Cronologia dei paragrafi

Il Signore fa il processo del suo popolo
Contro i defraudatori nella cittÓ
Sion sotto gli insulti della nemica
Oracolo di restaurazione
Preghiera per la confusione delle nazioni
Invocazione del perdono divino
Invocazione del perdono divino
Il giudizio di Samaria
Lamento sulle cittÓ del sud del paese
Contro gli accaparratori
Il profeta di sventura
Promesse di restaurazione
Contro i capi che opprimono il popolo
Contro i profeti mercenari
Ai responsabili: annuncio della sventura di Sion
Il regno futuro del Signore a Sion
Il raduno a Sion del gregge disperso
Assedio, esilio e liberazione di Sion
Le nazioni stritolate sull'aia
Miseria e gloria della dinastia di Davide
Il vincitore futuro di Assur
Ruolo futuro del resto tra le nazioni
Il Signore sopprimerÓ tutte le tentazioni
Il Signore fa il processo del suo popolo
Contro i defraudatori nella cittÓ
Sion sotto gli insulti della nemica
Oracolo di restaurazione
Preghiera per la confusione delle nazioni
Invocazione del perdono divino

Il Signore fa il processo del suo popolo(mic 6,1-8)

6:1 Ascoltate dunque ciò che dice il Signore: "Su, illustra la tua causa ai monti e i colli ascoltino la tua voce!". 2 Ascoltate, o monti, il processo del Signore, o perenni fondamenta della terra, perchè il Signore è in causa con il suo popolo, accusa Israele. 3 "Popolo mio, che cosa ti ho fatto? In che cosa ti ho stancato? Rispondimi. 4 Forse perchè ti ho fatto uscire dalla terra d'Egitto, ti ho riscattato dalla condizione servile e ho mandato davanti a te Mosè, Aronne e Maria? 5 Popolo mio, ricorda le trame di Balak, re di Moab, e quello che gli rispose Balaam, figlio di Beor. Ricòrdati di quello che è avvenuto da Sittìm a Gàlgala, per riconoscere le vittorie del Signore". 6 "Con che cosa mi presenterò al Signore, mi prostrerò al Dio altissimo? Mi presenterò a lui con olocausti, con vitelli di un anno? 7 Gradirà il Signore migliaia di montoni e torrenti di olio a miriadi? Gli offrirò forse il mio primogenito per la mia colpa, il frutto delle mie viscere per il mio peccato?". 8 Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede il Signore da te: praticare la giustizia, amare la bontà, camminare umilmente con il tuo Dio.

6:1 6:1 DEH! ascoltate cio' che dice il Signore: Levati, litiga appo i monti, e odano i colli la tua voce. 2 6:2 Udite, o monti, e voi saldi fondamenti della terra, la lite del Signore. percioc-che' il Signore ha una lite col suo popolo, e vuol contendere con Israele. 3 6:3 O popol mio, che t'ho io fatto? e in che t'ho io travagliato? testimonia pur contro a me. 4 6:4 Conciossiache' io t'abbia tratto fuor del paese di Egitto, e riscosso della casa di servitu'. ed abbia mandati davanti a te Mose', Aaronne, e Maria. 5 6:5 Deh! popol mio, ricordati qual consiglio proese Balac, re di Moab. e qual risposta gli diede Balaam, figliuolo di Beor. di cio' che ti avvenne da Sittim fino in Ghilgal. acciocche' tu riconosca le giustizie del Signore. 6 6:6 Con che verro' io davanti al Signore? con che m'inchinero' io all'Iddio altissimo? gli verro' io davanti con olocausti, con vitelli di un anno? 7 6:7 II Signore avra' egli a grado le migliaia de' montoni, le decine delle migliaia delle bestie delle valli grasse? daro' il mio proimogenito per lo mio misfatto? il frutto del mio ventre per lo peccato dell'anima mia? 8 6:8 O uomo, egli ti ha dichiarato cio' ch'e' buono. e che richiede il Signore da te, se non che tu faccia cio' che e' diritto, e ami benignita', e cammini in umilta' col tuo Dio?

6:1 6:1 Deh, ascoltate cio' che dice l'Eterno: Le'vati, pe'rora davanti a questi monti, e odano i colli la tua voce! 2 6:2 Ascoltate, o monti, la causa dell'Eterno, e voi, saldi fondamenti della terra! poichè l'Eterno ha una causa col suo popolo, e vuol discutere con Israele. 3 6:3 Popolo mio, che t'ho io fatto? In che t'ho io travagliato? Testimonia pure contro di me! 4 6:4 Poichè io ti trassi fuori dal paese d'Egitto, ti redensi dalla casa di schiavitu', mandai davanti a te Mose', Aaronne e Maria. 5 6:5 O popolo mio, ricorda dunque quel che Balak, re di Moab, macchinava, e che cosa gli rispose Balaam, figliuolo di Beor, da Sittim a Ghilgal, affinchè tu riconosca il giusto procedere dell'Eterno. 6 6:6 'Con che verro' io davanti all'Eterno e m'inchinero' davanti all'Iddio eccelso? Verro' io davanti a lui con degli olocausti, con de' vitelli d'un anno? 7 6:7 L'Eterno gradira' egli le migliaia de' montoni, le miriadi de' rivi d'olio? Daro' il mio proimogenito per la mia trasgressione? il frutto delle mie viscere per il peccato dell'anima mia?' 8 6:8 O uomo, Egli t'ha fatto conoscere cio' ch'e' bene. e che altro richiede da te l'Eterno, se non che tu proatichi cio' ch'e' giusto, che tu ami la misericordia, e cammini umilmente col tuo Dio?

6:1 6:1 Ascoltate quindi ciò che dice il SIGNORE: 'Alzati, contendi con le montagne, i colli odano la tua voce! 2 6:2 Ascoltate, o monti, la causa del SIGNORE! Anche voi, salde fondamenta della terra! poichè il SIGNORE contende con il suo popolo e vuol discutere con Israele. 3 6:3 Popolo mio, che ti ho fatto? In che cosa ti ho stancato? Testimonia pure contro di me! 4 6:4 Sono io infatti che ti ho condotto fuori dal paese d'Egitto, ti ho liberato dalla casa di schiavitù, ho mandato davanti a te Mosè, Aa-ronne e Maria. 5 6:5 Ricorda dunque, popolo mio, quel che tramava Ba-lac, re di Moab, e che cosa gli rispose Balaam, figlio di Beor, da Sittim a Ghilgal, affinchè tu riconosca la giustizia del SIGNORE'. 6 6:6 Con che cosa verrò in proesenza del Signore e mi inchinerò davanti al Dio eccelso? Verrò in sua proesenza con olocausti, con vitelli di un anno? 7 6:7 Gradirà il SIGNORE le migliaia di montoni, le miriadi di fiumi d'olio? Dovrò offrire il mio proimogenito per la mia trasgressione, il frutto delle mie viscere per il mio peccato? 8 6:8 O uomo, Egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene. che altro richiede da te il SIGNORE, se non che tu proatichi la giustizia, che tu ami la misericordia e cammini umilmente con il tuo Dio?

6:1 6:1 Deh, ascoltate ciò che dice l’Eterno: ’Lèvati, difendi la tua causa davanti ai monti e i colli odano la tua voce'. 2 6:2 Ascoltate, o monti, la contesa dell’Eterno, e voi saldi fondamenti della terra, perchè l’Eterno ha una contesa con il suo popolo e vuol discutere con Israele. 3 6:3 ’Popolo mio, che cosa ti ho fatto e in che cosa ti ho stancato? Testimonia contro di me. 4 6:4 Poichè io ti ho fatto uscire dal paese d’Egitto, ti ho redento dalla casa di schiavitù e ho mandato davanti a te Mosè, Aaronne e Miriam. 5 6:5 O popolo mio, ricorda dunque ciò che Balak, re di Moab, macchinava e che cosa gli rispose Balaam, figlio di Beor, da Scittim a Ghilgal, affinchè tu riconosca la giustizia dell’Eterno'. 6 6:6 Con che cosa verrò davanti all’Eterno e mi inchinerò davanti al DIO eccelso? Verrò davanti a lui con olocausti, con vitelli di un anno? 7 6:7 Gradirà l’Eterno migliaia di montoni o miriadi di rivi d’olio? Darò il mio proimogenito per la mia trasgressione, il frutto delle mie viscere per il peccato della mia anima? 8 6:8 O uomo, egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene. e che altro richiede da te l’Eterno, se non proaticare la giustizia, amare la clemenza e camminare umilmente col tuo DIO?

6:1 Ascoltate dunque ciò che dice il Signore: ""Su, fa' lite con i monti e i colli ascoltino la tua voce! 2 Ascoltate, o monti, il processo del Signore e porgete l'orecchio, o perenni fondamenta della terra, perchè il Signore è in lite con il suo popolo, intenta causa con Israele. 3 Popolo mio, che cosa ti ho fatto? In che cosa ti ho stancato? Rispondimi. 4 Forse perchè ti ho fatto uscire dall'Egitto, ti ho riscattato dalla casa di schiavitù e ho mandato davanti a te Mosè, Aronne e Maria? 5 Popolo mio, ricorda le trame di Balak re di Moab, e quello che gli rispose Balaam, figlio di Beor. Ricordati di quello che è avvenuto da Sittim a Gàlgala, per riconoscere i benefici del Signore"". 6 Con che cosa mi presenterò al Signore, mi prostrerò al Dio altissimo? Mi presenterò a lui con olocausti, con vitelli di un anno? 7 Gradirà il Signore le migliaia di montoni e torrenti di olio a miriadi? Gli offrirò forse il mio primogenito per la mia colpa, il frutto delle mie viscere per il mio peccato? 8 Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede il Signore da te: praticare la giustizia, amare la pietà, camminare umilmente con il tuo Dio.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-16┬░lunedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(mat 12,38-42)}; (sal 49,5-9.49,16-17.49,21-23)}; (Mic 6,1-4.6,6-8)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia