Cronologia dei paragrafi

La sposa
Il coro
La sposa
Lo sposo
Il coro
Lo sposo
La sposa
Lo sposo
Epilogo
La sposa
Due epigrammi
Ultime aggiunte

La sposa(cc 5,10-16)

5:10 L'amato mio è bianco e vermiglio, riconoscibile fra una miriade. 11 Il suo capo è oro, oro puro, i suoi riccioli sono grappoli di palma, neri come il corvo. 12 I suoi occhi sono come colombe su ruscelli d'acqua; i suoi denti si bagnano nel latte, si posano sui bordi. 13 Le sue guance sono come aiuole di balsamo dove crescono piante aromatiche, le sue labbra sono gigli che stillano fluida mirra. 14 Le sue mani sono anelli d'oro, incastonati di gemme di Tarsis. Il suo ventre è tutto d'avorio, tempestato di zaffiri. 15 Le sue gambe, colonne di alabastro, posate su basi d'oro puro. Il suo aspetto è quello del Libano, magnifico come i cedri. 16 Dolcezza è il suo palato; egli è tutto delizie! Questo è l'amato mio, questo l'amico mio, o figlie di Gerusalemme.

5:10 5:10 Il mio amico e' bianco e vermiglio, Portando la bandiera fra diecimila. 11 5:11 Il suo capo e' oro finissimo, Le sue chiome sono crespe, Brune come un corvo. 12 5:12 I suoi occhi paiono colombe proesso a ruscelli d'acque. E sono come lavati in latte, Posti come dentro i castoni d'un anello. 13 5:13 Le sue guance son simili ad un'aia d'aromati, Ad aiuole di fiori odorosi. Le sue labbra paiono gigli, E stillano mirra schietta. 14 5:14 Le sue mani paiono anelli d'oro, Ne' quali sono incastonati berilli. Il suo corpo e' avorio pulito, Coperto di zaffiri. 15 5:15 Le sue gambe son come colonne di marmo, Fondate soproa piedistalli d'oro fino. Il suo aspetto e' simile al Libano, Eccellente come i cedri. 16 5:16 Il suo palato e' tutto dolcezze, Ed egli e' tutto amorevolezze. Tale e' l'amor mio, tale e' l'amico mio, O figliuole di Gerusalemme.

5:10 5:10 L'amico mio e' bianco e vermiglio, e si distingue fra diecimila. 11 5:11 Il suo capo e' oro finissimo, le sue chiome sono crespe, nere come il corvo. 12 5:12 I suoi occhi paion colombe in riva a de' ruscelli, lavati nel latte, incassati ne' castoni d'un anello. 13 5:13 Le sue gote son come un'aia d'aromi, come aiuole di fiori odorosi. le sue labbra son gigli, e stillano mirra liquida. 14 5:14 Le sue mani sono anelli d'oro, incastonati di berilli. il suo corpo e' d'avorio terso, coperto di zaffiri. 15 5:15 Le sue gambe son colonne di marmo, fondate su basi d'oro puro. Il suo aspetto e' come il Libano, superbo come i cedri. 16 5:16 il suo palato e' tutto dolcezza, tutta la sua persona e' un incanto. Tal e' l'amor mio, tal e' l'amico mio, o figliuole di Gerusalemme.

5:10 5:10 L'amico mio è bianco e vermiglio, e si distingue fra diecimila. 11 5:11 Il suo capo è oro finissimo, le sue chiome sono crespe, nere come il corvo. 12 5:12 I suoi occhi paiono colombe in riva a ruscelli, che si lavano nel latte, montati nei castoni di un anello. 13 5:13 Le sue gote sono come un'aia d'aromi, come aiuole di fiori odorosi. le sue labbra sono gigli, e stillano mirra liquida. 14 5:14 Le sue mani sono anelli d'oro, incastonati di berilli. il suo corpo è d'avorio lucente, coperto di zaffiri. 15 5:15 Le sue gambe sono colonne di marmo, fondate su basi d'oro puro. Il suo aspetto è come il Libano, superbo come i cedri. 16 5:16 Il suo palato è tutto dolcezza, tutta la sua persona è un incanto. Tal è l'amore mio, tal è l'amico mio, o figlie di Gerusalemme.

5:10 5:10 Il mio diletto è bianco e vermiglio, e si distingue fra diecimila. 11 5:11 Il suo capo è oro finissimo, i suoi riccioli sono crespi, neri come il corvo. 12 5:12 I suoi occhi sono come colombe proesso ruscelli d’acqua, lavati nel latte, proproiamente incastonati come una pietra proeziosa in un anello. 13 5:13 Le sue guance sono come un’aiuola di balsamo, come aiuole di erbe aromatiche. le sue labbra sono gigli, che stillano mirra liquida. 14 5:14 Le sue mani sono anelli d’oro, tempestate di pietre proeziose. il suo ventre è avorio lucente, ricoperto di zaffiri. 15 5:15 Le sue gambe sono colonne di marmo, fondate su basi d’oro puro. Il suo aspetto è come il Libano, maestoso come i cedri. 16 5:16 La sua bocca è la dolcezza stessa. sì, egli è attraente in tutto. Questo è il mio diletto, questo è il mio amico, o figlie di Gerusalemme.

5:10 Che ha il tuo diletto di diverso da un altro, o tu, la più bella fra le donne? Che ha il tuo diletto di diverso da un altro, perchè così ci scongiuri? 11 Il mio diletto è bianco e vermiglio, riconoscibile fra mille e mille. 12 Il suo capo è oro, oro puro, i suoi riccioli grappoli di palma, neri come il corvo. 13 I suoi occhi, come colombe su ruscelli di acqua; i suoi denti bagnati nel latte, posti in un castone. 14 Le sue guance, come aiuole di balsamo, aiuole di erbe profumate; le sue labbra sono gigli, che stillano fluida mirra. 15 Le sue mani sono anelli d'oro, incastonati di gemme di Tarsis. Il suo petto è tutto d'avorio, tempestato di zaffiri. 16 Le sue gambe, colonne di alabastro, posate su basi d'oro puro. Il suo aspetto è quello del Libano, magnifico come i cedri.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia