Cronologia dei paragrafi

Il denaro
Prologo
La sanzione
La sorte
Saggezza e follia
etŕ
Epilogo

Il denaro(qoe 5,9-99)

: Chi ama il denaro non è mai sazio di denaro e chi ama la ricchezza non ha mai entrate sufficienti. Anche questo è vanità. : Con il crescere delle ricchezze aumentano i profittatori e quale soddisfazione ne riceve il padrone se non di vederle con gli occhi?: Dolce è il sonno del lavoratore, poco o molto che mangi; ma la sazietà del ricco non lo lascia dormire. : Un altro brutto guaio ho visto sotto il sole: ricchezze custodite dal padrone a suo danno. : Meglio vedere con gli occhi che vagare con il desiderio. Anche questo è vanità e un correre dietro al vento. : Ciò che esiste, da tempo ha avuto un nome, e si sa che cos'è un uomo: egli non può contendere in giudizio con chi è più forte di lui. : Più aumentano le parole, più cresce il vuoto, e quale utilità c'è per l'uomo?: Chi sa quel che è bene per l'uomo durante la sua vita, nei pochi giorni della sua vana esistenza, che passa via come un'ombra? Chi può indicare all'uomo che cosa avverrà dopo di lui sotto il sole?
: 5:9 Ora la terra e' la piu' profittevole di tutte l'altre cose. il re stesso e' sottoposto al campo.: 5:10 CHI ama l'argento non e' saziato con l'argento. e chi ama i gran tesori e' senza rendita. Anche questo e' vanita'.: 5:11 Dove son molti beni, sono anche molti mangiatori di essi. e che pro ne torna al padrone di essi, salvo la vista degli occhi?: 5:12 Il sonno del lavoratore e' dolce, poco o assai ch'egli mangi. ma la sazieta' del ricco non lo lascia dormire.: 6:9 Meglio e' il veder con gli occhi, che andar vagando qua e la' con l'anima. Anche questo e' vanita', e tormento di spirito.: 6:10 Gia' fu posto nome all'uomo cio' ch'egli e'. ed egli e' noto ch'esso nome fu Adamo. ed egli non puo' litigar con colui che e' piu' forte di lui.: 6:11 Quando vi son cose assai, esse accrescono la vanita'. e che vantaggio ne ha l'uomo?: 6:12 Perciocche', chi sa qual cosa sia buona all'uomo in questa vita, tutti i giorni della vita della sua vanita', i quali egli passa come un'ombra? imperocche', chi dichiarera' all'uomo cio' che sara' dopo lui sotto il sole?
: 5:9 Ma vantaggioso per un paese e', per ogni rispetto, un re, che si faccia servo de' campi.: 5:10 Chi ama l'argento non e' saziato con l'argento. e chi ama le ricchezze non ne trae profitto di sorta. Anche questo e' vanita'.: 5:11 Quando abbondano i beni, abbondano anche quei che li mangiano. e che pro ne viene ai possessori, se non di veder quei beni coi loro occhi?: 5:12 Dolce e' il sonno del lavoratore, abbia egli poco o molto da mangiare. ma la sazieta' del ricco non lo lascia dormire.: 6:9 Veder con gli occhi val meglio del lasciar vagare i proproi desideri. Anche questo e' vanita' e un correr dietro al vento.: 6:10 Cio' che esiste e' gia' stato chiamato per nome da tempo, ed e' noto che cosa l'uomo e', e che non puo' contendere con Colui ch'e' piu' forte di lui.: 6:11 Moltiplicar le parole e' moltiplicare la vanita'. che pro ne viene all'uomo?: 6:12 Poichè chi sa cio' ch'e' buono per l'uomo nella sua vita, durante tutti i giorni della sua vita vana, ch'egli passa come un'ombra? E chi sa dire all'uomo quel che sara' dopo di lui sotto il sole?
: 5:9 Ma vantaggioso per un paese è, per ogni rispetto, un re, che si occupi dei campi.: 5:10 Chi ama l'argento non è saziato con l'argento. e chi ama le ricchezze non ne trae profitto di sorta. Anche questo è vanità.: 5:11 Quando abbondano i beni, abbondano anche quelli che li mangiano. e quale vantaggio ne viene ai possessori, se non di vedere quei beni con i loro occhi?: 5:12 Dolce è il sonno del lavoratore, abbia egli poco o molto da mangiare. ma la sazietà del ricco non lo lascia dormire.: 6:9 Vedere con gli occhi vale più del lasciare vagare i proproi desideri. Anche questo è vanità, un correre dietro al vento.: 6:10 Ciò che esiste è già stato chiamato per nome da tempo, ed è noto che cosa l'uomo è, e che non può contendere con Colui che è più forte di lui.: 6:11 Moltiplicare le parole significa moltiplicare la vanità. che vantaggio ne viene all'uomo?: 6:12 Infatti, chi può sapere ciò che è buono per l'uomo nella sua vita, durante tutti i giorni della sua vita vana, che egli passa come un'ombra? Chi sa dire all'uomo quel che sarà dopo di lui sotto il sole?
: 5:9 La terra ha più vantaggi di ogni altra cosa, e il re stesso è servito dal campo.: 5:10 Chi ama il denaro non si sazia di denaro, e chi ama le ricchezze non ne trae profitto. Anche questo è vanità.: 5:11 Quando crescono i beni, aumentano anche quelli che li divorano. e quale vantaggio ne hanno i proproietari, se non di vederli con i loro occhi?: 5:12 Dolce è il sonno del lavoratore, sia che mangi poco o molto. ma la sazietà del ricco non lo lascia dormire.: 6:9 è meglio vedere con gli occhi che vagare con il desiderio. Anche questo è vanità e un cercare di afferrare il vento.: 6:10 Ciò che è, è già stato chiamato da tempo per nome e si sa che cos’è l’uomo, e che non può contendere con chi è più forte di lui.: 6:11 Poichè ci sono molte cose che aumentano la vanità, quale vantaggio ne ha l’uomo?: 6:12 Chi conosce infatti ciò che è buono per l’uomo in questa vita, durante tutti i giorni della sua vita vana che egli trascorre come un’ombra? Chi sa dire all’uomo cosa avverrà dopo di lui sotto il sole?
: l'interesse del paese in ogni cosa è un re che si occupa dei campi.: Chi ama il denaro, mai si sazia di denaro e chi ama la ricchezza, non ne trae profitto. Anche questo è vanità.: Con il crescere dei beni i parassiti aumentano e qual vantaggio ne riceve il padrone, se non di vederli con gli occhi?: Dolce è il sonno del lavoratore, poco o molto che mangi; ma la sazietà del ricco non lo lascia dormire.: Meglio vedere con gli occhi, che vagare con il desiderio. Anche questo è vanità e un inseguire il vento.: Ciò che è, già da tempo ha avuto un nome; e si sa che cos'è un uomo: egli non può competere con chi è più forte di lui.: Le molte parole aumentano la delusione e quale vantaggio v'è per l'uomo?: Chi sa quel che all'uomo convenga durante la vita, nei brevi giorni della sua vana esistenza che egli trascorre come un'ombra? Chi può indicare all'uomo cosa avverrà dopo di lui sotto il sole?

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia