Cronologia dei paragrafi

Il giudizio delle nazioni
La Gerusalemme celeste
La Gerusalemme messianica
Epilogo

Il giudizio delle nazioni (ap 20,11-15)

20:11 E vidi un grande trono bianco e Colui che vi sedeva. Scomparvero dalla sua presenza la terra e il cielo senza lasciare traccia di sè. 12 E vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono. E i libri furono aperti. Fu aperto anche un altro libro, quello della vita. I morti vennero giudicati secondo le loro opere, in base a ciò che era scritto in quei libri. 13 Il mare restituì i morti che esso custodiva, la Morte e gli inferi resero i morti da loro custoditi e ciascuno venne giudicato secondo le sue opere. 14 Poi la Morte e gli inferi furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la seconda morte, lo stagno di fuoco. 15 E chi non risultò scritto nel libro della vita fu gettato nello stagno di fuoco.

20:11 20:10 E il Diavolo, che le ha sedotte, sara' gettato nello stagno del fuoco, e dello zolfo, dove e' la bestia, e il falso profeta. e saranno tormentati giorno e notte, ne' secoli de' secoli. 12 20:11 POI vidi un gran trono bianco, e quel che sedeva soproa esso, d'innanzi a cui fuggi' il cielo e la terra. e non fu trovato luogo per loro. 13 20:12 Ed io vidi i morti, grandi e piccoli, che stavano ritti davanti al trono. e i libri furono aperti. e un altro libro fu aperto, che e' il libro della vita. e i morti furono giudicati dalle cose scritte ne' libri, secondo le opere loro. 14 20:13 E il mare rende' i morti che erano in esso. parimente la morte e l'inferno renderono i lor morti. ed essi furono giudicati, ciascuno secondo le sue opere. 15 20:14 E la morte e l'inferno furon gettati nello stagno del fuoco. Questa e' la morte seconda.

20:11 20:13 E il mare rese i morti ch'erano in esso. e la morte e l'Ades resero i loro morti, ed essi furon giudicati, ciascuno secondo le sue opere. 12 20:14 E la morte e l'Ades furon gettati nello stagno di fuoco. Questa e' la morte seconda, cioe', lo stagno di fuoco. 13 20:15 E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco. 14 21:1 Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra, perchè il proimo cielo e la proima terra erano passati, e il mare non era piu'. 15 21:2 E vidi la santa citta', la nuova Gerusalemme, scender giu' dal cielo d'approesso a Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo.

20:11 20:10 E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta. e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli. 12 20:11 Poi vidi un grande trono bianco e colui che vi sedeva soproa. La terra e il cielo fuggirono dalla sua proesenza e non ci fu più posto per loro. 13 20:12 E vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono. I libri furono aperti, e fu aperto anche un altro libro che è il libro della vita. e i morti furono giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le loro opere. 14 20:13 Il mare restituò i morti che erano in esso. la morte e il soggiorno dei morti restituirono i loro morti. ed essi furono giudicati, ciascuno secondo le sue opere. 15 20:14 Poi la morte e il soggiorno dei morti furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda, cioè lo stagno di fuoco.

20:11 20:10 Allora il diavolo, che le ha sedotte, sarà gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono la bestia e il falso profeta. e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli. 12 20:11 Poi vidi un gran trono bianco e colui che vi sedeva soproa, dalla cui proesenza fuggirono il cielo e la terra, e non fu più trovato posto per loro. 13 20:12 E vidi i morti, grandi e piccoli, che stavano ritti davanti a Dio, e i libri furono aperti. e fu aperto un altro libro, che è il libro della vita. e i morti furono giudicati in base alle cose scritte nei libri, secondo le loro opere. 14 20:13 E il mare restituì i morti che erano in esso, la morte e l’Ades restituirono i morti che erano in loro, ed essi furono giudicati, ciascuno secondo le sue opere. 15 20:14 Poi la morte e l’Ades furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda.

20:11 E il diavolo, che li aveva sedotti, fu gettato nello stagno di fuoco e zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta: saranno tormentati giorno e notte per i secoli dei secoli. 12 Vidi poi un grande trono bianco e Colui che sedeva su di esso. Dalla sua presenza erano scomparsi la terra e il cielo senza lasciar traccia di sè. 13 Poi vidi i morti, grandi e piccoli, ritti davanti al trono. Furono aperti libri e fu aperto anche un altro libro, quello della vita. I morti vennero giudicati in base a ciò che era scritto in quei libri, ciascuno secondo le sue opere. 14 Il mare restituì i morti che esso custodiva e la morte e gli inferi resero i morti da loro custoditi e ciascuno venne giudicato secondo le sue opere. 15 Poi la morte e gli inferi furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la seconda morte, lo stagno di fuoco.

Mappa

Commento di un santo

Di seguito, presentando in compendio lo stesso ultimo giudizio, che avverrà nella seconda risurrezione dei morti, cioè dei corpi, nel narrare come gli fu rivelato, dice: Vidi poi un grande trono bianco e colui che sedeva su di esso, dal cui cospetto erano scomparsi il cielo e la terra e non vi fu più lo spazio per essi 118. Non dice: Ho visto un gran trono bianco e colui che sedeva su di esso e dal suo cospetto erano scomparsi il cielo e la terra, perchè il fatto non avvenne allora, cioè prima che fosse dato il giudizio sui vivi e sui morti, ma ha detto di aver visto che sedeva sul trono colui dal cui cospetto erano scomparsi il cielo e la terra, ma in seguito. Condotto a termine il giudizio, cesseranno questo cielo e questa terra, poichè avranno inizio un cielo nuovo e una terra nuova 119. Infatti questo mondo cesserà con una metamorfosi, non con una totale distruzione. Per questo l'apstolo dice: Passa la conformazione di questo mondo, vorrei che voi foste senza preoccupazione 120. Passa dunque la conformazione, non l'essenza.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia