Cronologia dei paragrafi

V. Sardi
VI. Filadelfia
laodicea
Dio affida all'Angelo i destini del mondo
Il libro che nessuno puo' aprire
l'investitura dell'agnello
l'adorazione di Dio e dell'agnello
L'Agnello spezza i sette sigilli
I servi di Dio saranno preservati
Il trionfo dei nuovi eletti in cielo
Il settimo sigillo
Le preghiere dei santi affrettano la venuta del grande giorno
Le prime quattro trombe
La quinta tromba
La sesta tromba
Imminenza del castigo finale
Il libro ingoiato
I due testimoni
La settima tromba
Visione della donna e del drago
Il drago trasmette il suo potere alla bestia
I falsi profeti al servizio della bestia
I compagni dell'Agnello
Gli angeli annunziano l'ora del giudizio
La messe e la vendemmia della nazioni
Il cantico di mosè' e dell'Agnello
I sette flagelli delle sette coppe
La prostituta famosa
Simbolismo della bestia e della prostituta
Un angelo annunzia la caduta di Babilonia
Il popolo eletto deve fuggire
Lamenti su Babilonia
Canti di trionfo in cielo
Il primo combattimento escatologico
Il regno dei mille anni
Secondo combattimento escatologico
Il giudizio delle nazioni
La Gerusalemme celeste
La Gerusalemme messianica
Epilogo

V. Sardi (ap 3,1-6)

3:1 All'angelo della Chiesa che è a Sardi scrivi: "Così parla Colui che possiede i sette spiriti di Dio e le sette stelle. Conosco le tue opere; ti si crede vivo, e sei morto. 2 Sii vigilante, rinvigorisci ciò che rimane e sta per morire, perchè non ho trovato perfette le tue opere davanti al mio Dio. 3 Ricorda dunque come hai ricevuto e ascoltato la Parola, custodiscila e convèrtiti perchè, se non sarai vigilante, verrò come un ladro, senza che tu sappia a che ora io verrò da te. 4 Tuttavia a Sardi vi sono alcuni che non hanno macchiato le loro vesti; essi cammineranno con me in vesti bianche, perchè ne sono degni. 5 Il vincitore sarà vestito di bianche vesti; non cancellerò il suo nome dal libro della vita, ma lo riconoscerò davanti al Padre mio e davanti ai suoi angeli. 6 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese".

3:1 2:29 Chi ha orecchio, ascolti cio' che lo Spirito dice alle chiese. 2 3:1 E ALL'ANGELO della chiesa di Sardi scrivi: Queste cose dice colui che ha i sette spiriti di Dio, e le sette stelle: Io conosco le tue opere. che tu hai nome di vivere, e pur sei morto. 3 3:2 Sii vigilante, e rafferma il rimanente che sta per morire. poiche' io non ho trovate le opere tue compiute nel cospetto dell'Iddio mio. 4 3:3 Ricordati adunque quanto hai ricevuto ed udito. e serba/o, e ravvediti. Che se tu non vegli, io verro' soproa te, a guisa di ladro, e tu non saproai a qual'ora io verro' soproa te. 5 3:4 Ma pur hai alcune poche persone in Sardi, che non hanno contaminate le lor vesti. e quelli cammineranno meco in vesti bianche, perciocche' ne son degni. 6 3:5 Chi vince sara' vestito di veste bianca, ed io non cancellero' il suo nome dal libro della vita. anzi confessero' il suo nome nel cospetto del Padre mio, e nel cospetto de' suoi angeli.

3:1 3:3 Ricordati dunque di quanto hai ricevuto e udito. e serbalo, e ravvediti. Che se tu non vegli, io verro' come un ladro, e tu non saproai a quale ora verro' su di te. 2 3:4 Ma tu hai alcuni pochi in Sardi che non hanno contaminato le loro vesti. essi cammineranno meco in vesti bianche, perchè ne son degni. 3 3:5 Chi vince sara' cosi' vestito di vesti bianche, ed io non cancellero' il suo nome dal libro della vita, e confessero' il suo nome nel cospetto del Padre mio e nel cospetto dei suoi angeli. 4 3:6 Chi ha orecchio ascolti cio' che lo Spirito dice alle chiese. 5 3:7 E all'angelo della chiesa di Filadelfia scrivi: Queste cose dice il santo, il verace, colui che ha la chiave di Davide, colui che aproe e nessuno chiude, colui che chiude e nessuno aproe: 6 3:8 Io conosco le tue opere. Ecco, io ti ho posta dinanzi una porta aperta, che nessuno puo' chiudere, perchè, pur avendo poca forza, hai serbata la mia parola, e non hai rinnegato il mio nome.

3:1 3:1 'All'angelo della chiesa di Sardi scrivi: Queste cose dice colui che ha i sette spiriti di Dio e le sette stelle: Io conosco le tue opere: tu hai fama di vivere ma sei morto. 2 3:2 Sii vigilante e rafforza il resto che sta per morire. poichè non ho trovato le tue opere perfette davanti al mio Dio. 3 3:3 Ricordati dunque come hai ricevuto e ascoltato la parola, continua a serbarla e ravvediti. Perchè, se non sarai vigilante, io verrò come un ladro, e tu non saproai a che ora verrò a sorproenderti. 4 3:4 Tuttavia a Sardi ci sono alcuni che non hanno contaminato le loro vesti. essi cammineranno con me in bianche vesti, perchè ne sono degni. 5 3:5 Chi vince sarà dunque vestito di vesti bianche, e io non cancellerò il suo nome dal libro della vita, ma confesserò il suo nome davanti al Padre mio e davanti ai suoi angeli. 6 3:6 Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese.

3:1 3:1 ’E all’angelo della chiesa in Sardi scrivi: queste cose dice colui che ha i sette Spiriti di Dio e le sette stelle. Io conosco le tue opere. tu hai la reputazione di vivere, ma sei morto. 2 3:2 Sii vigilante e rafferma il resto delle cose che stanno per morire, perchè non ho trovato le tue opere compiute davanti al mio Dio. 3 3:3 Ricordati dunque quanto hai ricevuto e udito. ser-ba/o e ravvediti. Se tu non vegli, io verrò su di te come un ladro, e non saproai a quale ora verrò su di te. 4 3:4 Tuttavia hai alcune persone in Sardi che non hanno contaminato le loro vesti. esse cammineranno con me in vesti bianche, perchè ne sono degne. 5 3:5 Chi vince sarà dunque vestito di vesti bianche e io non cancellerò il suo nome dal libro della vita, ma confesserò il suo nome davanti al Padre mio, e davanti ai suoi angeli. 6 3:6 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese'.

3:1 Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese. 2 All'angelo della Chiesa di Sardi scrivi: Così parla Colui che possiede i sette spiriti di Dio e le sette stelle: Conosco le tue opere; ti si crede vivo e invece sei morto. 3 Svegliati e rinvigorisci ciò che rimane e sta per morire, perchè non ho trovato le tue opere perfette davanti al mio Dio. 4 Ricorda dunque come hai accolto la parola, osservala e ravvediti, perchè se non sarai vigilante, verrò come un ladro senza che tu sappia in quale ora io verrò da te. 5 Tuttavia a Sardi vi sono alcuni che non hanno macchiato le loro vesti; essi mi scorteranno in vesti bianche, perchè ne sono degni. 6 Il vincitore sarà dunque vestito di bianche vesti, non cancellerò il suo nome dal libro della vita, ma lo riconoscerò davanti al Padre mio e davanti ai suoi angeli.

Mappa

Commento di un santo

non dice "pochi'' ma pochi nomi. infatti chiama per nome le proprie pecore colui che conobbe Mosè per nome e scriveva in cielo i nomi dei suoi santi

Autore

Beda

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-33°martedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 19,1-10)}; (sal 15,2-5)}; (ap 3,1-6.3,14-22)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia