Cronologia dei paragrafi

Saluto
Elogio di Gaio
Condotta di Diotrefe. Testimonianza resa a Demetrio
Epilogo

Saluto (3gv 1,1-2)

1:1 Io, il Presbìtero, al carissimo Gaio, che amo nella verità. 2 Carissimo, mi auguro che in tutto tu stia bene e sia in buona salute, come sta bene la tua anima.

1:1 13 I figliuoli della tua sorella eletta ti salutano. Amen. 2 1 L'ANZIANO al diletto Gaio, il quale io amo in verita'.

1:1 3 Perchè mi sono grandemente rallegrato quando son venuti dei fratelli che hanno reso testimonianza della tua verita', del modo nel quale tu cammini in verita'. 2 4 Io non ho maggiore allegrezza di questa, d'udire che i miei figliuoli camminano nella verita'.

1:1 1 L'anziano al carissimo Gaio, che io amo nella verità. 2 2 Carissimo, io proego che in ogni cosa tu prosperi e goda buona salute, come prospera l'anima tua.

1:1 1 L’anziano al carissimo Gaio, che io amo in verità. 2 2 Carissimo, io desidero che tu prosperi in ogni cosa e goda buona salute, come prospera la tua anima.

1:1 Ti salutano i figli della eletta tua sorella. 2 Io, il presbitero, al carissimo Gaio, che amo nella verità.

Mappa

Commento di un santo

Il Signore di tutte le cose dette ai suoi apostoli il potere di annunziare il vangelo e attraverso di loro noi abbiamo conosciuto la verità cioè l'insegnamento del verbo di Dio. A loro il Signore disse: "Chi ascolta voi ascolta me e chi disprezza voi disprezza me e colui che mi ha inviato" (Lc 10,16). Non attraverso altri noi abbiamo conosciuto l'economia della nostra salvezza, ma attraverso coloro attraverso i quali il vangelo è giunto fino a noi. Quel vangelo essi allora lo predicarono, poi per la volontà di Dio ce lo trasmisero in alcune Scritture perchè fosse "fondamento e colonna" (1 Tm 3,15) della nostra fede. Non si può dire che lo predicarono prima di aver ricevuto la "gnosi perfetta", come alcuni osano dire, vantandosi di essere correttori degli Apostoli. Infatti, dopo che il Signore fu risuscitato dai morti ed essi "furono investiti della potenza proveniente dall'alto grazie alla discesa dello Spirito Santo" (Lc 24,49), allora furono pieni di certezza su tutte le cose ed ebbero quindi anche la "gnosi perfetta"; andarono allora fino alle estremità della terra a predicare il Vangelo dei beni che ci vengono da Dio e ad annunciare agli uomini la pace celeste; essi avevano tutti insieme e ciascuno singolarmente il Vangelo di Dio

Autore

Ireneo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia