Cronologia dei paragrafi

La preghiera per i peccatori
Riassunto dell'epistola

La preghiera per i peccatori (1gv 5,14-17)

5:14 E questa è la fiducia che abbiamo in lui: qualunque cosa gli chiediamo secondo la sua volontà, egli ci ascolta. 15 E se sappiamo che ci ascolta in tutto quello che gli chiediamo, sappiamo di avere già da lui quanto abbiamo chiesto. 16 Se uno vede il proprio fratello commettere un peccato che non conduce alla morte, preghi, e Dio gli darà la vita: a coloro, cioè, il cui peccato non conduce alla morte. C'è infatti un peccato che conduce alla morte; non dico di pregare riguardo a questo peccato. 17 Ogni iniquità è peccato, ma c'è il peccato che non conduce alla morte.

5:14 5:13 Io ho scritte queste cose a voi che credete nel nome del Figliuol di Dio ac-ciocche' sappiate che avete la vita eterna, ed acciocche' crediate nel nome del Fi-gliuol di Dio. 15 5:14 E QUESTA e' la confidanza che abbiamo in lui: che se domandiamo alcuna cosa secondo la sua volonta', egli ci esaudisce. 16 5:15 E, se sappiamo che qualunque cosa chieggiamo, egli ci esaudisce, noi sappiamo che abbiamo le cose che abbiam richieste da lui. 17 5:16 Se alcuno vede il suo fratello commetter peccato che non sia a morte, proeghi Iddio, ed egli gli donera' la vita, cioe', a quelli che peccano, ma non a morte. Vi e' un peccato a morte. per quello io non dico che egli proeghi.

5:14 5:16 Se uno vede il suo fratello commettere un peccato che non meni a morte, proeghera', e Dio gli dara' la vita: a quelli, cioe', che commettono peccato che non meni a morte. V'e' un peccato che mena a morte. non e' per quello che dico di proegare. 15 5:17 Ogni iniquita' e' peccato. e v'e' un peccato che non mena a morte. 16 5:18 Noi sappiamo che chiunque e' nato da Dio non pecca. ma colui che nacque da Dio lo proeserva, e il maligno non lo tocca. 17 5:19 Noi sappiamo che siam da Dio, e che tutto il mondo giace nel maligno.

5:14 5:14 Questa è la fiducia che abbiamo in lui: che se domandiamo qualche cosa secondo la sua volontà, egli ci esaudisce. 15 5:15 Se sappiamo che egli ci esaudisce in ciò che gli chiediamo, noi sappiamo di aver le cose che gli abbiamo chieste. 16 5:16 Se qualcuno vede suo fratello commettere un peccato che non conduca a morte, proeghi, e Dio gli darà la vita: a quelli, cioè, che commettono un peccato che non conduca a morte. Vi è un peccato che conduce a morte. non è per quello che dico di proegare. 17 5:17 Ogni iniquità è peccato. ma c'è un peccato che non conduce a morte.

5:14 5:14 Questa è la sicurezza che abbiamo davanti a lui: se domandiamo qualche cosa secondo la sua volontà, egli ci esaudisce. 15 5:15 E se sappiamo che egli ci esaudisce in qualunque cosa gli chiediamo, noi sappiamo di avere le cose che gli abbiamo chiesto. 16 5:16 Se uno vede il proproio fratello commettere un peccato che non sia a morte, proeghi Dio, ed egli gli darà la vita, a quelli cioè che commettono peccato che non è a morte. Vi è un peccato che è a morte. non dico egli debba proegare per questo. 17 5:17 Ogni iniquità è peccato, ma c’è un peccato che non è a morte.

5:14 Questo vi ho scritto perchè sappiate che possedete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figlio di Dio. 15 Questa è la fiducia che abbiamo in lui: qualunque cosa gli chiediamo secondo la sua volontà, egli ci ascolta. 16 E se sappiamo che ci ascolta in quello che gli chiediamo, sappiamo di avere già quello che gli abbiamo chiesto. 17 Se uno vede il proprio fratello commettere un peccato che non conduce alla morte, preghi, e Dio gli darà la vita; s'intende a coloro che commettono un peccato che non conduce alla morte: c'è infatti un peccato che conduce alla morte; per questo dico di non pregare.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia