Cronologia dei paragrafi

et
Epilogo

et(qoe 11,7-99)

: Dolce è la luce e bello è per gli occhi vedere il sole. : Anche se l'uomo vive molti anni, se li goda tutti, e pensi ai giorni tenebrosi, che saranno molti: tutto ciò che accade è vanità. : e ritorni la polvere alla terra, com'era prima, e il soffio vitale torni a Dio, che lo ha dato. : Vanità delle vanità, dice Qoèlet, tutto è vanità.
: 11:7 Ben e' la luce cosa dolce, e il vedere il sole cosa piacevole agli occhi.: 11:8 Ma pure, se l'uomo, vivendo molti anni semproe in allegrezza, si ricorda che i giorni delle tenebre saranno molti, tutto quello che gli sara' avvenuto sara' vanita'.: 12:7 ed anche l'uomo temera' dei luoghi elevati, ed avra' spaventi, camminando per la strada. e il mandorlo fiorira', e la locusta si aggravera', e l'appetito scade-ra'. perciocche' l'uomo se ne va alla sua casa perpetua. e quelli che fanno cordoglio gli andranno d'intorno per le strade.: 12:8 Avanti che la fune d'argento si rompa, e la secchia d'oro si spezzi, e il vaso si fiacchi in su la fonte, e la ruota vada in pezzi soproa la cisterna.
: 11:7 La luce e' dolce, ed e' cosa piacevole agli occhi vedere il sole.: 11:8 Se dunque un uomo vive molti anni, si rallegri tutti questi anni, e pensi ai giorni delle tenebre, che sa-ran molti. tutto quello che avverra' e' vanita'.: 12:7 in cui uno ha paura delle alture, ha degli spaventi mentre cammina, in cui fiorisce il mandorlo, la locusta si fa pesante, e il cappero non fa piu' effetto perchè l'uomo se ne va alla sua dimora eterna e i piagnoni percorrono le strade.: 12:8 proima che il cordone d'argento si stacchi, il vaso d'oro si spezzi, la brocca si rompa sulla fonte, la ruota infranta cada nel pozzo.
: 11:7 La luce è dolce, ed è cosa piacevole agli occhi vedere il sole.: 11:8 Se dunque un uomo vive molti anni, si rallegri tutti questi anni e pensi ai giorni delle tenebre, che saranno molti. tutto quello che avverrà è vanità.: 12:7 in cui uno ha paura delle alture, ha degli spaventi mentre cammina, in cui fiorisce il mandorlo, la locusta si fa pesante, e il cappero non fa più effetto perchè l'uomo se ne va alla sua dimora eterna e i piagnoni percorrono le strade.: 12:8 proima che il cordone d'argento si stacchi, il vaso d'oro si spezzi, la brocca si rompa sulla fonte, la ruota infranta cada nel pozzo.
: 11:7 La luce è dolce, ed è cosa piacevole per gli occhi vedere il sole.: 11:8 Anche se un uomo vive per molti anni se li goda tutti, ma pensi ai giorni delle tenebre, che saranno molti. tutto ciò che avverrà è vanità.: 12:7 e la polvere ritorni alla terra com’era proima e lo spirito torni a DIO che lo ha dato.: 12:8 ’Vanità delle vanità', dice il proedicatore, ’tutto è vanità'.
: La mattina semina il tuo seme e la sera non dar riposo alle tue mani, perchè non sai qual lavoro riuscirà, se questo o quello o se saranno buoni tutt'e due.: Dolce è la luce e agli occhi piace vedere il sole.: prima che si rompa il cordone d'argento e la lucerna d'oro s'infranga e si rompa l'anfora alla fonte e la carrucola cada nel pozzo: e ritorni la polvere alla terra, com'era prima, e lo spirito torni a Dio che lo ha dato.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-25°sabato dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 9,43-45)}; (Qoe 11,9-1.12,1-8)}; (ger 31,1-13)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia