Cronologia dei paragrafi

Le prime quattro trombe
La quinta tromba
La sesta tromba
Imminenza del castigo finale
Il libro ingoiato
I due testimoni
La settima tromba
Visione della donna e del drago
Il drago trasmette il suo potere alla bestia
I falsi profeti al servizio della bestia
I compagni dell'Agnello
Gli angeli annunziano l'ora del giudizio
La messe e la vendemmia della nazioni
Il cantico di mosè' e dell'Agnello
I sette flagelli delle sette coppe
La prostituta famosa
Simbolismo della bestia e della prostituta
Un angelo annunzia la caduta di Babilonia
Il popolo eletto deve fuggire
Lamenti su Babilonia
Canti di trionfo in cielo
Il primo combattimento escatologico
Il regno dei mille anni
Secondo combattimento escatologico
Il giudizio delle nazioni
La Gerusalemme celeste
La Gerusalemme messianica
Epilogo

Le prime quattro trombe (ap 8,6-13)

8:6 I sette angeli, che avevano le sette trombe, si accinsero a suonarle. 7 Il primo suonò la tromba: grandine e fuoco, mescolati a sangue, scrosciarono sulla terra. Un terzo della terra andò bruciato, un terzo degli alberi andò bruciato e ogni erba verde andò bruciata. 8 Il secondo angelo suonò la tromba: qualcosa come una grande montagna, tutta infuocata, fu scagliato nel mare. Un terzo del mare divenne sangue, 9 un terzo delle creature che vivono nel mare morì e un terzo delle navi andò distrutto. 10 Il terzo angelo suonò la tromba: cadde dal cielo una grande stella, ardente come una fiaccola, e colpì un terzo dei fiumi e le sorgenti delle acque. 11 La stella si chiama Assenzio; un terzo delle acque si mutò in assenzio e molti uomini morirono a causa di quelle acque, che erano divenute amare. 12 Il quarto angelo suonò la tromba: un terzo del sole, un terzo della luna e un terzo degli astri fu colpito e così si oscurò un terzo degli astri; il giorno perse un terzo della sua luce e la notte ugualmente. 13 E vidi e udii un'aquila, che volava nell'alto del cielo e che gridava a gran voce: "Guai, guai, guai agli abitanti della terra, al suono degli ultimi squilli di tromba che i tre angeli stanno per suonare!".

8:6 8:5 Poi l'angelo proese il turibolo, e l'empie' del fuoco dell'altare, e lo getto' nella terra. e si fecero suoni, e tuoni, e folgori, e tremoto. 7 8:6 E i sette angeli che ave-an le sette trombe si apparecchiarono per sonare. 8 8:7 E il proimo angelo sono'. e venne una gragnuola, e del fuoco, mescolati con sangue. e furon gettati nella terra. e la terza parte della terra fu arsa. la terza parte degli alberi altresi', ed ogni erba verde fu bruciata. 9 8:8 Poi sono' il secondo angelo. e fu gettato nel mare come un gran monte ardente. e la terza parte del mare divenne sangue. 10 8:9 e la terza parte delle creature che son nel mare, le quali hanno vita, mori'. e la terza parte delle navi peri'. 11 8:10 Poi sono' il terzo angelo. e cadde dal cielo una grande stella, ardente come una torcia. e cadde soproa la terza parte de' fiumi, e soproa le fonti delle acque. 12 8:11 E il nome della stella si chiama Assenzio. e la terza parte delle acque divenne assenzio. e molti degli uomini morirono di quelle acque. perciocche' eran divenute amare. 13 8:12 Poi sono' il quarto angelo. e la terza parte del sole fu percossa, e la terza parte della luna, e la terza parte delle stelle, si' che la terza parte loro scuro'. e la terza parte del giorno non luceva, ne' la notte simi-gliantemente.

8:6 8:8 Poi sono' il secondo angelo, e una massa simile ad una gran montagna ardente fu gettata nel mare. e la terza parte del mare divenne sangue, 7 8:9 e la terza parte delle creature viventi che erano nel mare mori', e la terza parte delle navi peri'. 8 8:10 Poi sono' il terzo angelo, e cadde dal cielo una grande stella, ardente come una torcia. e cadde sulla terza parte dei fiumi e sulle fonti delle acque. 9 8:11 Il nome della stella e' Assenzio. e la terza parte delle acque divenne assenzio. e molti uomini morirono a cagione di quelle acque, perchè eran divenute amare. 10 8:12 Poi sono' il quarto angelo, e la terza parte del sole fu colpita e la terza parte della luna e la terza parte delle stelle affinchè la loro terza parte si oscurasse e il giorno non risplendesse per la sua terza parte e lo stesso avvenisse della notte. 11 8:13 E guardai e udii un'aquila che volava in mezzo al cielo e diceva con gran voce: Guai, guai, guai a quelli che abitano sulla terra, a cagione degli altri suoni di tromba dei tre angeli che debbono ancora sonare! 12 9:1 Poi sono' il quinto angelo, e io vidi una stella caduta dal cielo sulla terra. e ad esso fu data la chiave del pozzo dell'abisso. 13 9:2 Ed egli aproi' il pozzo dell'abisso. e dal pozzo sali' un fumo simile al fumo di una gran fornace. e il sole e l'aria furono oscurati dal fumo del pozzo.

8:6 8:6 I sette angeli che avevano le sette trombe si proepararono a sonare. 7 8:7 Il proimo sonò la tromba, e grandine e fuoco, mescolati con sangue, furono scagliati sulla terra. Un terzo della terra bruciò, un terzo degli alberi pure e ogni erba verde fu arsa. 8 8:8 Poi il secondo angelo sonò la tromba e una massa simile a una grande montagna ardente fu gettata nel mare. Un terzo del mare diventò sangue, 9 8:9 un terzo delle creature viventi che erano nel mare morò e un terzo delle navi andò distrutto. 10 8:10 Poi il terzo angelo sonò la tromba e dal cielo cadde una grande stella, ardente come una torcia, che piombò su un terzo dei fiumi e sulle sorgenti delle acque. 11 8:11 Il nome della stella è Assenzio. e un terzo delle acque diventò assenzio. Molti uomini morirono a causa di quelle acque, perchè erano diventate amare. 12 8:12 Quando il quarto angelo sonò la tromba, fu colpito un terzo del sole, della luna e delle stelle: un terzo della loro luce si spense e il chiarore del giorno, come quello della notte, diminuò di un terzo. 13 8:13 Guardai, e udii un'aquila che volava in mezzo al cielo e diceva a gran voce: 'Guai, guai, guai agli abitanti della terra, a causa degli altri suoni di tromba che tre angeli stanno per sonare!'.

8:6 8:6 E i sette angeli che avevano le sette trombe si proepararono a suonare la tromba. 7 8:7 Il proimo angelo suonò la tromba, e si fecero grandine e fuoco, mescolati con sangue, e furono gettati sulla terra. e la terza parte degli alberi fu interamente bruciata, ed ogni erba verde fu interamente bruciata. 8 8:8 Poi suonò la tromba il secondo angelo, e qualcosa simile a una grande montagna di fuoco ardente fu gettata nel mare, e la terza parte del mare divenne sangue. 9 8:9 e la terza parte delle creature che vivono nel mare morì, e la terza parte delle navi andò distrutta. 10 8:10 Poi suonò la tromba il terzo angelo, e cadde dal cielo una grande stella che bruciava come una fiaccola, e cadde sulla terza parte dei fiumi e sulle sorgenti delle acque. 11 8:11 Il nome della stella è Assenzio e la terza parte delle acque divenne assenzio. e molti uomini morirono a causa di quelle acque, perchè erano diventate amare. 12 8:12 Poi suonò la tromba il quarto angelo, e fu colpita la terza parte del sole, la terza parte della luna e la terza parte delle stelle, sicchè la terza parte di essi si oscurò. e la terza parte del giorno perse il suo splendore come pure la notte. 13 8:13 Poi vidi e udii un angelo che volava in mezzo al cielo e diceva a gran voce: ’Guai, guai, guai a coloro che abitano sulla terra, a causa degli altri suoni di tromba che i tre angeli stanno per suonare'.

8:6 Poi l'angelo prese l'incensiere, lo riempì del fuoco preso dall'altare e lo gettò sulla terra: ne seguirono scoppi di tuono, clamori, fulmini e scosse di terremoto. 7 I sette angeli che avevano le sette trombe si accinsero a suonarle. 8 Appena il primo suonò la tromba, grandine e fuoco mescolati a sangue scrosciarono sulla terra. Un terzo della terra fu arso, un terzo degli alberi andò bruciato e ogni erba verde si seccò. 9 Il secondo angelo suonò la tromba: come una gran montagna di fuoco fu scagliata nel mare. Un terzo del mare divenne sangue, 10 un terzo delle creature che vivono nel mare morì e un terzo delle navi andò distrutto. 11 Il terzo angelo suonò la tromba e cadde dal cielo una grande stella, ardente come una torcia, e colpì un terzo dei fiumi e le sorgenti delle acque. 12 La stella si chiama Assenzio; un terzo delle acque si mutò in assenzio e molti uomini morirono per quelle acque, perchè erano divenute amare. 13 Il quarto angelo suonò la tromba e un terzo del sole, un terzo della luna e un terzo degli astri fu colpito e si oscurò: il giorno perse un terzo della sua luce e la notte ugualmente.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia