Cronologia dei paragrafi

Veri e falsi amici
Frequentare i propri uguali
La vera felicit
Invidia e avarizia
Felicit del saggio
La libert umana
Maledizione degli empi
La ricompensa certa
uomo nella creazione
Il giudice divino
Invito alla penitenza
Grandezza di Dio
uomo un nulla
Il modo di fare
Riflessione e previsione
Dominio di s
Contro le chiacchiere
Verificare le dicerie
Vera e falsa sapienza
Silenzio e parola
Paradossi
Parole maldestre
La menzogna
Sulla sapienza
Peccati diversi
Il saggio e lo stolto
Il pigro
I figli degeneri
Saggezza e follia
amicizia
Vigilanza
I giuramenti
Le parole impure
La donna adultera
Discorso della sapienza
La sapienza e la legge
Proverbi
I vecchi
Proverbio numerico
Le donne
Il commercio
La parola
La giustizia
I segreti
Ipocrisia
Il rancore
Le liti
La lingua
Il prestito
elemosina
Le cauzioni
ospitalit
educazione
La salute
La gioia
Le ricchezze
I banchetti
Il vino

Veri e falsi amici(sir 12,8-18)

12:8 Nella prosperità l'amico non si può riconoscere e nell'avversità il nemico non resterà nascosto. 9 Quando uno prospera, i suoi nemici sono nel dolore, ma quando uno è nei guai, anche l'amico se ne va. 10 Non fidarti mai del tuo nemico, perchè la sua malvagità s'arrugginisce come il rame. 11 Anche se si abbassa e cammina curvo, sta' attento e guàrdati da lui; compòrtati con lui come chi pulisce uno specchio e ti accorgerai che la sua ruggine non resiste a lungo. 12 Non metterlo al tuo fianco, perchè egli non ti scavalchi e prenda il tuo posto; non farlo sedere alla tua destra, perchè non ambisca il tuo seggio, e alla fine tu riconosca la verità delle mie parole e senta rimorso per i miei detti. 13 Chi avrà pietà di un incantatore morso da un serpente e di quanti si avvicinano alle belve? 14 Così càpita a chi frequenta un peccatore e s'immischia nei suoi delitti. 15 Per un momento rimarrà con te, ma se vacilli, non resisterà. 16 Il nemico ha il dolce sulle labbra, ma in cuore medita di gettarti in una fossa. Il nemico avrà lacrime agli occhi, ma se troverà l'occasione, non si sazierà del tuo sangue. 17 Se ti càpita una disgrazia, lo troverai accanto a te, e, fingendo di aiutarti, ti prenderà per il tallone. 18 Scuoterà il capo e batterà le mani, poi sparlerà di te voltandoti la faccia.

12:8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

12:8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

12:8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

12:8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

12:8 L'amico non si può riconoscere nella prosperità, ma nell'avversità il nemico non si nasconderà. 9 Quando uno prospera, i suoi nemici sono nel dolore; ma quando uno è infelice, anche l'amico se ne separa. 10 Non fidarti mai del tuo nemico, poichè, come il metallo s'arrugginisce, così la sua malvagità. 11 Anche se si abbassa e cammina curvo, sta' attento e guardati da lui; compòrtati con lui come chi pulisce uno specchio e ti accorgerai che la sua ruggine non resiste a lungo. 12 Non metterlo al tuo fianco, perchè non ti rovesci e si ponga al tuo posto, non farlo sedere alla tua destra, perchè non ricerchi la tua sedia, e alla fine tu conosca la verità delle mie parole e senta rimorso per i miei detti. 13 Chi avrà pietà di un incantatore morso da un serpente e di quanti si avvicinano alle belve? 14 Così capita a chi si associa a un peccatore e s'imbratta dei suoi misfatti. 15 Per un momento rimarrà con te, ma se cadi, egli non reggerà più. 16 Il nemico ha il dolce sulle labbra, ma in cuore medita di gettarti in una fossa. Il nemico avrà lacrime agli occhi, ma se troverà l'occasione, non si sazierà del tuo sangue. 17 Se ti capiterà il male, egli sarà là per il primo e, con il pretesto di aiutarti, ti prenderà per il tallone. 18 Scuoterà il capo e batterà le mani, poi bisbigliando a lungo cambierà faccia.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia