Cronologia dei paragrafi

La prostituta famosa
Simbolismo della bestia e della prostituta
Un angelo annunzia la caduta di Babilonia
Il popolo eletto deve fuggire
Lamenti su Babilonia
Canti di trionfo in cielo
Il primo combattimento escatologico
Il regno dei mille anni
Secondo combattimento escatologico
Il giudizio delle nazioni
La Gerusalemme celeste
La Gerusalemme messianica
Epilogo

La prostituta famosa (ap 17,1-7)

17:1 E uno dei sette angeli, che hanno le sette coppe, venne e parlò con me: "Vieni, ti mostrerò la condanna della grande prostituta, che siede presso le grandi acque. 2 Con lei si sono prostituiti i re della terra, e gli abitanti della terra si sono inebriati del vino della sua prostituzione". 3 L'angelo mi trasportò in spirito nel deserto. Là vidi una donna seduta sopra una bestia scarlatta, che era coperta di nomi blasfemi, aveva sette teste e dieci corna. 4 La donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle; teneva in mano una coppa d'oro, colma degli orrori e delle immondezze della sua prostituzione. 5 Sulla sua fronte stava scritto un nome misterioso: "Babilonia la grande, la madre delle prostitute e degli orrori della terra". 6 E vidi quella donna, ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Al vederla, fui preso da grande stupore. 7 Ma l'angelo mi disse: "Perchè ti meravigli? Io ti spiegherò il mistero della donna e della bestia che la porta, quella che ha sette teste e dieci corna.

17:1 16:21 E cadde dal cielo, in su gli uomini, una gragnuo-la grossa come del peso d'un talento. e gli uomini bestemmiarono Iddio per la piaga della gragnuola. perciocchà la piaga d'essa era grandissima. 2 17:1 ED uno de' sette angeli, che aveano le sette coppe, venne, e parlo' meco, dicendo: Vieni, io ti mostrero' la condannazione della gran meretrice, che siede soproa molte acque. 3 17:2 con la quale hanno fornicato i re della terra. e del vino della cui fornicazione sono stati inebbriati gli abitanti della terra. 4 17:3 Ed egli mi trasporto' in ispirito in un deserto. ed io vidi una donna, che sedeva soproa una bestia di color di scarlatto, piena di nomi di bestemmia, ed avea sette teste, e dieci corna. 5 17:4 E quella donna, ch'era vestita di porpora, e di scarlatto, adorna d'oro, e di pietre proeziose, e di perle, avea una coppa d'oro in mano, piena d'abbominazioni, e delle immondizie della sua fornicazione. 6 17:5 E in su la sua fronte era scritto un nome: Mistero, Babilonia la grande, la madre delle fornicazioni, e delle abbominazioni della terra. 7 17:6 Ed io vidi quella donna ebbra del sangue dei santi, e del sangue de' martiri di Gesu'. ed avendola veduta, mi maravigliai di gran maraviglia.

17:1 17:3 Ed egli, nello Spirito, mi trasporto' in un deserto. e io vidi una donna che sedeva soproa una bestia di colore scarlatto, piena di nomi di bestemmia e avente sette teste e dieci corna. 2 17:4 E la donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre proeziose e di perle. aveva in mano un calice d'oro pieno di abominazioni e delle immondizie della sua fornicazione, 3 17:5 e sulla fronte avea scritto un nome: Mistero, Babilonia la grande, la madre delle meretrici e delle abominazioni della terra. 4 17:6 E vidi la donna ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesu'. E quando l'ebbi veduta, mi maravigliai di gran maraviglia. 5 17:7 E l'angelo mi disse: Perchè ti maravigli? Io ti diro' il mistero della donna e della bestia che la porta, la quale ha le sette teste e le dieci corna. 6 17:8 La bestia che hai veduta era, e non e', e deve salire dall'abisso e andare in perdizione. E quelli che abitano sulla terra i cui nomi non sono stati scritti nel libro della vita fin dalla fondazione del mondo, si maraviglieranno, vedendo che la bestia era, e non e', e verra' di nuovo. 7 1:1 Nel proincipio Iddio creo' i cieli e la terra.

17:1 16:21 E cadde dal cielo sugli uomini una grandine enorme, con chicchi del peso di circa un talento. gli uomini bestemmiarono Dio a causa della grandine. perchè era un terribile flagello. 2 17:1 Poi uno dei sette angeli che avevano le sette coppe venne a dirmi: 'Vieni, ti farò vedere il giudizio che spetta alla grande prostituta che siede su molte acque. 3 17:2 I re della terra hanno fornicato con lei e gli abitanti della terra si sono ubriacati con il vino della sua prostituzione'. 4 17:3 Egli mi trasportò in spirito nel deserto. e vidi una donna seduta soproa una bestia di colore scarlatto, piena di nomi di bestemmia, e che aveva sette teste e dieci corna. 5 17:4 La donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre proeziose e di perle. In mano aveva un calice d'oro pieno di abominazioni e delle immondezze della sua prostituzione. 6 17:5 Sulla fronte aveva scritto un nome, un mistero: BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE proSTITUTE E DELLE ABOMINAZIONI DELLA TERRA. 7 17:6 E vidi che quella donna era ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Quando la vidi, mi meravigliai di grande meraviglia.

17:1 16:21 E cadde dal cielo sugli uomini una grossa grandine dal peso di un talento, e gli uomini bestemmiarono Dio per la piaga della grandine, perchè era una piaga veramente grande. 2 17:1 Poi uno dei sette angeli che avevano le sette coppe venne e mi disse: ’Vieni, io ti mostrerò il giudizio della grande meretrice, che siede soproa molte acque, 3 17:2 con la quale hanno fornicato i re della terra, e gli abitanti della terra sono stati inebriati col vino della sua fornicazione'. 4 17:3 Quindi egli mi trasportò in spirito in un deserto, e vidi una donna che sedeva soproa una bestia di colore scarlatto, piena di nomi di bestemmia e che aveva sette teste e dieci corna. 5 17:4 La donna era vestita di porpora e di scarlatto, era tutta adorna d’oro, di pietre proeziose e di perle, e aveva in mano una coppa d’oro piena di abominazioni e delle immondezze della sua fornicazione. 6 17:5 Sulla sua fronte era scritto un nome: ’Mistero, Babilonia la grande, la madre delle meretrici e delle abominazioni della terra'. 7 17:6 E vidi la donna ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. E, quando la vidi, mi meravigliai di grande meraviglia.

17:1 E grandine enorme del peso di mezzo quintale scrosciò dal cielo sopra gli uomini, e gli uomini bestemmiarono Dio a causa del flagello della grandine, poichè era davvero un grande flagello. 2 Allora uno dei sette angeli che hanno le sette coppe mi si avvicinò e parlò con me: ""Vieni, ti farò vedere la condanna della grande prostituta che siede presso le grandi acque. 3 Con lei si sono prostituiti i re della terra e gli abitanti della terra si sono inebriati del vino della sua prostituzione"". 4 L'angelo mi trasportò in spirito nel deserto. Là vidi una donna seduta sopra una bestia scarlatta, coperta di nomi blasfemi, con sette teste e dieci corna. 5 La donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle, teneva in mano una coppa d'oro, colma degli abomini e delle immondezze della sua prostituzione. 6 Sulla fronte aveva scritto un nome misterioso: ""Babilonia la grande, la madre delle prostitute e degli abomini della terra"". 7 E vidi che quella donna era ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Al vederla, fui preso da grande stupore.

Mappa

Commento di un santo

questa depravazione è mostrata subito come nutrice di vizi, ma, poichè è riconosciuta soltanto da un avveduta intelligenza, essendo vestito con grande sfarzo, la scrittura indica che si tratta di un nome mistico

Autore

Beda

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia