce del favo di miele. 21 (24,20) Quanti si nutrono di me avranno ancora fame e quanti bevono di me, avranno ancora sete.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

natale

-2°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(sir 24,1-4.24,12-16)}; (sal 147,1-4)}; (ef 1,3-6.1,15-18)}; (gv 1,1-18)};
E nelle seguenti solennitĂ 
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia