Cronologia dei paragrafi

Nascita di Isacco
Agar e Ismaele cacciati
Abramo e Abimilech a Bersabea
Il sacrificio di Isacco
La discendenza di Nacor
La tomba dei patriarchi
Matrimonio di Isacco
La discendenza di Chetura
Morte di Abramo
La discendenza di Ismaele
Nascita di Esaù e di Giacobbe
Esaù cede il diritto di primogenitura
Isacco a Gerar
I pozzi tra Gerar e Bersabea
Alleanza con Abimelech
Le donne hittite di Esaù
Giacobbe carpisce la benedizione di Isacco
Isacco manda Giacobbe da labano
Altro matrimonio di Esaù
Il sogno di Giacobbe
Giacobbe arriva presso labano
I due matrimoni di Giacobbe
I figli di Giacobbe
Come si è arricchito Giacobbe
Fuga di Giacobbe
labano insegue Giacobbe
Accordo tra Giacobbe e labano
Giacobbe prepara l'incontro con Esaù
La lotta con Dio
Incontro con Esaù
Giacobbe si separa da Esaù
Arrivo a Sichem
Violenza fatta a Dina
Accordo matrimoniale con i Sichemiti
Vendetta di Simeone e di Levi
Giacobbe a Betel
Nascita di Beniamino e morte di Rachele
Incesto di Ruben
I dodici figli di Giacobbe
Morte di Isacco
Mogli e figli di Esaù in Canaan
Migrazione di Esaù
Discendenza di Esaù in Seir
I Capi di Edom
Discendenza di Seir l'Hurrita
I re di Edom
Ancora i capi di Edom
Giuseppe e i suoi fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Storia di Giuda e di Tamar
Primi successi di Giuseppe in Egitto
Giuseppe e la seduttrice
Giuseppe in prigione
Giuseppe interpreta i sogni degli ufficiali del Faraone
I sogni del Faraone
Promozione di Giuseppe
I figli di Giacobbe
Primo incontro di Giusepe con i suoi fratelli
Ritorno dei figli di Giacobbe in Canaan
I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Nascita di Isacco (gen 21,1-7)

21:1 Il Signore visitò Sara, come aveva detto, e fece a Sara come aveva promesso. 2 Sara concepì e partorì ad Abramo un figlio nella vecchiaia, nel tempo che Dio aveva fissato. 3 Abramo chiamò Isacco il figlio che gli era nato, che Sara gli aveva partorito. 4 Abramo circoncise suo figlio Isacco quando questi ebbe otto giorni, come Dio gli aveva comandato. 5 Abramo aveva cento anni quando gli nacque il figlio Isacco. 6 Allora Sara disse: "Motivo di lieto riso mi ha dato Dio: chiunque lo saprà riderà lietamente di me!". 7 Poi disse: "Chi avrebbe mai detto ad Abramo che Sara avrebbe allattato figli? Eppure gli ho partorito un figlio nella sua vecchiaia!".

21:1 21:1 E IL Signore visito' Sara, come avea detto. E il Signore fece a Sara come ne avea parlato. 2 21:2 Ella adunque concepet-te, e partori' un figliuolo ad Abrahamo, nella vecchiezza di esso, al termine che Iddio gli aveva detto. 3 21:3 Ed Abrahamo pose nome Isacco al suo figliuolo che gli era nato, il qual Sara gli avea partorito. 4 21:4 Ed Abrahamo circoncise Isacco suo figliuolo, nell'eta' di otto giorni, come Iddio gli avea comandato. 5 21:5 Or Abrahamo era d'eta' di cent'anni, quando Isacco suo figliuolo gli nacque. 6 21:6 E Sara disse: Iddio mi ha fatto di che ridere. chiunque l'intendera' ridera' meco. 7 21:7 Disse ancora: Chi avrebbe detto ad Abrahamo che Sara allatterebbe figliuoli? conciossiache' io gli abbia partorito un figliuolo nella sua vecchiezza.

21:1 21:1 L'Eterno visito' Sara come avea detto. e l'Eterno fece a Sara come aveva annunziato. 2 21:2 E Sara concepi' e partori' un figliuolo ad Abrahamo, quand'egli era vecchio, al tempo che Dio gli aveva fissato. 3 21:3 E Abrahamo pose nome Isacco al figliuolo che gli era nato, che Sara gli avea partorito. 4 21:4 E Abrahamo circoncise il suo figliuolo Isacco all'eta' di otto giorni, come Dio gli avea comandato. 5 21:5 Or Abrahamo aveva cento anni, quando gli nacque il suo figliuolo Isacco. 6 21:6 E Sara disse: 'Iddio m'ha dato di che ridere. chiunque l'udra' ridera' con me'. 7 21:7 E aggiunse: 'Chi avrebbe mai detto ad Abrahamo che Sara allatterebbe figliuoli? poichè io gli ho partorito un figliuolo nella sua vecchiaia'.

21:1 21:1 Il SIGNORE visitò Sara come aveva detto. e il SIGNORE fece a Sara come aveva annunziato. 2 21:2 Sara concepò e partorò un figlio ad Abraamo, quando egli era vecchio, al tempo che Dio gli aveva fissato. 3 21:3 Abraamo chiamò Isacco il figlio che gli era nato, che Sara gli aveva partorito. 4 21:4 Abraamo circoncise suo figlio Isacco all'etó di otto giorni, come Dio gli aveva comandato. 5 21:5 Abraamo aveva cent'anni quando gli nacque suo figlio Isacco. 6 21:6 Sara disse: 'Dio mi ha dato di che ridere. chiunque l'udró rideró con me'. 7 21:7 E aggiunse: 'Chi avrebbe mai detto ad Abraamo che Sara avrebbe allattato figli? Eppure io gli ho partorito un figlio nella sua vecchiaia'.

21:1 21:1 L’Eterno visitò Sara come aveva detto. e l’Eterno fece a Sara come aveva promesso. 2 21:2 E Sara concepì e partorì un figlio ad Abrahamo nella sua vecchiaia, al tempo stabilito, che DIO gli aveva detto. 3 21:3 E Abrahamo pose nome Isacco al figlio che gli era nato, e che Sara gli aveva partorito. 4 21:4 Poi Abrahamo circoncise suo figlio Isacco all’etó di otto giorni, come DIO gli aveva comandato. 5 21:5 Or Abrahamo aveva cento anni, quando gli nacque suo figlio Isacco. 6 21:6 E Sara disse: ’DIO mi ha dato di che ridere. chiunque lo udró rideró con me'. 7 21:7 E disse pure: ’Chi avrebbe mai detto ad Abra-hamo che Sara allatterebbe figli? Poichè io gli ho partorito un figlio nella sua vecchiaia'.

21:1 Il Signore visitò Sara, come aveva detto, e fece a Sara come aveva promesso. 2 Sara concepì e partorì ad Abramo un figlio nella vecchiaia, nel tempo che Dio aveva fissato. 3 Abramo chiamò Isacco il figlio che gli era nato, che Sara gli aveva partorito. 4 Abramo circoncise suo figlio Isacco, quando questi ebbe otto giorni, come Dio gli aveva comandato. 5 Abramo aveva cento anni, quando gli nacque il figlio Isacco. 6 Allora Sara disse: "Motivo di lieto riso mi ha dato Dio: chiunque lo saprà sorriderà di me!". 7 Poi disse: "Chi avrebbe mai detto ad Abramo: Sara deve allattare figli! Eppure gli ho partorito un figlio nella sua vecchiaia!".

Mappa

Commento di un santo

Isacco si traduce ''riso>> o ''gioia>>. Chi è dunque che genera tale figlio? Certo colui che diceva, di quanti aveva generato mediante il Vangelo: Voi siete la mia gioia e la mia corona di vanto. Per tali figli, una volta svezzati, si fa convito e letizia grande, perchè ormai non hanno più bisogno di latte ma di cibo solido, ed in virtù della capacità di cibarsene hanno i sensi esercitati a discernere il bene e il male. Per costoro, quando siano svezzati, si fa grande il convito. Non può invece offrirsi convito nè esserci letizia per coloro dei quali l'Apostolo dice: Vi diedi latte da bere, non cibo solido, perchè non eravate ancora capaci e neppure ora lo siete. Non potei parlare a voi come a spirituali ma come a carnali, come a fanciulli in Cristo. Ci dicano costoro che vogliono intendere alla lettera le Scritture Divine: che cosa significa: Non potei parlare a voi come spirituali carnali, come a fanciulli in Cristo. Vi diedi da bere latte, non cibo solido. Possiamo intendere queste parole alla lettera?

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-13°mercoledi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(mat 10,1-7)}; (Gen 21,5-5.21,8-2)}; (sal 34,7-8.34,1-13.34,16-17)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia