Cronologia dei paragrafi

III. Raccolta dei saggi
II. La grande raccolta salomonica
La follia scimmiotta la sapienza
Contro i beffardi
Lnvito supremo
La sapienza ospitale
La sapienza creatrice
Autoelogio delle sapienza. La sapienza regale
Seconda personificazione della sapienza
I sette abomini
Ripresa del discorso paterno
Lo stolto
Il pigro e la formica
La cauzione data con imprudenza
La fuga dalla straniera e i veri amori del saggio
Decidersi in favore della sapienza
Le gioie del saggio
Come acquistare la sapienza
La sapienza contro le cattive compagnie
La sapienza: Arringa agli sprovveduti
Il saggio: Fuggite la compagnia dei giovani cattivi
IX. La perfetta padrona di casa

III. Raccolta dei saggi(pro 22,17-99)

: Porgi l'orecchio e ascolta le parole dei sapienti, applica la tua mente alla mia istruzione:: ti saranno piacevoli se le custodirai nel tuo intimo, se le terrai pronte sulle tue labbra. : Perchè sia riposta nel Signore la tua fiducia, oggi le faccio conoscere a te. : Ecco, ho scritto per te trenta massime, in materia di consigli e di saggezza,: perchè tu sappia riferire in modo conveniente parole di verità e possa riportarle a quelli che ti mandano. : Non depredare il povero perchè egli è povero, e non affliggere il misero in tribunale,: Non invidiare in cuor tuo i peccatori, ma resta sempre nel timore del Signore,: perchè così avrai un avvenire e la tua speranza non sarà stroncata. : Ascolta, figlio mio, e sii saggio e indirizza il tuo cuore sulla via retta. : Non essere fra quelli che s'inebriano di vino nè fra coloro che sono ingordi di carne,: perchè l'ubriacone e l'ingordo impoveriranno e di stracci li rivestirà la sonnolenza. : Ascolta tuo padre che ti ha generato, non disprezzare tua madre quando è vecchia.
: 22:17 INCHINA il tuo orecchio, ed ascolta le parole de' Savi, E reca il tuo cuore alla dottrina.: 22:18 Perciocche' ti sara' cosa soave, se tu le guardi nel tuo cuore, E se tutte insieme sono adattate in su le tue labbra.: 22:19 Io te le ho pur fatte assapere, Acciocche' la tua confidanza sia nel Signore.: 22:20 Non ti ho io scritto cose eccellenti In consigli e in dottrina?: 22:21 Per farti conoscere la certezza delle parole di verita'. Acciocche' tu possa rispondere parole di verita' a quelli che ti manderanno.: 22:22 Non proedare il povero, perche' egli e' povero. E non opproessar l'afflitto nella porta.: 23:17 Il cuor tuo non porti invidia a' peccatori. Anzi attienti semproe al timore del Signore.: 23:18 Perciocche', se vi e' proemio, La tua speranza non sara' troncata.: 23:19 Ascolta, figliuol mio, e sii savio. E addirizza il tuo cuore nella diritta via.: 23:20 Non esser de' bevitori di vino. Ne' de' ghiotti mangiatori di carne.: 23:21 Perciocche' l'ubbriaco ed il ghiotto impoveriranno. Ed il sonnecchiare fara' vestire stracci.: 23:22 Ubbidisci a tuo padre, il qual ti ha generato. E non isproezzar tua madre, quando sara' divenuta vecchia.
: 22:17 Porgi l'orecchio e ascolta le parole dei Savi ed applica il cuore alla mia scienza.: 22:18 Ti sara' dolce custodirle in petto, e averle tutte pronte sulle tue labbra.: 22:19 Ho voluto istruirti oggi, si', proproio te, perchè la tua fiducia sia posta nell'Eterno.: 22:20 Non ho io gia' da tempo scritto per te consigli e insegnamenti: 22:21 per farti conoscere cose certe, parole vere, onde tu possa risponder parole vere a chi t'interroga?: 22:22 Non derubare il povero perch'e' povero, e non opproimere il misero alla porta.: 23:17 Il tuo cuore non porti invidia ai peccatori, ma perseveri semproe nel timor dell'Eterno.: 23:18 poichè c'e' un avvenire, e la tua speranza non sara' frustrata.: 23:19 Ascolta, figliuol mio, sii savio, e dirigi il cuore per la diritta via.: 23:20 Non esser di quelli che son bevitori di vino, che son ghiotti mangiatori di carne.: 23:21 chè il beone ed il ghiotto impoveriranno e i dormiglioni n'andran vestiti di cenci.: 23:22 Da' retta a tuo padre che t'ha generato, e non disproezzar tua madre quando sara' vecchia.
: 22:17 Porgi l'orecchio e ascolta le parole dei saggi, e applica il cuore alla mia scienza.: 22:18 ti saró dolce custodirle in cuore, e averle tutte pronte sulle tue labbra.: 22:19 Ho voluto istruirti oggi, sò, proproio te, perchè la tua fiducia sia posta nel SIGNORE.: 22:20 Non ho gió da tempo scritto per te consigli e insegnamenti: 22:21 per farti conoscere cose certe, parole vere, perchè tu possa rispondere parole vere a chi t'interroga?: 22:22 Non derubare il povero perch'e' povero, e non opproimere il misero alla porta della cittó,: 23:17 Il tuo cuore non porti invidia ai peccatori, ma perseveri semproe nel timore del SIGNORE.: 23:18 poichè c'e' un avvenire, e la tua speranza non saró delusa.: 23:19 Ascolta, figlio mio, sii saggio e dirigi il tuo cuore per la retta via.: 23:20 Non essere di quelli che sono bevitori di vino, che sono ghiotti mangiatori di carne.: 23:21 perchè l'ubriacone e il goloso impoveriranno e i dormiglioni andranno vestiti di cenci.: 23:22 Dó retta a tuo padre che ti ha generato, e non disproezzare tua madre quando saró vecchia.
: 22:17 Porgi l’orecchio e ascolta le parole dei saggi, e applica il cuore alla mia conoscenza,: 22:18 perchè ti saró dolce custodirle nel tuo intimo e averle tutte pronte sulle tue labbra.: 22:19 Affinchè la tua fiducia sia riposta nell’Eterno, oggi ti ho ammaestrato, sì, proproio te.: 22:20 Non ti ho in passato scritto detti di consiglio e conoscenza,: 22:21 per farti conoscere la certezza delle parole di veritó, affinchè tu possa rispondere con parole di veritó a quelli che ti mandano?: 22:22 Non derubare il povero, perchè è povero, e non opproimere il misero alla porta,: 23:17 Il tuo cuore non porti invidia ai peccatori, ma continui semproe nel timore dell’Eterno.: 23:18 poichè c’e’ un futuro, e la tua speranza non saró distrutta.: 23:19 Ascolta, figlio mio, sii saggio, e dirigi il cuore per la diritta via.: 23:20 Non stare con i bevitori di vino nè con i ghiotti e mangiatori di carne.: 23:21 perchè l’ubriacone e il ghiottone impoveriranno e il dormiglione si vestiró di stracci.: 23:22 Ascolta tuo padre che ti ha generato e non disproezzare tua madre quando saró vecchia.
: Opprimere il povero non fa che arricchirlo, dare a un ricco non fa che impoverirlo.: Porgi l'orecchio e ascolta le parole dei sapienti e applica la tua mente alla mia istruzione,: perchè ti sarà piacevole custodirle nel tuo intimo e averle tutte insieme pronte sulle labbra.: Perchè la tua fiducia sia riposta nel Signore, voglio indicarti oggi la tua strada.: Non ti ho scritto forse trenta tra consigli e istruzioni,: perchè tu sappia esprimere una parola giusta e rispondere con parole sicure a chi ti interroga?: Esulteranno le mie viscere, quando le tue labbra diranno parole rette.: Il tuo cuore non invidi i peccatori, ma resti sempre nel timore del Signore,: perchè così avrai un avvenire e la tua speranza non sarà delusa.: Ascolta, figlio mio, e sii saggio e indirizza il cuore per la via retta.: Non essere fra quelli che s'inebriano di vino, nè fra coloro che son ghiotti di carne,: perchè l'ubriacone e il ghiottone impoveriranno e il dormiglione si vestirà di stracci.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia