Cronologia dei paragrafi

Invito alla penitenza
Grandezza di Dio
uomo un nulla
Il modo di fare
Riflessione e previsione
Dominio di s
Contro le chiacchiere
Verificare le dicerie
Vera e falsa sapienza
Silenzio e parola
Paradossi
Parole maldestre
La menzogna
Sulla sapienza
Peccati diversi
Il saggio e lo stolto
Il pigro
I figli degeneri
Saggezza e follia
amicizia
Vigilanza
I giuramenti
Le parole impure
La donna adultera
Discorso della sapienza
La sapienza e la legge
Proverbi
I vecchi
Proverbio numerico
Le donne
Il commercio
La parola
La giustizia
I segreti
Ipocrisia
Il rancore
Le liti
La lingua
Il prestito
elemosina
Le cauzioni
ospitalit
educazione
La salute
La gioia
Le ricchezze
I banchetti
Il vino

Invito alla penitenza(sir 17,20-27)

17:20 A lui non sono nascoste le loro ingiustizie, tutti i loro peccati sono davanti al Signore. 21 Ma il Signore è buono e conosce le sue creature, non le distrugge nè le abbandona, ma le risparmia. 22 La beneficenza di un uomo è per lui come un sigillo e il bene fatto lo custodisce come la pupilla, concedendo conversione ai suoi figli e alle sue figlie. 23 Alla fine si leverà e renderà loro la ricompensa, riverserà sul loro capo il contraccambio. 24 Ma a chi si pente egli offre il ritorno, conforta quelli che hanno perduto la speranza. 25 Ritorna al Signore e abbandona il peccato, prega davanti a lui e riduci gli ostacoli. 26 Volgiti all'Altissimo e allontanati dall'ingiustizia; egli infatti ti condurrà dalle tenebre alla luce della salvezza. Devi odiare fortemente ciò che lui detesta. 27 Negl'inferi infatti chi loderà l'Altissimo, al posto dei viventi e di quanti gli rendono lode?

17:20 21 22 23 24 25 26 27

17:20 21 22 23 24 25 26 27

17:20 21 22 23 24 25 26 27

17:20 21 22 23 24 25 26 27

17:20 (17,16) A lui non sono nascoste le loro ingiustizie, tutti i loro peccati sono davanti al Signore. 21 22 (17,17) La beneficenza dell'uomo è per lui come un sigillo, egli serberà la generosità come la propria pupilla. 23 (17,18) Alla fine si leverà e renderà loro la ricompensa, riverserà su di loro il contraccambio. 24 (17,19) Ma a chi si pente egli offre il ritorno, consola quanti vengono meno nella pazienza. 25 (17,20) Ritorna al Signore e cessa di peccare, prega davanti a lui e cessa di offendere. 26 (17,21) Fa' ritorno all'Altissimo e volta le spalle all'ingiustizia; detesta interamente l'iniquità. 27 (17,22) Negli inferi infatti chi loderà l'Altissimo, al posto dei viventi e di quanti gli rendono lode?

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia