Cronologia dei paragrafi

Le gioie del saggio
Come acquistare la sapienza
La sapienza contro le cattive compagnie
La sapienza: Arringa agli sprovveduti
Il saggio: Fuggite la compagnia dei giovani cattivi
IX. La perfetta padrona di casa

Le gioie del saggio(pro 3,13-35)

3:13 Beato l'uomo che ha trovato la sapienza, l'uomo che ottiene il discernimento: 14 è una rendita che vale più dell'argento e un provento superiore a quello dell'oro. 15 La sapienza è più preziosa di ogni perla e quanto puoi desiderare non l'eguaglia. 16 Lunghi giorni sono nella sua destra e nella sua sinistra ricchezza e onore; 17 le sue vie sono vie deliziose e tutti i suoi sentieri conducono al benessere. 18 è un albero di vita per chi l'afferra, e chi ad essa si stringe è beato. 19 Il Signore ha fondato la terra con sapienza, ha consolidato i cieli con intelligenza; 20 con la sua scienza si aprirono gli abissi e le nubi stillano rugiada. 21 Figlio mio, custodisci il consiglio e la riflessione nè mai si allontanino dai tuoi occhi: 22 saranno vita per te e ornamento per il tuo collo. 23 Allora camminerai sicuro per la tua strada e il tuo piede non inciamperà. 24 Quando ti coricherai, non avrai paura; ti coricherai e il tuo sonno sarà dolce. 25 Non temerai per uno spavento improvviso, nè per la rovina degli empi quando essa verrà, 26 perchè il Signore sarà la tua sicurezza e preserverà il tuo piede dal laccio. 27 Non negare un bene a chi ne ha il diritto, se hai la possibilità di farlo. 28 Non dire al tuo prossimo: "Va', ripassa, te lo darò domani", se tu possiedi ciò che ti chiede. 29 Non tramare il male contro il tuo prossimo, mentre egli dimora fiducioso presso di te. 30 Non litigare senza motivo con nessuno, se non ti ha fatto nulla di male. 31 Non invidiare l'uomo violento e non irritarti per tutti i suoi successi, 32 perchè il Signore ha in orrore il perverso, mentre la sua amicizia è per i giusti. 33 La maledizione del Signore è sulla casa del malvagio, mentre egli benedice la dimora dei giusti. 34 Dei beffardi egli si fa beffe e agli umili concede la sua benevolenza. 35 I saggi erediteranno onore, gli stolti invece riceveranno disprezzo.

3:13 3:13 Beato l'uomo che ha trovata sapienza, E l'uomo che ha ottenuto intendimento. 14 3:14 Perciocche' il traffico di essa e' migliore che il traffico dell'argento, E la sua rendita e' migliore che l'oro. 15 3:15 Ella e' piu' proeziosa che le perle. E tutto cio' che tu hai di piu' caro non la pareggia. 16 3:16 Lunghezza di giorni e' alla sua destra. Ricchezza e gloria alla sua sinistra. 17 3:17 Le sue vie son vie dilettevoli, E tutti i suoi sentieri sono pace. 18 3:18 Ella e' un albero di vita a quelli che si appigliano ad essa. E beati coloro che la ritengono. 19 3:19 II Signore ha fondata la terra con sapienza. Egli ha stabiliti i cieli con intendimento. 20 3:20 Per lo suo conoscimento gli abissi furono fessi, E l'aria stilla la rugiada. 21 3:21 Figliuol mio, non di-partansi giammai queste cose dagli occhi tuoi. Guarda la ragione e l'avvedimento. 22 3:22 E quelle saranno vita all'anima tua, E grazia alla tua gola. 23 3:23 Allora camminerai sicuramente per la tua via, Ed il tuo pie' non incappera'. 24 3:24 Quando tu giacerai, non avrai spavento. E quando tu ti riposerai, il tuo sonno sara' dolce. 25 3:25 Tu non temerai di subito spavento, Ne' della rui-na degli empi, quando ella avverra'. 26 3:26 Perciocche' il Signore sara' al tuo fianco, E guardera' il tuo pie', che non sia proeso. 27 3:27 Non negare il bene a quelli a cui e' dovuto, Quando e' in tuo potere di farlo. 28 3:28 Non dire al tuo prossimo: Va', e torna, E domani te lo daro', se tu l'hai appo te. 29 3:29 Non macchinare alcun male contro al tuo prossimo Che abita in sicurta' teco. 30 3:30 Non litigar con alcuno senza cagione, S'egli non ti ha fatto alcun torto. 31 3:31 Non portare invidia all'uomo violento, E non eleggere alcuna delle sue vie. 32 3:32 Perciocche' l'uomo perverso e' cosa abbomine-vole al Signore. Ma egli comunica il suo consiglio con gli uomini diritti. 33 3:33 La maledizione del Signore e' nella casa dell'empio. Ma egli benedira' la stanza de' giusti. 34 3:34 Se egli schernisce gli schernitori, Da' altresi' grazia agli umili. 35 3:35 I savi possederanno la gloria. Ma gli stolti se ne portano ignominia.

3:13 3:13 Beato l'uomo che ha trovato la sapienza, e l'uomo che ottiene l'intelligenza! 14 3:14 Poichè il guadagno ch'essa procura e' proeferibile a quel dell'argento, e il profitto che se ne trae val piu' dell'oro fino. 15 3:15 Essa e' piu' proegevole delle perle, e quanto hai di piu' proezioso non l'equivale. 16 3:16 Lunghezza di vita e' nella sua destra. ricchezza e gloria nella sua sinistra. 17 3:17 Le sue vie son vie dilettevoli, e tutti i suoi sentieri sono pace. 18 3:18 Essa e' un albero di vita per quei che l'afferrano, e quei che la ritengon fermamente sono beati. 19 3:19 Con la sapienza l'Eterno fondo' la terra, e con l'intelligenza rese stabili i cieli. 20 3:20 Per la sua scienza gli abissi furono aperti, e le nubi distillano la rugiada. 21 3:21 Figliuol mio, queste cose non si dipartano mai dagli occhi tuoi! Ritieni la saviezza e la riflessione ! 22 3:22 Esse saranno la vita dell'anima tua e un ornamento al tuo collo. 23 3:23 Allora camminerai sicuro per la tua via, e il tuo piede non inciampera'. 24 3:24 Quando ti metterai a giacere non avrai paura. giacerai, e il sonno tuo sara' dolce. 25 3:25 Non avrai da temere i su'biti spaventi, nè la ruina degli empi, quando avverra'. 26 3:26 perchè l'Eterno sara' la tua sicurezza, e proeservera' il tuo piede da ogn'insidia. 27 3:27 Non rifiutare un benefizio a chi vi ha diritto, quand'e' in tuo potere di farlo. 28 3:28 Non dire al tuo prossimo: 'Va' e torna' e 'te lo daro' domani', quand'hai di che dare. 29 3:29 Non macchinare il male contro il tuo prossimo, mentr'egli abita fiducioso con te. 30 3:30 Non intentar causa ad alcuno senza motivo, allorchè non t'ha fatto alcun torto. 31 3:31 Non portare invidia all'uomo violento, e non scegliere alcuna delle sue vie. 32 3:32 poichè l'Eterno ha in abominio l'uomo perverso, ma l'amicizia sua e' per gli uomini retti. 33 3:33 La maledizione dell'Eterno e' nella casa dell'empio, ma egli benedice la dimora dei giusti. 34 3:34 Se schernisce gli schernitori, fa grazia agli umili. 35 3:35 I savi erederanno la gloria, ma l'ignominia e' la parte degli stolti.

3:13 3:13 Beato l'uomo che ha trovato la saggezza, l'uomo che ottiene l'intelligenza! 14 3:14 Poichè il guadagno che essa procura è proeferibile a quello dell'argento, il profitto che se ne trae vale più dell'oro fino. 15 3:15 Essa è più proegevole delle perle, quanto hai di più proezioso non l'equivale. 16 3:16 Lunghezza di vita è nella sua destra. ricchezza e gloria nella sua sinistra. 17 3:17 Le sue vie sono vie deliziose, e tutti i suoi sentieri sono tranquilli. 18 3:18 Essa è un albero di vita per quelli che l'afferrano, e quelli che la possiedono sono beati. 19 3:19 Con la saggezza il SIGNORE fondò la terra, e con l'intelligenza rese stabili i cieli. 20 3:20 Per la sua scienza gli abissi furono aperti, e le nuvole distillano la rugiada. 21 3:21 Figlio mio, queste cose non si allontanino mai dai tuoi occhi! Conserva la saggezza e la riflessione! 22 3:22 Esse saranno vita per te e un ornamento al tuo collo. 23 3:23 Allora camminerai sicuro per la tua via e il tuo piede non inciamperó. 24 3:24 Quando ti coricherai non avrai paura. starai a letto e il tuo sonno saró dolce. 25 3:25 Non avrai da temere improvvisi spaventi, nè la rovina degli empi, quando verró. 26 3:26 perchè il SIGNORE saró la tua sicurezza, e proeserveró il tuo piede da ogni insidia. 27 3:27 Non rifiutare un beneficio a chi vi ha diritto, quando è in tuo potere di farlo. 28 3:28 Se hai di che dare, non dire al tuo prossimo: 'Vó e torna, te lo daro' domani'. 29 3:29 Non tramare il male contro il tuo prossimo, mentre egli abita fiducioso con te. 30 3:30 Non fare causa a nessuno senza motivo, se non ti è stato fatto alcun torto. 31 3:31 Non portare invidia all'uomo violento e non scegliere nessuna delle sue vie. 32 3:32 poichè il SIGNORE detesta l'uomo perverso, ma la sua amicizia è per gli uomini retti. 33 3:33 La maledizione del SIGNORE è nella casa dell'empio, ma egli benedice l'abitazione dei giusti. 34 3:34 Se schernisce gli schernitori, fa grazia agli umili. 35 3:35 I saggi erediteranno la gloria, ma l'infamia è la parte che spetta agli stolti.

3:13 3:13 Beato l’uomo che ha trovato la sapienza e l’uomo che ottiene l’intendimento. 14 3:14 Poichè il suo guadagno è migliore del guadagno dell’argento e il suo frutto val più dell’oro fino. 15 3:15 Essa è più proeziosa delle perle e tutte le cose più deliziose non la possono eguagliare. 16 3:16 Lunghezza di vita è nella sua destra, ricchezza e gloria nella sua sinistra. 17 3:17 Le sue vie sono vie dilettevoli e tutti i suoi sentieri sono pace. 18 3:18 Essa è un albero di vita per quelli che l’afferrano, e quelli che la tengono saldamente sono beati. 19 3:19 Con la sapienza l’Eterno fondò la terra e con l’intelligenza rese stabili i cieli. 20 3:20 Per la sua conoscenza gli abissi furono aperti e le nubi stillano rugiada. 21 3:21 Figlio mio, queste cose non si allontanino mai dai tuoi occhi. Ritieni la sapienza e la riflessione. 22 3:22 Esse saranno vita per l’anima tua e un ornamento al tuo collo. 23 3:23 Allora camminerai sicuro per la tua via e il tuo piede non inciamperó. 24 3:24 Quando ti coricherai non avrai paura. si’, ti coricherai e il sonno tuo saró dolce. 25 3:25 Non temerai lo spavento improvviso nè la rovina degli empi quando verró, 26 3:26 perchè l’Eterno saró al tuo fianco e impediró che il tuo piede sia proeso in alcun laccio. 27 3:27 Non rifiutare il bene a chi è dovuto, quando è in tuo potere il farlo. 28 3:28 Non dire al tuo prossimo: ’Vó e ritorna. te lo darò domani', quando hai la cosa con te. 29 3:29 Non macchinare alcun male contro il tuo prossimo, mentre abita fiducioso con te. 30 3:30 Non intentare causa contro nessuno senza motivo, se non ti ha fatto alcun male. 31 3:31 Non portare invidia all’uomo violento e non scegliere alcuna delle sue vie, 32 3:32 perchè l’Eterno ha in abominio l’uomo perverso, ma il suo consiglio è per gli uomini retti. 33 3:33 La maledizione dell’Eterno è nella casa dell’empio, ma egli benedice la dimora dei giusti. 34 3:34 Certamente egli schernisce gli schernitori, ma fa grazia agli umili. 35 3:35 I saggi erediteranno la gloria, ma l’ignominia saró il retaggio degli stolti.

3:13 perchè il Signore corregge chi ama, come un padre il figlio prediletto. 14 Beato l'uomo che ha trovato la sapienza e il mortale che ha acquistato la prudenza, 15 perchè il suo possesso è preferibile a quello dell'argento e il suo provento a quello dell'oro. 16 Essa è più preziosa delle perle e neppure l'oggetto più caro la uguaglia. 17 Lunghi giorni sono nella sua destra e nella sua sinistra ricchezza e onore; 18 le sue vie sono vie deliziose e tutti i suoi sentieri conducono al benessere. 19 è un albero di vita per chi ad essa s'attiene e chi ad essa si stringe è beato. 20 Il Signore ha fondato la terra con la sapienza, ha consolidato i cieli con intelligenza; 21 dalla sua scienza sono stati aperti gli abissi e le nubi stillano rugiada. 22 Figlio mio, conserva il consiglio e la riflessione, nè si allontanino mai dai tuoi occhi: 23 saranno vita per te e grazia per il tuo collo. 24 Allora camminerai sicuro per la tua strada e il tuo piede non inciamperà. 25 Se ti coricherai, non avrai da temere; se ti coricherai, il tuo sonno sarà dolce. 26 Non temerai per uno spavento improvviso, nè per la rovina degli empi quando verrà, 27 perchè il Signore sarà la tua sicurezza, preserverà il tuo piede dal laccio. 28 Non negare un beneficio a chi ne ha bisogno, se è in tuo potere il farlo. 29 Non dire al tuo prossimo: ""Vó, ripassa, te lo darò domani"", se tu hai ciò che ti chiede. 30 Non tramare il male contro il tuo prossimo mentre egli dimora fiducioso presso di te. 31 Non litigare senza motivo con nessuno, se non ti ha fatto nulla di male. 32 Non invidiare l'uomo violento e non imitare affatto la sua condotta, 33 perchè il Signore ha in abominio il malvagio, mentre la sua amicizia è per i giusti. 34 La maledizione del Signore è sulla casa del malvagio, mentre egli benedice la dimora dei giusti. 35 Dei beffardi egli si fa beffe e agli umili concede la grazia.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-25°lunedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(pro 3,27-34)}; (Lc 8,16-18)}; (sal 15,2-5)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia