Cronologia dei paragrafi

La libert umana
Maledizione degli empi
La ricompensa certa
uomo nella creazione
Il giudice divino
Invito alla penitenza
Grandezza di Dio
uomo un nulla
Il modo di fare
Riflessione e previsione
Dominio di s
Contro le chiacchiere
Verificare le dicerie
Vera e falsa sapienza
Silenzio e parola
Paradossi
Parole maldestre
La menzogna
Sulla sapienza
Peccati diversi
Il saggio e lo stolto
Il pigro
I figli degeneri
Saggezza e follia
amicizia
Vigilanza
I giuramenti
Le parole impure
La donna adultera
Discorso della sapienza
La sapienza e la legge
Proverbi
I vecchi
Proverbio numerico
Le donne
Il commercio
La parola
La giustizia
I segreti
Ipocrisia
Il rancore
Le liti
La lingua
Il prestito
elemosina
Le cauzioni
ospitalit
educazione
La salute
La gioia
Le ricchezze
I banchetti
Il vino

La libert umana(sir 15,11-20)

15:11 Non dire: "A causa del Signore sono venuto meno", perchè egli non fa quello che detesta. 12 Non dire: "Egli mi ha tratto in errore", perchè non ha bisogno di un peccatore. 13 Il Signore odia ogni abominio: esso non è amato da quelli che lo temono. 14 Da principio Dio creò l'uomo e lo lasciò in balìa del suo proprio volere. 15 Se tu vuoi, puoi osservare i comandamenti; l'essere fedele dipende dalla tua buona volontà. 16 Egli ti ha posto davanti fuoco e acqua: là dove vuoi tendi la tua mano. 17 Davanti agli uomini stanno la vita e la morte: a ognuno sarà dato ciò che a lui piacerà. 18 Grande infatti è la sapienza del Signore; forte e potente, egli vede ogni cosa. 19 I suoi occhi sono su coloro che lo temono, egli conosce ogni opera degli uomini. 20 A nessuno ha comandato di essere empio e a nessuno ha dato il permesso di peccare.

15:11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

15:11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

15:11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

15:11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

15:11 Non dire: ""Mi son ribellato per colpa del Signore"", perchè ciò che egli detesta, non devi farlo. 12 Non dire: ""Egli mi ha sviato"", perchè egli non ha bisogno di un peccatore. 13 Il Signore odia ogni abominio, esso non è voluto da chi teme Dio. 14 Egli da principio creò l'uomo e lo lasciò in balìa del suo proprio volere. 15 Se vuoi, osserverai i comandamenti; l'essere fedele dipenderà dal tuo buonvolere. 16 Egli ti ha posto davanti il fuoco e l'acqua; là dove vuoi stenderai la tua mano. 17 Davanti agli uomini stanno la vita e la morte; a ognuno sarà dato ciò che a lui piacerà. 18 Grande infatti è la sapienza del Signore, egli è onnipotente e vede tutto. 19 I suoi occhi su coloro che lo temono, egli conosce ogni azione degli uomini. 20 Egli non ha comandato a nessuno di essere empio e non ha dato a nessuno il permesso di peccare.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia