Cronologia dei paragrafi

Quarta condizione: guardarsi dagli anticristi
II. Vivere da figli di Dio
Prima condizione: rompere con il peccato
Seconda condizione: osservare i comandi soprattutto quello della carità
Terza condizione: guardarsi dagli anticristi e dal mondo
Alla fonte della carità
Alla fonte della fede
La preghiera per i peccatori
Riassunto dell'epistola

Quarta condizione: guardarsi dagli anticristi (1gv 2,18-99)

2:18 Figlioli, è giunta l'ultima ora. Come avete sentito dire che l'anticristo deve venire, di fatto molti anticristi sono già venuti. Da questo conosciamo che è l'ultima ora. 19 Sono usciti da noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; sono usciti perchè fosse manifesto che non tutti sono dei nostri. 20 Ora voi avete ricevuto l'unzione dal Santo, e tutti avete la conoscenza. 21 Non vi ho scritto perchè non conoscete la verità, ma perchè la conoscete e perchè nessuna menzogna viene dalla verità. 22 Chi è il bugiardo se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L'anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. 23 Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre. 24 Quanto a voi, quello che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quello che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre. 25 E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna. 26 Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di ingannarvi. 27 E quanto a voi, l'unzione che avete ricevuto da lui rimane in voi e non avete bisogno che qualcuno vi istruisca. Ma, come la sua unzione vi insegna ogni cosa ed è veritiera e non mentisce, così voi rimanete in lui come essa vi ha istruito. 28 E ora, figlioli, rimanete in lui, perchè possiamo avere fiducia quando egli si manifesterà e non veniamo da lui svergognati alla sua venuta. 29 Se sapete che egli è giusto, sappiate anche che chiunque opera la giustizia, è stato generato da lui.

2:18 2:17 E il mondo, e la sua concupiscenza, passa via. ma chi fa la volonta' di Dio dimora in eterno. 19 2:18 FANCIULLI, egli e' l'ultimo tempo. e come avete inteso che l'anticristo verra', fin da ora vi son molti anticristi. onde noi conosciamo ch'egli e' l'ultimo tempo. 20 2:19 Sono usciti d'infra noi, ma non eran de' nostri. per-ciocche', se fossero stati de' nostri, sarebber rimasti con noi. ma conveniva che fos-ser manifestati. perciocche' non tutti sono de' nostri. 21 2:20 Ma, quant'e' a voi, voi avete l'unzione dal Santo, e conoscete ogni cosa. 22 2:21 Cio' ch'io vi ho scritto, non e' perche' non sappiate la verita'. anzi, perciocche' la sapete, e perciocche' niuna menzogna e' dalla verita'. 23 2:22 Chi e' il mendace, se non colui che nega che Gesu' e' il Cristo? esso e' l'anticristo, il qual nega il Padre, e il Figliuolo. 24 2:23 Chiunque nega il Figliuolo, ne' anche ha il Padre. chi confessa il Figliuolo, ha ancora il Padre. 25 2:24 Quant'e' a voi dunque, dimori in voi cio' che avete udito dal proincipio. se cio' che avete udito dal proincipio dimora in voi, ancora voi dimorerete nel Figliuolo, e nel Padre. 26 2:25 E questa e' la promessa, ch'egli ci ha fatta, cioe': la vita eterna. 27 2:26 Io vi ho scritte queste cose intorno a coloro che vi seducono. 28 2:27 Ma, quant'e' a voi, l'unzione che avete ricevuta da lui dimora in voi, e non avete bisogno che alcuno v'insegni. ma, come la stessa unzione v'insegna ogni cosa, ed essa e' verace, e non e' menzogna. dimorate in esso, come quella vi ha insegnato. 29 2:28 Ora dunque, figlioletti, dimorate in lui, acciocche', quando egli sara' apparito, abbiam confidanza, e non siamo confusi per la sua proesenza, nel suo avvenimento.

2:18 2:20 Quanto a voi, avete l'unzione dal Santo, e conoscete ogni cosa. 19 2:21 Io vi ho scritto non perchè non conoscete la verita', ma perchè la conoscete, e perchè tutto quel ch'e' menzogna non ha che fare colla verita'. 20 2:22 Chi e' il mendace se non colui che nega che Gesu' e' il Cristo? Esso e' l'anticristo, che nega il Padre e il Figliuolo. 21 2:23 Chiunque nega il Figliuolo, non ha neppure il Padre. chi confessa il Figliuolo ha anche il Padre. 22 2:24 Quant'e' a voi, dimori in voi quel che avete udito dal proincipio. Se quel che avete udito dal proincipio dimora in voi, anche voi dimorerete nel Figliuolo e nel Padre. 23 2:25 E questa e' la promessa ch'egli ci ha fatta: cioe' la vita eterna. 24 2:26 Vi ho scritto queste cose intorno a quelli che cercano di sedurvi. 25 2:27 Ma quant'e' a voi, l'unzione che avete ricevuta da lui dimora in voi, e non avete bisogno che alcuno v'insegni. ma siccome l'unzione sua v'insegna ogni cosa, ed e' verace, e non e' menzogna, dimorate in lui come essa vi ha insegnato. 26 2:28 Ed ora, figliuoletti, dimorate in lui, affinchè, quando egli apparira', abbiam confidanza e alla sua venuta non abbiam da ri-trarci da lui, coperti di vergogna. 27 2:29 Se sapete che egli e' giusto, sappiate che anche tutti quelli che proaticano la giustizia son nati da lui. 28 3:1 Vedete di quale amore ci e' stato largo il Padre, dandoci d'esser chiamati figliuoli di Dio! E tali siamo. Per questo non ci conosce il mondo: perchè non ha conosciuto lui. 29 3:2 Diletti, ora siam figliuoli di Dio, e non e' ancora reso manifesto quel che saremo. Sappiamo che quand'egli sara' manifestato saremo simili a lui, perchè lo vedremo com'egli e'.

2:18 2:18 Ragazzi, è l'ultima ora. Come avete udito, l'anticristo deve venire, e di fatto già ora sono sorti molti anticristi. Da ciò conosciamo che è l'ultima ora. 19 2:19 Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri. perchè se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi. ma ciò è avvenuto perchè fosse manifesto che non tutti sono dei nostri. 20 2:20 Quanto a voi, avete ricevuto l'unzione dal Santo e tutti avete conoscenza. 21 2:21 Vi ho scritto, non perchè non conoscete la verità, ma perchè la conoscete e perchè tutto ciò che è menzogna non ha niente a che fare con la verità. 22 2:22 Chi è il bugiardo se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Egli è l'anticristo, che nega il Padre e il Figlio. 23 2:23 Chiunque nega il Figlio, non ha neppure il Padre. chi riconosce pubblicamente il Figlio, ha anche il Padre. 24 2:24 Quanto a voi, ciò che avete udito fin dal proincipio rimanga in voi. Se quel che avete udito fin dal proincipio rimane in voi, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre. 25 2:25 E questa è la promessa che egli ci ha fatta: la vita eterna. 26 2:26 Vi ho scritto queste cose riguardo a quelli che cercano di sedurvi. 27 2:27 Ma quanto a voi, l'unzione che avete ricevuta da lui rimane in voi, e non avete bisogno dell'insegnamento di nessuno. ma siccome la sua unzione vi insegna ogni cosa ed è veritiera, e non è menzogna, rimanete in lui come essa vi ha insegnato. 28 2:28 E ora, figlioli, rimanete in lui affinchè, quand'egli apparirà, possiamo aver fiducia e alla sua venuta non siamo costretti a ritirarci da lui, coperti di vergogna. 29 2:29 Se sapete che egli è giusto, sappiate che anche tutti quelli che proaticano la giustizia sono nati da lui.

2:18 2:18 Fanciulli, è l’ultima ora. E, come avete udito, l’anticristo deve venire, e fin da ora sono sorti molti anticristi. da questo conosciamo che è l’ultima ora. 19 2:19 Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri perchè, se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi. ma ciò è accaduto perchè fosse palesato che non tutti sono dei nostri. 20 2:20 Ma voi avete l’unzione dal Santo e conoscete ogni cosa. 21 2:21 Non vi ho scritto perchè non conoscete la verità, ma perchè la conoscete e perchè nessuna menzogna proviene dalla verità. 22 2:22 Chi è il mendace, se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Costui è l’anticristo, che nega il Padre e il Figlio. 23 2:23 Chiunque nega il Figlio, non ha neanche il Padre. chi riconosce il Figlio, ha anche il Padre. 24 2:24 Quanto a voi dunque, dimori in voi ciò che avete udito dal proincipio. se ciò che avete udito dal proincipio dimora in voi, anche voi dimorerete nel Figlio e nel Padre. 25 2:25 E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna. 26 2:26 Vi ho scritto queste cose riguardo a coloro che cercano di sedurvi. 27 2:27 Ma quanto a voi, l’unzione che avete ricevuto da lui dimora in voi e non avete bisogno che alcuno v’insegni. ma, come la sua unzione v’insegna ogni cosa ed è verace e non è menzogna, dimorate in lui come essa vi ha insegnato. 28 2:28 Ora dunque, figlioletti, dimorate in lui affinchè, quando egli apparirà, noi possiamo avere fiducia e alla sua venuta non veniamo svergognati davanti a Lui. 29 2:29 Se voi sapete che egli è giusto, sappiate che chiunque proatica la giustizia è nato da lui.

2:18 E il mondo passa con la sua concupiscenza; ma chi fa la volontà di Dio rimane in eterno! 19 Figlioli, questa è l'ultima ora. Come avete udito che deve venire l'anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi. Da questo conosciamo che è l'ultima ora. 20 Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri. 21 Ora voi avete l'unzione ricevuta dal Santo e tutti avete la scienza. 22 Non vi ho scritto perchè non conoscete la verità, ma perchè la conoscete e perchè nessuna menzogna viene dalla verità. 23 Chi è il menzognero se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L'anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. 24 Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre. 25 Quanto a voi, tutto ciò che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quel che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre. 26 E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna. 27 Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di traviarvi. 28 E quanto a voi, l'unzione che avete ricevuto da lui rimane in voi e non avete bisogno che alcuno vi ammaestri; ma come la sua unzione vi insegna ogni cosa, è veritiera e non mentisce, così state saldi in lui, come essa vi insegna. 29 E ora, figlioli, rimanete in lui, perchè possiamo aver fiducia quando apparirà e non veniamo svergognati da lui alla sua venuta.

Mappa

Commento di un santo

1. Figlioli, questa è davvero l'ultima ora (1 Gv. 2, 18). Qui si rivolge ai fanciulli perchè, essendo vicina l'ultima ora, si affrettino a crescere. L'età del nostro corpo non dipende dalla nostra volontà. Nessuno cresce nel corpo in conseguenza di un suo atto di volontà; allo stesso modo nessuno viene alla vita per effetto di un suo atto di volontà: dove invece la nascita dipende dalla volontà, da questa dipende anche la crescita. Ora nessuno nasce dall'acqua e dallo Spirito Santo, senza un suo atto di volontà. Perciò egli in questa vita cresce, se vuole, e parimenti, se vuole, decresce. Crescere significa progredire, decrescere significa regredire. Chi è conscio di aver avuto una nascita, si lasci chiamare fanciullo e infante, si attacchi con avidità alle poppe materne e subito crescerà. La Chiesa è una madre ed i suoi due Testamenti che formano le Scritture sono le mammelle. Da qui si attinga il latte dei misteri che sono avvenuti nel tempo per la nostra salvezza eterna; così ciascuno di noi, nutrito e corroborato, potrà giungere a mangiare quel cibo di cui è scritto: "In principio era il Verbo ed il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio" (Gv. 1, 1). Cristo si è abbassato a divenire il nostro latte ed ancora lui stesso, che pure è uguale al Padre, è diventato nostro cibo. Ti nutre col latte affinchè possa giungere anche a saziarti col pane. Toccare infatti Cristo spiritualmente col cuore, significa credere che egli è uguale al Padre.

Autore


Lettura del testo durante l'anno liturgico

E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia