Cronologia dei paragrafi

Il libro che nessuno puo' aprire
l'investitura dell'agnello
l'adorazione di Dio e dell'agnello
L'Agnello spezza i sette sigilli
I servi di Dio saranno preservati
Il trionfo dei nuovi eletti in cielo
Il settimo sigillo
Le preghiere dei santi affrettano la venuta del grande giorno
Le prime quattro trombe
La quinta tromba
La sesta tromba
Imminenza del castigo finale
Il libro ingoiato
I due testimoni
La settima tromba
Visione della donna e del drago
Il drago trasmette il suo potere alla bestia
I falsi profeti al servizio della bestia
I compagni dell'Agnello
Gli angeli annunziano l'ora del giudizio
La messe e la vendemmia della nazioni
Il cantico di mosè' e dell'Agnello
I sette flagelli delle sette coppe
La prostituta famosa
Simbolismo della bestia e della prostituta
Un angelo annunzia la caduta di Babilonia
Il popolo eletto deve fuggire
Lamenti su Babilonia
Canti di trionfo in cielo
Il primo combattimento escatologico
Il regno dei mille anni
Secondo combattimento escatologico
Il giudizio delle nazioni
La Gerusalemme celeste
La Gerusalemme messianica
Epilogo

Il libro che nessuno puo' aprire(ap 5,1-5)

5:1 E vidi, nella mano destra di Colui che sedeva sul trono, un libro scritto sul lato interno e su quello esterno, sigillato con sette sigilli. 2 Vidi un angelo forte che proclamava a gran voce: "Chi è degno di aprire il libro e scioglierne i sigilli?". 3 Ma nessuno nè in cielo, nè in terra, nè sotto terra, era in grado di aprire il libro e di guardarlo. 4 Io piangevo molto, perchè non fu trovato nessuno degno di aprire il libro e di guardarlo. 5 Uno degli anziani mi disse: "Non piangere; ha vinto il leone della tribù di Giuda, il Germoglio di Davide, e aprirà il libro e i suoi sette sigilli".

5:1 4:11 Degno sei, o Signore e Iddio nostro, o Santo, di ricever la gloria, l'onore, e la potenza. perciocche' tu hai create tutte le cose, e per la tua volonta' sono, e sono state create. 2 5:1 POI io vidi nella man destra di colui che sedeva in sul trono un libro scritto dentro e di fuori, suggellato con sette suggelli. 3 5:2 E vidi un possente angelo, che bandiva con gran voce: Chi e' degno di aproire il libro, e di sciorre i suoi suggelli? 4 5:3 E niuno, ne' in cielo, ne' soproa la terra, ne' di sotto alla terra, poteva aproire il libro, ne' riguardarlo. 5 5:4 Ed io piangeva forte, perciocche' niuno era stato trovato degno di aproire, e di leggere il libro. e non pur di riguardarlo.

5:1 5:3 E nessuno, nè in cielo, nè sulla terra, nè sotto la terra, poteva aproire il libro, o guardarlo. 2 5:4 E io piangevo forte perchè non s'era trovato nessuno che fosse degno d'aproire il libro, o di guardarlo. 3 5:5 E uno degli anziani mi disse: Non piangere. ecco, il Leone che e' della tribu' di Giuda, il Rampollo di Davide, ha vinto per aproire il libro e i suoi sette suggelli. 4 5:6 Poi vidi, in mezzo al trono e alle quattro creature viventi e in mezzo agli anziani, un Agnello in piedi, che pareva essere stato immolato, ed avea sette corna e sette occhi che sono i sette Spiriti di Dio, mandati per tutta la terra. 5 5:7 Ed esso venne e proese il libro dalla destra di Colui che sedeva sul trono.

5:1 5:1 Vidi nella destra di colui che sedeva sul trono un libro scritto di dentro e di fuori, sigillato con sette sigilli. 2 5:2 E vidi un angelo potente che gridava a gran voce: 'Chi è degno di aproire il libro e di sciogliere i sigilli?'. 3 5:3 Ma nessuno, nè in cielo, nè sulla terra, nè sotto la terra, poteva aproire il libro, nè guardarlo. 4 5:4 Io piangevo molto perchè non si era trovato nessuno che fosse degno di aproire il libro, e di guardarlo. 5 5:5 Ma uno degli anziani mi disse: 'Non piangere. ecco, il leone della tribù di Giuda, il discendente di Davide, ha vinto per aproire il libro e i suoi sette sigilli'.

5:1 5:1 Poi vidi nella mano destra di colui che sedeva sul trono un libro scritto di dentro e di fuori, sigillato con sette sigilli. 2 5:2 E vidi un angelo potente, che proclamava a gran voce: ’Chi è degno di aproire il libro e di sciogliere i suoi sigilli?'. 3 5:3 Ma nessuno, nè in cielo nè sulla terra nè sotto terra, poteva aproire il libro e guardarlo. 4 5:4 Io piangevo forte, perchè non era stato trovato nessuno degno di aproire e di leggere il libro, e neppure di guardarlo. 5 5:5 Allora uno degli anziani mi disse: ’Non piangere. ecco, il Leone della tribù di Giuda, la Radice di Davide, ha vinto per aproire il libro e sciogliere i suoi sette sigilli'.

5:1 ""Tu sei degno, o Signore e Dio nostro, di ricevere la gloria, l'onore e la potenza, perchè tu hai creato tutte le cose, e per la tua volontà furono create e sussistono"". 2 E vidi nella mano destra di Colui che era assiso sul trono un libro a forma di rotolo, scritto sul lato interno e su quello esterno, sigillato con sette sigilli. 3 Vidi un angelo forte che proclamava a gran voce: ""Chi è degno di aprire il libro e scioglierne i sigilli?"". 4 Ma nessuno nè in cielo, nè in terra, nè sotto terra era in grado di aprire il libro e di leggerlo. 5 Io piangevo molto perchè non si trovava nessuno degno di aprire il libro e di leggerlo.

Mappa

Commento di un santo

Così come la Verità ha parlato per mezzo degli apstoli e la loro parola si è diffusa in tutta la terra fino ai confini del mondo 1 Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato 2. Di lui aveva predetto il profeta: Fu come una pecora che viene condotta al macello; non aprì la sua bocca come agnello muto di fronte ai suoi tosatori 3. Chi è costui? E` certamente quello di cui dice poco oltre: Nell'umiltà fu fatto il giudizio su di lui. Chi narrerà la sua generazione? 4 Vedo un esempio di tanta umiltà in un re di tanto potere. Infatti quell' " agnello " che resta muto di fronte ai suoi tosatori è anche " il leone della tribù di Giuda ". Chi è questo agnello e leone? Come agnello sopportò la morte, come leone la vinse. Chi è questo agnello e leone? Mite e forte, amabile e terribile, innocente e potente, muto quando è giudicato, fremente quando giudicherà. Chi è questo agnello e leone? Nella passione agnello, nella risurrezione leone. O meglio anche nella passione agnello e leone, e anche nella risurrezione agnello e leone. Vediamolo come agnello nella passione. E` stato detto or ora: Non aprì la sua bocca come agnello muto di fronte ai suoi tosatori. Ma vediamolo anche leone. Giacobbe dice: Sei salito, hai dormito accovacciato come un leone 5. Vediamo ora l'agnello nella risurrezione. L'apcalisse dice, parlando della gloria eterna dei vergini: Seguono l'agnello dovunque va 6. E vediamo il leone nella risurrezione. La stessa apcalisse che ho citato prima dice: Ha vinto il leone della tribù di Giuda... nell'aprire il libro 7. Perchè agnello nella passione? Perchè accettò la morte senza avversarla. Perchè leone nella passione? Perchè, ucciso, uccise la morte. Perchè agnello nella risurrezione? Perchè gli rimane eterna l'innocenza. Perchè leone nella risurrezione? Perchè sempiterna è la sua potenza.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia