Cronologia dei paragrafi

IV. Appendice alla raccolta dei saggi
III. Raccolta dei saggi
II. La grande raccolta salomonica
La follia scimmiotta la sapienza
Contro i beffardi
Lnvito supremo
La sapienza ospitale
La sapienza creatrice
Autoelogio delle sapienza. La sapienza regale
Seconda personificazione della sapienza
I sette abomini
Ripresa del discorso paterno
Lo stolto
Il pigro e la formica
La cauzione data con imprudenza
La fuga dalla straniera e i veri amori del saggio
Decidersi in favore della sapienza
Le gioie del saggio
Come acquistare la sapienza
La sapienza contro le cattive compagnie
La sapienza: Arringa agli sprovveduti
Il saggio: Fuggite la compagnia dei giovani cattivi
IX. La perfetta padrona di casa

IV. Appendice alla raccolta dei saggi(pro 24,23-34)

24:23 Anche queste sono parole dei saggi. Avere preferenze personali in giudizio non è bene. 24 Chi dice al malvagio: "Tu sei innocente", i popoli lo malediranno, le genti lo detesteranno; 25 a chi invece lo punisce tutto andrà bene, su di lui si riverserà la benedizione. 26 Dà un bacio sulle labbra chi risponde con parole giuste. 27 Cura prima il tuo lavoro di fuori e prepàratelo nel tuo campo, e poi costruisciti la casa. 28 Non testimoniare senza motivo contro il tuo prossimo, non ingannare con le labbra. 29 Non dire: "Come ha fatto a me così io farò a lui, renderò a ciascuno come si merita". 30 Sono passato vicino al campo di un pigro, alla vigna di un uomo insensato: 31 ecco, ovunque erano cresciute le erbacce, il terreno era coperto di cardi e il recinto di pietre era in rovina. 32 Ho osservato e ho riflettuto, ho visto e ho tratto questa lezione: 33 Un po' dormi, un po' sonnecchi, un po' incroci le braccia per riposare, 34 e intanto arriva a te la povertà, come un vagabondo, e l'indigenza, come se tu fossi un accattone.

24:23 24:23 Queste cose ancora son per li Savi. Ei non e' bene di aver riguardo alla qualita' delle persone in giudi-cio. 24 24:24 I popoli malediranno, e le nazioni esecreranno Colui che dice all'empio: Tu sei giusto. 25 24:25 Ma quelli che lo ga-stigano saranno grati. E benedizione di bene verra' soproa loro. 26 24:26 Chi risponde parole diritte Bacia le labbra. 27 24:27 Ordina le tue faccende fuori, E mettile in assetto ne' tuoi campi. E poi edificherai la tua casa. 28 24:28 Non essere testimonio contro al tuo prossimo senza cagione. E vorresti tu subornare alcuno con le tue labbra? 29 24:29 Non dire: Come egli ha fatto a me, cosi' faro' a lui. Io rendero' a costui secondo l'opera sua. 30 24:30 Io passai gia' proesso al campo del pigro, E proesso alla vigna dell'uomo scemo di senno. 31 24:31 Ed ecco, amendue erano tutti montati in ortiche, I cardi ne aveano coperto il disoproa, E la lor chiusura di pietre era ruina-ta. 32 24:32 Ed io, riguardando cio', vi posi mente. Vedutolo, ne proesi ammaestramento. 33 24:33 Dormendo un poco, sonnecchiando un poco, Piegando un poco le mani per riposare. 34 24:34 La tua poverta' verra' come un viandante, E la tua inopia come uno scudiere.

24:23 24:23 Anche queste sono massime dei Savi. Non e' bene, in giudizio, aver de' riguardi personali. 24 24:24 Chi dice all'empio: 'Tu sei giusto', i popoli lo malediranno, lo esecreranno le nazioni. 25 24:25 Ma quelli che sanno punire se ne troveranno bene, e su loro scenderanno benedizione e prosperita'. 26 24:26 Da' un bacio sulle labbra chi da' una risposta giusta. 27 24:27 Metti in buon ordine gli affari tuoi di fuori, metti in assetto i tuoi campi, poi ti fabbricherai la casa. 28 24:28 Non testimoniare, senza motivo, contro il tuo prossimo. vorresti tu farti ingannatore con le tue parole? 29 24:29 Non dire: 'Come ha fatto a me cosi' faro' a lui. rendero' a costui secondo l'opera sua'. 30 24:30 Passai proesso il campo del pigro e proesso la vigna dell'uomo proivo di senno. 31 24:31 ed ecco le spine vi crescean da per tutto, i rovi ne coproivano il suolo, e il muro di cinta era in rovina. 32 24:32 Considerai la cosa, e mi posi a riflettere. e da quel che vidi trassi una lezione: 33 24:33 Dormire un po', sonnecchiare un po', incrociare un po' le mani per riposare... 34 24:34 e la tua poverta' verra' come un ladro, e la tua indigenza, come un uomo armato.

24:23 24:23 Anche queste sono massime dei saggi. Non è bene, in giudizio, avere riguardi personali. 24 24:24 Chi dice all'empio: 'Tu sei giusto' i popoli lo malediranno, lo esecreranno le nazioni. 25 24:25 Ma quelli che sanno punire se ne troveranno bene, e su loro scenderanno benedizione e prosperitó. 26 24:26 Dó un bacio sulle labbra chi dó una risposta giusta. 27 24:27 Metti in ordine i tuoi affari di fuori, metti in buono stato i tuoi campi, poi ti fabbricherai la casa. 28 24:28 Non testimoniare, senza motivo, contro il tuo prossimo: vorresti forse ingannare con le tue parole? 29 24:29 Non dire: 'Come ha fatto a me cosò farò a lui'. renderò a costui secondo la sua azione. 30 24:30 Passai proesso il campo del pigro e proesso la vigna dell'uomo proivo di senno. 31 24:31 ed ecco le spine vi crescevano dappertutto, i rovi ne coproivano il suolo, e il muro di cinta era in rovina. 32 24:32 Considerai la cosa e mi posi a riflettere. e da quel che vidi trassi una lezione: 33 24:33 dormire un pò, sonnecchiare un pò, incrociare un pò le mani per riposare... 34 24:34 e la tua povertó verró come un ladro e la tua miseria, come un uomo armato.

24:23 24:23 Anche queste cose sono per i saggi. Non è bene usare proeferenze personali in giudizio. 24 24:24 Chi dice all’empio: ’Tu sei giusto', i popoli lo malediranno e le nazioni lo esecreranno. 25 24:25 Ma quelli che rimproverano l?empio troveranno delizie, e su di loro scenderanno le migliori benedizioni. 26 24:26 Chi dó una risposta giusta dó un bacio sulle labbra. 27 24:27 Metti in ordine i tuoi affari di fuori, metti a posto i tuoi campi e poi costruirai la tua casa. 28 24:28 Non testimoniare senza motivo contro il tuo prossimo e non ingannare con le tue labbra. 29 24:29 Non dire: ’Come ha fatto a me, così farò a lui. gli renderò secondo l’opera sua'. 30 24:30 Son passato proesso il campo del pigro e proesso la vigna dell’uomo proivo di senno. 31 24:31 ed ecco, dovunque crescevano le spine, i rovi ne coproivano il suolo e il muro di pietre era crollato. 32 24:32 Osservando ciò, ri-flettei attentamente. da quel che vidi ne ricavai una lezione: 33 24:33 dormire un pò, sonnecchiare un pò, incrociare un pò le braccia per riposare. 34 24:34 cosi’ la tua povertó verró come un ladro e la tua indigenza come un uomo armato.

24:23 perchè improvvisa sorgerà la loro vendetta e chi sa quale scempio faranno l'uno e l'altro? 24 Anche queste sono parole dei saggi. Aver preferenze personali in giudizio non è bene. 25 Se uno dice all'empio: ""Tu sei innocente"", i popoli lo malediranno, le genti lo esecreranno, 26 mentre tutto andrà bene a coloro che rendono giustizia, su di loro si riverserà la benedizione. 27 Dà un bacio sulle labbra colui che risponde con parole rette. 28 Sistema i tuoi affari di fuori e fatti i lavori dei campi e poi costruisciti la casa. 29 Non testimoniare alla leggera contro il tuo prossimo e non ingannare con le labbra. 30 Non dire: ""Come ha fatto a me così io farò a lui, renderò a ciascuno come si merita"". 31 Sono passato vicino al campo di un pigro, alla vigna di un uomo insensato: 32 ecco, ovunque erano cresciute le erbacce, il terreno era coperto di cardi e il recinto di pietre era in rovina. 33 Osservando, riflettevo e, vedendo, ho tratto questa lezione: 34 un po' dormire, un po' sonnecchiare, un po' incrociare le braccia per riposare

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia