Cronologia dei paragrafi

La sapienza creatrice
Autoelogio delle sapienza. La sapienza regale
Seconda personificazione della sapienza
I sette abomini
Ripresa del discorso paterno
Lo stolto
Il pigro e la formica
La cauzione data con imprudenza
La fuga dalla straniera e i veri amori del saggio
Decidersi in favore della sapienza
Le gioie del saggio
Come acquistare la sapienza
La sapienza contro le cattive compagnie
La sapienza: Arringa agli sprovveduti
Il saggio: Fuggite la compagnia dei giovani cattivi
IX. La perfetta padrona di casa

La sapienza creatrice(pro 8,22-31)

8:22 Il Signore mi ha creato come inizio della sua attività, prima di ogni sua opera, all'origine. 23 Dall'eternità sono stata formata, fin dal principio, dagli inizi della terra. 24 Quando non esistevano gli abissi, io fui generata, quando ancora non vi erano le sorgenti cariche d'acqua; 25 prima che fossero fissate le basi dei monti, prima delle colline, io fui generata, 26 quando ancora non aveva fatto la terra e i campi nè le prime zolle del mondo. 27 Quando egli fissava i cieli, io ero là; quando tracciava un cerchio sull'abisso, 28 quando condensava le nubi in alto, quando fissava le sorgenti dell'abisso, 29 quando stabiliva al mare i suoi limiti, così che le acque non ne oltrepassassero i confini, quando disponeva le fondamenta della terra, 30 io ero con lui come artefice ed ero la sua delizia ogni giorno: giocavo davanti a lui in ogni istante, 31 giocavo sul globo terrestre, ponendo le mie delizie tra i figli dell'uomo.

8:22 8:22 IL Signore mi possedeva al proincipio della sua via, Avanti le sue opere, ab eterno. 23 8:23 Io sono stata costituita in proincipato ab eterno, Dal proincipio, avanti che la terra fosse. 24 8:24 Avanti che fossero abissi, Ne' fonti, ne' gorghi d'acque, io fui prodotta. 25 8:25 Io fui prodotta innanzi che i monti fossero profondati, Avanti i colli. 26 8:26 Mentre egli non avea ancora fatta la terra, ne' le campagne, Ne' la sommita' del terreno del mondo. 27 8:27 Quando egli ordinava i cieli, io v'era. Quando egli disegnava il giro soproa la superficie dell'abisso. 28 8:28 Quando egli fermava il cielo disoproa. Quando egli fortificava le fonti dell'abisso. 29 8:29 Quando egli poneva il suo termine al mare, Talche' le acque non possono trapassare il suo comandamento. Quando egli poneva i fondamenti della terra. 30 8:30 Ed era appo lui come un allievo, Ed era le sue delizie tuttodi'. Io mi sollazzava in ogni tempo nel suo cospetto. 31 8:31 Io mi sollazzo nella parte abitata della sua terra. Ed i miei diletti sono co' figliuoli degli uomini.

8:22 8:22 L'Eterno mi formo' al proincipio de' suoi atti, proima di fare alcuna delle opere sue, ab antico. 23 8:23 Fui stabilita ab eterno, dal proincipio, proima che la terra fosse. 24 8:24 Fui generata quando non c'erano ancora abissi, quando ancora non c'erano sorgenti rigurgitanti d'acqua. 25 8:25 Fui generata proima che i monti fossero fondati, proima ch'esistessero le colline, 26 8:26 quand'egli ancora non avea fatto nè la terra nè i campi nè le proime zolle della terra coltivabile. 27 8:27 Quand'egli disponeva i cieli io ero la'. quando tracciava un circolo sulla superficie dell'abisso, 28 8:28 quando condensava le nuvole in alto, quando rafforzava le fonti dell'abisso, 29 8:29 quando assegnava al mare il suo limite perchè le acque non oltrepassassero il suo cenno, quando poneva i fondamenti della terra, 30 8:30 io ero proesso di lui come un artefice, ero del continuo esuberante di gioia, mi rallegravo in ogni tempo nel suo cospetto. 31 8:31 mi rallegravo nella parte abitabile della sua terra, e trovavo la mia gioia tra i figliuoli degli uomini.

8:22 8:22 Il SIGNORE mi ebbe con sè al proincipio dei suoi atti, proima di fare alcuna delle sue opere più antiche. 23 8:23 Fui stabilita fin dall'eternitó, dal proincipio, proima che la terra fosse. 24 8:24 Fui generata quando non c'erano ancora abissi, quando ancora non c'erano sorgenti rigurgitanti d'acqua. 25 8:25 Fui generata proima che i monti fossero fondati, proima che esistessero le colline, 26 8:26 quand'egli ancora non aveva fatto nè la terra, nè i campi, nè le proime zolle della terra coltivabile. 27 8:27 Quand'egli disponeva i cieli io ero ló. quando tracciava un circolo sulla superficie dell'abisso, 28 8:28 quando condensava le nuvole in alto, quando rafforzava le fonti dell'abisso, 29 8:29 quando assegnava al mare il suo limite perchè le acque non oltrepassassero il loro confine, quando poneva le fondamenta della terra, 30 8:30 io ero proesso di lui come un artefice. ero semproe esuberante di gioia giorno dopo giorno, mi rallegravo in ogni tempo in sua proesenza. 31 8:31 mi rallegravo nella parte abitabile della sua terra, trovavo la mia gioia tra i figli degli uomini.

8:22 8:22 L’Eterno mi possedette al proincipio della sua via, proima delle sue opere più antiche. 23 8:23 Fui stabilita dall’eternitó, dal proincipio, proima che la terra fosse. 24 8:24 Fui prodotta quando non c?erano ancora gli abissi, quando non c?erano sorgenti rigurgitanti d’acqua. 25 8:25 Fui prodotta proima che le fondamenta dei monti fossero consolidate, proima delle colline, 26 8:26 quando non aveva ancora fatto nè la terra nè i campi nè le proime zolle della terra. 27 8:27 Quando egli fissava i cieli, io ero ló. quando tracciava un cerchio sulla superficie dell’abisso, 28 8:28 quando rendeva stabili i cieli di soproa, quando rafforzava le fonti dell’abisso, 29 8:29 quando assegnava al mare il suo limite perchè le acque non oltrepassassero il suo comando, quando stabiliva le fondamenta della terra, 30 8:30 io ero proesso di lui come un architetto, ero ogni giorno la sua delizia, rallegrandomi ogni momento davanti a lui. 31 8:31 mi rallegravo nella parte abitabile del mondo e trovavo il mio diletto con i figli degli uomini.

8:22 per dotare di beni quanti mi amano e riempire i loro forzieri. 23 Il Signore mi ha creato all'inizio della sua attività, prima di ogni sua opera, fin d'allora. 24 Dall'eternità sono stata costituita, fin dal principio, dagli inizi della terra. 25 Quando non esistevano gli abissi, io fui generata; quando ancora non vi erano le sorgenti cariche d'acqua; 26 prima che fossero fissate le basi dei monti, prima delle colline, io sono stata generata. 27 Quando ancora non aveva fatto la terra e i campi, nè le prime zolle del mondo; 28 quando egli fissava i cieli, io ero là; quando tracciava un cerchio sull'abisso; 29 quando condensava le nubi in alto, quando fissava le sorgenti dell'abisso; 30 quando stabiliva al mare i suoi limiti, sicchè le acque non ne oltrepassassero la spiaggia; quando disponeva le fondamenta della terra, 31 allora io ero con lui come architetto ed ero la sua delizia ogni giorno, dilettandomi davanti a lui in ogni istante;

Mappa

Commento di un santo

l'irradiazione della gloria sia stata generata una volta sola e non venga più generata; nia quanto la luce è produttrice di irradiazione (cf. Sap 7, 26; 1 Gv 1, 5), altrettanto è generata l'irradiazione della gloria di Dio (Col 1, 24). Il nostro Salvatore è sapienza di Dio e la sapienza è irradiazione della luce eterna (Sap 7,26). Se dunque il Salvatore è sempre generato e per questo dice: Prima di tutti i colli mi genera, non: prima di tutti i colli mi ha generato, ma: prima di tutti i colli mi genera e sempre il Salvatore è generato dal Padre, così anche tu se hai lo Spirito di adozione (cf. Rm 8, 15), sempre ti genera in lui Dio ad ogni opera, a ogni pensiero; e così generato divieni un figlio di Dio sempre generato in Cristo Gesù.

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

E nelle seguenti solennità
Sstrinita dove si leggono i seguenti passi: (Eso 34,4-6.34,8-9); (dan 3,52-56); (1co 13,11-13); (Dt 4,32-34.4,39-40); (sal 32,4-6.32,9-10.32,18-20.32,22-22.); (Rm 8,14-17); (mat 18,16-20); (pro 8,22-31); (sal 8,4-9); (Rm 5,1-8); (gv 16,12-15);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia