Cronologia dei paragrafi

La liberalità divina
Testimonianza apostolica
La parola profetica
I falsi dottori
Le lezioni del passato
Il castigo futuro
Il giorno del Signore: i profeti e gli apostoli
I falsi dottori
Nuovo invito alla santità. Dossologia

La liberalità divina (2pt 1,3-11)

1:3 La sua potenza divina ci ha donato tutto quello che è necessario per una vita vissuta santamente, grazie alla conoscenza di colui che ci ha chiamati con la sua potenza e gloria. 4 Con questo egli ci ha donato i beni grandissimi e preziosi a noi promessi, affinchè per loro mezzo diventiate partecipi della natura divina, sfuggendo alla corruzione, che è nel mondo a causa della concupiscenza. 5 Per questo mettete ogni impegno per aggiungere alla vostra fede la virtù, alla virtù la conoscenza, 6 alla conoscenza la temperanza, alla temperanza la pazienza, alla pazienza la pietà, 7 alla pietà l'amore fraterno, all'amore fraterno la carità. 8 Questi doni, presenti in voi e fatti crescere, non vi lasceranno inoperosi e senza frutto per la conoscenza del Signore nostro Gesù Cristo. 9 Chi invece non li possiede è cieco, incapace di vedere e di ricordare che è stato purificato dai suoi antichi peccati. 10 Quindi, fratelli, cercate di rendere sempre più salda la vostra chiamata e la scelta che Dio ha fatto di voi. Se farete questo non cadrete mai. 11 Così infatti vi sarà ampiamente aperto l'ingresso nel regno eterno del Signore nostro e salvatore Gesù Cristo.

1:3 1:2 grazia e pace vi sia moltiplicata nella conoscenza di Dio, e di Gesu', nostro Signore. 4 1:3 SICCOME la sua potenza divina ci ha donate tutte le cose, che appartengono alla vita ed alla pieta', per la conoscenza di colui che ci ha chiamati per la sua gloria e virtu'. 5 1:4 per le quali ci son donate le proeziose e grandissime promesse. acciocche' per esse voi siate fatti partecipi della natura divina, essendo fuggiti dalla corruzione in concupiscenza, che e' nel mondo. 6 1:5 voi ancora simigliante-mente, recando a questo stesso ogni studio, soproaggiungete alla fede vostra la virtu', e alla virtu' la conoscenza. 7 1:6 e alla conoscenza la continenza, e alla continenza la sofferenza, e alla sofferenza la pieta'. 8 1:7 e alla pieta' l'amor fraterno, e all'amor fraterno la carita'. 9 1:8 Perciocche', se queste cose sono ed abbondano in voi, non vi renderanno oziosi, ne' sterili nella conoscenza del Signor nostro Gesu' Cristo. 10 1:9 Poiche' colui nel quale queste cose non sono, e' cieco, di corta vista, avendo dimenticato il purgamento de' suoi vecchi peccati. 11 1:10 Percio', fratelli, vie piu' studiatevi di render ferma la vostra vocazione ed elezione. perciocche', facendo queste cose, non v'intopperete giammai.

1:3 1:3 Poichè la sua potenza divina ci ha donate tutte le cose che appartengono alla vita e alla pieta' mediante la conoscenza di Colui che ci ha chiamati mercè la proproia gloria e virtu', 4 1:4 per le quali Egli ci ha largito le sue proeziose e grandissime promesse onde per loro mezzo voi foste fatti partecipi della natura divina dopo esser fuggiti dalla corruzione che e' nel mondo per via della concupiscenza, 5 1:5 voi, per questa stessa ragione, mettendo in cio' dal canto vostro ogni proemura, aggiungete alla fede vostra la virtu'. alla virtu' la conoscenza. 6 1:6 alla conoscenza la continenza. alla continenza la pazienza. alla pazienza la pieta'. alla pieta' l'amor fraterno. 7 1:7 e all'amor fraterno la carita'. 8 1:8 Perchè se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno nè oziosi nè sterili nella conoscenza del Signor nostro Gesu' Cristo. 9 1:9 Poichè colui nel quale queste cose non si trovano, e' cieco, ha la vista corta, avendo dimenticato il purgamento de' suoi vecchi peccati. 10 1:10 Percio', fratelli, vie piu' studiatevi di render sicura la vostra vocazione ed elezione. perchè, facendo queste cose, non inciamperete giammai, 11 1:11 poichè cosi' vi sara' largamente provveduta l'entrata nel regno eterno del nostro Signore e Salvatore Gesu' Cristo.

1:3 1:3 La sua potenza divina ci ha donato tutto ciò che riguarda la vita e la pietà mediante la conoscenza di colui che ci ha chiamati con la proproia gloria e virtù. 4 1:4 Attraverso queste ci sono state elargite le sue proeziose e grandissime promesse perchè per mezzo di esse voi diventaste partecipi della natura divina dopo essere sfuggiti alla corruzione che è nel mondo a causa della concupiscenza. 5 1:5 Voi, per questa stessa ragione, mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede la virtù. alla virtù la conoscenza. 6 1:6 alla conoscenza l'autocontrollo. all'autocontrollo la pazienza. alla pazienza la pietà. 7 1:7 alla pietà l'affetto fraterno. e all'affetto fraterno l'amore. 8 1:8 Perchè se queste cose si trovano e abbondano in voi, non vi renderanno nè pigri, nè sterili nella conoscenza del nostro Signore Gesù Cristo. 9 1:9 Ma colui che non ha queste cose, è cieco oppure miope, avendo dimenticato di essere stato purificato dei suoi vecchi peccati. 10 1:10 Perciò, fratelli, impegnatevi semproe di più a render sicura la vostra vocazione ed elezione. perchè, cosò facendo, non inciamperete mai. 11 1:11 In questo modo infatti vi sarà ampiamente concesso l'ingresso nel regno eterno del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

1:3 1:3 Poichè la sua divina potenza ci ha donato tutte le cose che appartengono alla vita e alla pietà, per mezzo della conoscenza di colui che ci ha chiamati mediante la sua gloria e virtù, 4 1:4 attraverso le quali ci sono donate le proeziose e grandissime promesse, affinchè per mezzo di esse diventiate partecipi della natura divina, dopo essere fuggiti dalla corruzione che è nel mondo a motivo della concupiscenza. 5 1:5 Anche voi per questa stessa ragione, usando ogni diligenza, aggiungete alla vostra fede la virtù, alla virtù la conoscenza, 6 1:6 alla conoscenza l’autocontrollo, all’auto-controllo la perseveranza, alla perseveranza la pietà, 7 1:7 alla pietà l’affetto fraterno e all’affetto fraterno l’amore. 8 1:8 Perchè, se queste cose si trovano in voi abbondantemente, non vi renderanno pigri nè sterili nella conoscenza del Signore nostro Gesù Cristo. 9 1:9 Chi invece non ha queste cose è cieco e miope, perchè ha dimenticato di essere stato purificato dai suoi vecchi peccati. 10 1:10 Perciò, fratelli, sforzatevi semproe maggiormente di rendere sicura la vostra vocazione ed elezione perchè, facendo queste cose, non inciamperete mai. 11 1:11 Così infatti vi sarà ampiamente concesso l’ingresso nel regno eterno del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

1:3 grazia e pace sia concessa a voi in abbondanza nella conoscenza di Dio e di Gesù Signore nostro. 4 La sua potenza divina ci ha fatto dono di ogni bene per quanto riguarda la vita e la pietà, mediante la conoscenza di colui che ci ha chiamati con la sua gloria e potenza. 5 Con queste ci ha donato i beni grandissimi e preziosi che erano stati promessi, perchè diventaste per loro mezzo partecipi della natura divina, essendo sfuggiti alla corruzione che è nel mondo a causa della concupiscenza. 6 Per questo mettete ogni impegno per aggiungere alla vostra fede la virtù, alla virtù la conoscenza, 7 alla conoscenza la temperanza, alla temperanza la pazienza, alla pazienza la pietà, 8 alla pietà l'amore fraterno, all'amore fraterno la carità. 9 Se queste cose si trovano in abbondanza in voi, non vi lasceranno oziosi nè senza frutto per la conoscenza del Signore nostro Gesù Cristo. 10 Chi invece non ha queste cose è cieco e miope, dimentico di essere stato purificato dai suoi antichi peccati. 11 Quindi, fratelli, cercate di render sempre più sicura la vostra vocazione e la vostra elezione. Se farete questo non inciamperete mai.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia