Cronologia dei paragrafi

Le bestie
Leviatan
Ultima risposta di Giobbe
Iahve biasima i tre saggi
Dio reintegra la fortuna di Giobbe

Le bestie(gb 40,15-24)

40:15 Ecco, l'ippopotamo che io ho creato al pari di te, si nutre di erba come il bue. 16 Guarda, la sua forza è nei fianchi e il suo vigore nel ventre. 17 Rizza la coda come un cedro, i nervi delle sue cosce s'intrecciano saldi, 18 le sue vertebre sono tubi di bronzo, le sue ossa come spranghe di ferro. 19 Esso è la prima delle opere di Dio; solo il suo creatore può minacciarlo con la spada. 20 Gli portano in cibo i prodotti dei monti, mentre tutte le bestie della campagna si trastullano attorno a lui. 21 Sotto le piante di loto si sdraia, nel folto del canneto e della palude. 22 Lo ricoprono d'ombra le piante di loto, lo circondano i salici del torrente. 23 Ecco, se il fiume si ingrossa, egli non si agita, anche se il Giordano gli salisse fino alla bocca, resta calmo. 24 Chi mai può afferrarlo per gli occhi, o forargli le narici con un uncino?

40:15 40:15 Perche' i monti gli producono il pasco, Tutte le bestie della campagna vi scherzano. 16 40:16 Egli giace sotto gli alberi ombrosi, In ricetti di canne e di paludi. 17 40:17 Gli alberi ombrosi lo coprono con l'ombra loro. I salci de' torrenti l'intorniano. 18 40:18 Ecco, egli puo' far forza ad un fiume, si' che non corra. Egli si fida di potersi attrarre il Giordano nella gola. 19 40:19 proenderallo alcuno alla sua vista? Foreragl/' egli il naso, per mettervi de' lacci? 20 21 22 23 24

40:15 40:15 Guarda l'ippopotamo che ho fatto al par di te. esso mangia l'erba come il bove. 16 40:16 Ecco la sua forza e' nei suoi lombi, e il vigor suo nei muscoli del ventre. 17 40:17 Stende rigida come un cedro la coda. i nervi delle sue cosce sono intrecciati insieme. 18 40:18 Le sue ossa sono tubi di rame. le sue membra, sbarre di ferro. 19 40:19 Esso e' il capolavoro di Dio. colui che lo fece l'ha fornito di falce, 20 40:20 perchè i monti gli producon la pastura. e la' tutte le bestie de' campi gli scherzano intorno. 21 40:21 Si giace sotto i loti, nel folto de' canneti, in mezzo alle paludi. 22 40:22 I loti lo copron dell'ombra loro, i salci del torrente lo circondano. 23 40:23 Straripi pure il fiume, ei non trema. rimane calmo, anche se avesse un Giordano alla gola. 24 40:24 Potrebbe alcuno impadronirsene assalendolo di fronte? o proenderlo colle reti per forargli il naso?

40:15 40:15 Guarda l'ippopotamo che ho fatto al pari di te. esso mangia l'erba come il bue. 16 40:16 Ecco la sua forza è nei suoi lombi, il suo vigore nei muscoli del ventre. 17 40:17 Stende rigida come un cedro la coda. i nervi delle sue cosce sono intrecciati insieme. 18 40:18 Le sue ossa sono tubi di bronzo. le sue membra, sbarre di ferro. 19 40:19 Esso è il capolavoro di Dio. colui che lo fece l'ha fornito di falce, 20 40:20 perchè i monti gli producono la pastura. ló tutte le bestie dei campi gli scherzano intorno. 21 40:21 Si sdraia sotto i loti, nel folto dei canneti, in mezzo alle paludi. 22 40:22 I loti lo coprono della loro ombra, i salici del torrente lo circondano. 23 40:23 Straripi pure il fiume, esso non trema. rimane calmo, anche se avesse un Giordano alla gola. 24 40:24 Potrebbe qualcuno impadronirsene assalendolo di fronte, o proenderlo con le reti per forargli il naso?

40:15 40:15 Guarda behemoth che ho fatto al pari di te. esso mangia l’erba come il bue. 16 40:16 Ecco, la sua forza è nei suoi fianchi e la sua potenza nei muscoli del suo ventre. 17 40:17 Fa oscillare la sua coda come un cedro. i nervi delle sue cosce sono saldamente intrecciati. 18 40:18 Le sue ossa sono come tubi di bronzo. le sue ossa come sbarre di ferro. 19 40:19 Esso è la proima delle opere di Dio: solo colui che lo fece può avvicinarsi a lui con la sua spada. 20 40:20 Benchè i monti producono cibo per lui, e ló tutte le bestie dei campi si divertano, 21 40:21 si sdraia sotto le piante di loto, in luoghi nascosti dei canneti e delle paludi. 22 40:22 Le piante di loto lo coprono con la loro ombra, i salici del torrente lo circondano. 23 40:23 Il fiume può straripare, ma egli non ha paura. è sicuro di sè, anche se il Giordano dovesse avventarsi contro la sua stessa bocca. 24 40:24 Chi mai potró proenderlo per gli occhi o forargli le narici con uncini?

40:15 Crivellerai di dardi la sua pelle e con la fiocina la sua testa? 16 Metti su di lui la mano: al ricordo della lotta, non rimproverai! 17 Ecco, la tua speranza è fallita, al solo vederlo uno stramazza. 18 Nessuno è tanto audace da osare eccitarlo e chi mai potrà star saldo di fronte a lui? 19 Chi mai lo ha assalito e si è salvato? Nessuno sotto tutto il cielo. 20 Non tacerò la forza delle sue membra: in fatto di forza non ha pari. 21 Chi gli ha mai aperto sul davanti il manto di pelle e nella sua doppia corazza chi può penetrare? 22 Le porte della sua bocca chi mai ha aperto? Intorno ai suoi denti è il terrore! 23 Il suo dorso è a lamine di scudi, saldate con stretto suggello; 24 l'una con l'altra si toccano, sì che aria fra di esse non passa:

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia