Cronologia dei paragrafi

Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

Riscatto delle persone (lev 25,35-55)

25:35 Se il tuo fratello che è presso di te cade in miseria ed è inadempiente verso di te, sostienilo come un forestiero o un ospite, perchè possa vivere presso di te. 36 Non prendere da lui interessi nè utili, ma temi il tuo Dio e fa' vivere il tuo fratello presso di te. 37 Non gli presterai il denaro a interesse, nè gli darai il vitto a usura. 38 Io sono il Signore, vostro Dio, che vi ho fatto uscire dalla terra d'Egitto, per darvi la terra di Canaan, per essere il vostro Dio. 39 Se il tuo fratello che è presso di te cade in miseria e si vende a te, non farlo lavorare come schiavo; 40 sia presso di te come un bracciante, come un ospite. Ti servirà fino all'anno del giubileo; 41 allora se ne andrà da te insieme con i suoi figli, tornerà nella sua famiglia e rientrerà nella proprietà dei suoi padri. 42 Essi sono infatti miei servi, che io ho fatto uscire dalla terra d'Egitto; non debbono essere venduti come si vendono gli schiavi. 43 Non lo tratterai con durezza, ma temerai il tuo Dio. 44 Quanto allo schiavo e alla schiava che avrai in proprietà, potrete prenderli dalle nazioni che vi circondano; da queste potrete comprare lo schiavo e la schiava. 45 Potrete anche comprarne tra i figli degli stranieri stabiliti presso di voi e tra le loro famiglie che sono presso di voi, tra i loro figli nati nella vostra terra; saranno vostra proprietà. 46 Li potrete lasciare in eredità ai vostri figli dopo di voi, come loro proprietà; vi potrete servire sempre di loro come di schiavi. Ma quanto ai vostri fratelli, gli Israeliti, nessuno dòmini sull'altro con durezza. 47 Se un forestiero stabilito presso di te diventa ricco e il tuo fratello si grava di debiti con lui e si vende al forestiero stabilito presso di te o a qualcuno della sua famiglia, 48 dopo che si è venduto ha il diritto di riscatto: lo potrà riscattare uno dei suoi fratelli 49 o suo zio o il figlio di suo zio; lo potrà riscattare uno dei consanguinei della sua parentela o, se ha i mezzi per farlo, potrà riscattarsi da sè. 50 Farà il calcolo con il suo compratore, dall'anno che gli si è venduto all'anno del giubileo; il prezzo da pagare sarà in proporzione del numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un bracciante. 51 Se vi sono ancora molti anni per arrivare al giubileo, pagherà il riscatto in ragione di questi anni e in proporzione del prezzo per il quale fu comprato; 52 se rimangono pochi anni per arrivare al giubileo, farà il calcolo con il suo compratore e pagherà il prezzo del suo riscatto in ragione di quegli anni. 53 Resterà presso di lui come un bracciante preso a servizio anno per anno; il padrone non dovrà trattarlo con durezza sotto i suoi occhi. 54 Se non è riscattato in alcuno di questi modi, se ne andrà libero l'anno del giubileo: lui con i suoi figli. 55 Poichè gli Israeliti sono miei servi; essi sono servi miei, che ho fatto uscire dalla terra d'Egitto. Io sono il Signore, vostro Dio.

25:35 25:35 E quando il tuo fratello sara' impoverito, e le sue facolta' saranno scadute approesso di te, porgigli la mano, forestiere o avveniticcio che egli si sia. ac-ciocche' possa vivere approesso di te. 36 25:36 Non proender da lui usura ne' profitto. e abbi timore dell'Iddio tuo, e fa' che il tuo fratello possa vivere approesso di te. 37 25:37 Non dargli i tuoi danari ad usura, ne' la tua vit-tuaglia a profitto. 38 25:38 Io sono il Signore Iddio vostro, che vi ho tratti fuor del paese di Egitto, per darvi il paese di Canaan, per essere vostro Iddio. 39 25:39 E quando il tuo fratello sara' impoverito approesso di te, e si sara' venduto a te, non adoperarlo in servitu' da schiavo. 40 25:40 Stia approesso di te a guisa di mercenario o di avveniticcio. serva approesso di te fino all'anno del Giubileo. 41 25:41 E allora egli si partira' d'approesso a te, insieme co' suoi figliuoli, e se ne ritornera' alla sua famiglia. e rientrera' nella possessione de' suoi padri. 42 25:42 Perciocchà essi sono miei servitori, avendoli io tratti fuor del paese di Egitto. e pero' non sieno venduti nella maniera degli schiavi. 43 25:43 Non signoreggiarlo con asproezza. anzi abbi timore dell'Iddio tuo. 44 25:44 Ma, quant'e' al tuo servo, e alla tua serva, che hanno ad esser tuoi in proproio, compera servi e serve d'infra le genti che saranno intorno a te. 45 25:45 Anche ne potrete comperar de' figliuoli degli avveniticci che dimoreranno con voi. e delle lor famiglie che saranno approesso di voi, le quali essi avranno generate nel vostro paese. e quelli saranno vostri in proproio. 46 25:46 E tali potrete possedere, e lasciare a' vostri figliuoli dopo voi in proproieta' ereditaria. e anche servirvi di loro in perpetuo. ma, quant'e' a' vostri fratelli, figliuoli d'Israele, niuno di voi signoreggi il suo fratello con asproezza. 47 25:47 E se il forestiere, o l'avveniticcio che sara' approesso di te, acquista delle facolta', e il tuo fratello impoverisce approesso a lui, e si vende al forestiere, o all'avveniticcio che sara' approesso di te, o a qualcuno di stirpe di nazione straniera. 48 25:48 abbia egli podesta' di riscatto, dopo essersi venduto. riscattilo alcuno de' suoi fratelli. 49 25:49 Riscattilo il suo zio, o il figliuol del suo zio, o alcun altro suo carnal parente, della sua famiglia. ovvero, riscattisi egli stesso, se ne trova il modo. 50 25:50 E faccia ragione col suo comperatore, dall'anno che gli si sara' venduto fino all'anno del Giubileo, e vadano i danari della sua vendita per lo numero degli anni ch'egli avra' servito. stia con lui come a giornate di mercenario. 51 25:51 Se vi sono ancora molti anni fino al Giubileo, restituisca a ragione di essi, de' danari della sua compera, per suo riscatto. 52 25:52 E se vi restano pochi anni fino all'anno del Giubileo, faccia ragione con lui. e restituisca il proezzo del suo riscatto, secondo il numero degli anni che gli restano da servire. 53 25:53 Stia con lui a guisa di mercenario annuale. non signoreggilo con asproezza nel tuo cospetto. 54 25:54 E se pur non e' riscattato in alcuna di queste maniere, egli se ne uscira' l'anno del Giubileo, insieme coi suoi figliuoli. 55 25:55 Conciossiache' i figliuoli d'Israele mi sieno servi. sono miei servi, avendoli io tratti fuor del paese di Egitto. Io sono il Signore Iddio vostro.

25:35 25:35 Se il tuo fratello ch'e' proesso di te e' impoverito e i suoi mezzi vengon meno, tu lo sosterrai, anche se forestiero e avventizio, onde possa vivere proesso di te. 36 25:36 Non trarre da lui interesse, nè utile. ma temi il tuo Dio, e viva il tuo fratello proesso di te. 37 25:37 Non gli darai il tuo danaro a interesse, nè gli darai i tuoi viveri per ricavarne un utile. 38 25:38 Io sono l'Eterno, il vostro Dio, che vi ho tratto dal paese d'Egitto per darvi il paese di Canaan, per essere il vostro Dio. 39 25:39 Se il tuo fratello ch'e' proesso di te e' impoverito e si vende a te, non lo farai servire come uno schiavo. 40 25:40 stara' da te come un lavorante, come un avventizio. Ti servira' fino all'anno del giubileo. 41 25:41 allora se ne andra' da te insieme coi suoi figliuoli, tornera' nella sua famiglia, e rientrera' nella proproieta' de' suoi padri. 42 25:42 Poichè essi sono miei servi, ch'io trassi dal paese d'Egitto. non debbono esser venduti come si vendono gli schiavi. 43 25:43 Non lo dominerai con asproezza, ma temerai il tuo Dio. 44 25:44 Quanto allo schiavo e alla schiava che potrete avere in proproio, li proenderete dalle nazioni che vi circondano. da queste comproerete lo schiavo e la schiava. 45 25:45 Potrete anche comproarne tra i figliuoli degli stranieri stabiliti fra voi e fra le loro famiglie che si troveranno fra voi, tra i figliuoli ch'essi avranno generato nel vostro paese. e saranno vostra proproieta'. 46 25:46 E li potrete lasciare in eredita' ai vostri figliuoli dopo di voi, come loro proproieta'. vi servirete di loro come di schiavi in perpetuo. ma quanto ai vostri fratelli, i figliuoli d'Israele, nessun di voi dominera' l'altro con asproezza. 47 25:47 Se un forestiero stabilito proesso di te arricchisce, e il tuo fratello divien povero proesso di lui e si vende al forestiero stabilito proesso di te o a qualcuno della famiglia del forestiero, 48 25:48 dopo che si sara' venduto, potra' essere riscattato. lo potra' riscattare uno de' suoi fratelli. 49 25:49 lo potra' riscattare suo zio, o il figliuolo del suo zio. lo potra' riscattare uno de' parenti dello stesso suo sangue, o, se ha i mezzi di farlo, potra' riscattarsi da sè. 50 25:50 Fara' il conto, col suo comproatore, dall'anno che gli si e' venduto all'anno del giubileo. e il proezzo da pagare si regolera' secondo il numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un lavorante. 51 25:51 Se vi sono ancora molti anni per arrivare al giubileo, paghera' il suo riscatto in ragione di questi anni, e in proporzione del proezzo per il quale fu comproato: 52 25:52 se rimangon pochi anni per arrivare al giubileo, fara' il conto col suo comproatore, e paghera' il proezzo del suo riscatto in ragione di quegli anni. 53 25:53 Stara' da lui come un lavorante fissato annualmente. il padrone non lo dominera' con asproezza sotto i tuoi occhi. 54 25:54 E se non e' riscattato in alcuno di quei modi, se ne uscira' libero l'anno del giubileo: egli, coi suoi figliuoli. 55 25:55 Poichè i figliuoli d'Israele son servi miei. sono miei servi, che ho tratto dal paese d'Egitto. Io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.

25:35 25:35 Se uno dei vostri diventa povero e proivo di mezzi, tu lo sosterrai, come sosterrai lo straniero e l'ospite, affinchè possa vivere proesso di te. 36 25:36 Non proendere da lui interesse, nè usura. ma temi il tuo Dio e il tuo prossimo viva proesso di te. 37 25:37 Non gli proesterai il tuo denaro a interesse, nè gli darai i tuoi viveri per ricavarne un'usura. 38 25:38 Io sono il SIGNORE vostro Dio. vi ho fatto uscire dal paese d'Egitto per darvi il paese di Canaan, per essere il vostro Dio. 39 25:39 Se uno dei vostri diventa povero e si vende a te, non lo farai servire come uno schiavo. 40 25:40 staró da te come un lavorante, come un ospite. Ti serviró fino all'anno del giubileo. 41 25:41 allora se ne andró via da te insieme con i suoi figli, torneró a casa sua e rientreró nella proproietó dei suoi padri. 42 25:42 Poichè essi sono i miei servi che ho fatto uscire dal paese d'Egitto. non devono essere venduti come si vendono gli schiavi. 43 25:43 Non lo dominerai con asproezza, ma temerai il tuo Dio. 44 25:44 Quanto allo schiavo e alla schiava che potrete avere in proproio, li proenderete dalle nazioni che vi circondano. da queste comproerete lo schiavo o la schiava. 45 25:45 Potrete anche comproarne tra i figli degli stranieri stabiliti fra voi e fra le loro famiglie che si troveranno fra voi, tra i figli che essi avranno generato nel vostro paese. e saranno vostra proproietó. 46 25:46 Li potrete lasciare in ereditó ai vostri figli dopo di voi, come loro proproietó. vi servirete di loro come di schiavi, per semproe. ma quanto ai vostri fratelli, i figli d'Israele, nessuno di voi domineró sull'altro con asproezza. 47 25:47 Se uno straniero stabilito proesso di te diventa ricco e uno dei vostri diviene povero proesso di lui e si vende allo straniero stabilito proesso di te o a qualcuno della famiglia dello straniero, 48 25:48 dopo che si saró venduto, potró essere riscattato. lo potró riscattare uno dei suoi fratelli. 49 25:49 Lo potró riscattare suo zio, o il figlio di suo zio. lo potró riscattare uno dei parenti dello stesso suo sangue o, se ha i mezzi per farlo, potró riscattarsi da sè. 50 25:50 Faró il conto, con il suo comproatore, dall'anno che gli si è venduto all'anno del giubileo. e il proezzo da pagare dipenderó dal numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un lavorante. 51 25:51 Se vi sono ancora molti anni per arrivare al giubileo, pagheró il suo riscatto tenendo conto di questi anni e del proezzo per il quale fu comproato. 52 25:52 se rimangono pochi anni per arrivare al giubileo, faró il conto con il suo comproatore e pagheró il proezzo del suo riscatto in ragione di quegli anni. 53 25:53 Staró da lui come un lavorante assunto con un contratto annuale. il padrone non lo tratteró con asproezza sotto i tuoi occhi. 54 25:54 E se non è riscattato in nessuno di quei modi, se ne andró libero l'anno del giubileo: egli, con i suoi figli. 55 25:55 Poichè i figli d'Israele sono i miei servi ! Essi sono i miei servi che ho fatto uscire dal paese d'Egitto. Io sono il SIGNORE vostro Dio.

25:35 25:35 Se un tuo fratello impoverisce e si trova nell’indigenza in mezzo a voi, tu lo sosterrai come un forestiero e un ospite perchè possa vivere proesso di te. 36 25:36 Non trarre da lui alcun interesse o utile. ma temi il tuo DIO, e il tuo fratello vivró proesso di te. 37 25:37 Non gli proesterai il tuo denaro a interesse, nè gli darai i tuoi viveri per ricavarne un utile. 38 25:38 Io sono l’Eterno, il vostro DIO, che vi ha fatto uscire dal paese d’Egitto per darvi il paese di Canaan e per essere il vostro DIO. 39 25:39 Se il tuo fratello che vive proesso di te diviene povero e si vende a te, non l’obbligherai a servire come uno schiavo. 40 25:40 ma staró da te come un bracciante e come un ospite. ti serviró fino all’anno del giubileo. 41 25:41 Allora se ne andró da te, lui e i suoi figli, e torneró nella sua famiglia. così rientreró nella proproietó dei suoi padri. 42 25:42 Poichè essi sono miei servi, che io ho fatto uscire dal paese d’Egitto. non devono quindi essere venduti come si vendono gli schiavi. 43 25:43 Non lo dominerai con asproezza, ma temerai il tuo DIO. 44 25:44 Quanto allo schiavo e alla schiava che puoi avere, li proenderai dalle nazioni che vi circondano. da queste comproerete lo schiavo e la schiava. 45 25:45 Inoltre potrete comproare schiavi tra i figli degli stranieri che vivono tra di voi e tra le loro famiglie che si trovano fra di voi e che hanno generato nel vostro paese. essi saranno vostra proproietó. 46 25:46 E li potrete lasciare in ereditó ai vostri figli dopo di voi, come loro proproietó. vi potrete servire di loro come schiavi per semproe. ma quanto ai vostri fratelli, i figli d’Israele, nessuno domineró sull’altro con asproezza. 47 25:47 Se un forestiero che vive proesso di te arricchisce e un tuo fratello che vive proesso di lui impoverisce, e si vende al forestiero o all’ospite che è proesso di te, o a qualcuno della famiglia del forestiero, 48 25:48 dopo che si è venduto, può essere nuovamente riscattato. lo potró riscattare uno dei suoi fratelli. 49 25:49 Lo potró riscattare suo zio, o il figlio di suo zio. lo potró riscattare un parente del suo stesso sangue. o se ne ha i mezzi, potró riscattarsi da sè. 50 25:50 Faró il conto col suo comproatore, dall’anno che si è venduto a lui all’anno del giubileo. e il proezzo da pagare saró calcolato in base al numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un bracciante. 51 25:51 Se vi sono ancora molti anni, pagheró il suo riscatto in base al loro numero e al proezzo col quale fu comproato. 52 25:52 se rimangono invece solo pochi anni per arrivare al giubileo, faró il conto col suo comproatore e pagheró il proezzo del suo riscatto in base ai pochi anni rimasti. 53 25:53 Come bracciante rimanga con il padrone un anno dopo l’altro, il quale non lo domineró con asproezza sotto i tuoi occhi. 54 25:54 E se non è riscattato in alcuno di questi modi, saró lasciato libero nell’anno del giubileo, lui e i suoi figli. 55 25:55 Poichè i figli d’Israele sono servi miei. sono miei servi, che ho fatto uscire dal paese d’Egitto. Io sono l’Eterno, il vostro DIO'.

25:35 Se il tuo fratello che è presso di te cade in miseria ed è privo di mezzi, aiutalo, come un forestiero e inquilino, perchè possa vivere presso di te. 36 Non prendere da lui interessi, nè utili; ma temi il tuo Dio e fó vivere il tuo fratello presso di te. 37 Non gli presterai il denaro a interesse, nè gli darai il vitto a usura. 38 Io sono il Signore vostro Dio, che vi ho fatto uscire dal paese d'Egitto, per darvi il paese di Canaan, per essere il vostro Dio. 39 Se il tuo fratello che è presso di te cade in miseria e si vende a te, non farlo lavorare come schiavo; 40 sia presso di te come un bracciante, come un inquilino. Ti servirà fino all'anno del giubileo; 41 allora se ne andrà da te insieme con i suoi figli, tornerà nella sua famiglia e rientrerà nella proprietà dei suoi padri. 42 Poichè essi sono miei servi, che io ho fatto uscire dal paese d'Egitto; non debbono essere venduti come si vendono gli schiavi. 43 Non lo tratterai con asprezza, ma temerai il tuo Dio. 44 Quanto allo schiavo e alla schiava, che avrai in proprietà, potrete prenderli dalle nazioni che vi circondano; da queste potrete comprare lo schiavo e la schiava. 45 Potrete anche comprarne tra i figli degli stranieri, stabiliti presso di voi e tra le loro famiglie che sono presso di voi, tra i loro figli nati nel vostro paese; saranno vostra proprietà. 46 Li potrete lasciare in eredità ai vostri figli dopo di voi, come loro proprietà; vi potrete servire sempre di loro come di schiavi; ma quanto ai vostri fratelli, gli Israeliti, ognuno nei riguardi dell'altro, non lo tratterai con asprezza. 47 Se un forestiero stabilito presso di te diventa ricco e il tuo fratello si grava di debiti con lui e si vende al forestiero stabilito presso di te o a qualcuno della sua famiglia, 48 dopo che si è venduto, ha il diritto di riscatto; lo potrà riscattare uno dei suoi fratelli 49 o suo zio o il figlio di suo zio; lo potrà riscattare uno dei parenti dello stesso suo sangue o, se ha i mezzi di farlo, potrà riscattarsi da sè. 50 Farà il calcolo con il suo compratore, dall'anno che gli si è venduto all'anno del giubileo; il prezzo da pagare sarà in proporzione del numero degli anni, valutando le sue giornate come quelle di un bracciante. 51 Se vi sono ancora molti anni per arrivare al giubileo, pagherà il riscatto in ragione di questi anni e in proporzione del prezzo per il quale fu comprato; 52 se rimangono pochi anni per arrivare al giubileo, farà il calcolo con il suo compratore e pagherà il prezzo del suo riscatto in ragione di quegli anni. 53 Resterà presso di lui come un bracciante preso a servizio anno per anno; il padrone non dovrà trattarlo con asprezza sotto i suoi occhi. 54 Se non è riscattato in alcuno di quei modi, se ne andrà libero l'anno del giubileo: lui con i suoi figli. 55 Poichè gli Israeliti sono miei servi; miei servi, che ho fatto uscire dal paese d'Egitto. Io sono il Signore vostro Dio"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia