Cronologia dei paragrafi

Verso i padroni esigenti
Nel matrimonio
Tra fratelli
Nella persecuzione
La resurrezione e la discesa agli inferi
Rottura con il peccato
Nell'attesa della parusia
Felici coloro che soffrono con il Cristo
Avvertimenti: agli anziani
Ai fedeli
Ultimo avviso. Saluti

Verso i padroni esigenti (1pt 2,18-99)

2:18 Domestici, state sottomessi con profondo rispetto ai vostri padroni, non solo a quelli buoni e miti, ma anche a quelli prepotenti. 19 Questa è grazia: subire afflizioni, soffrendo ingiustamente a causa della conoscenza di Dio; 20 che gloria sarebbe, infatti, sopportare di essere percossi quando si è colpevoli? Ma se, facendo il bene, sopporterete con pazienza la sofferenza, ciò sarà gradito davanti a Dio. 21 A questo infatti siete stati chiamati, perchè anche Cristo patì per voi, lasciandovi un esempio, perchè ne seguiate le orme: 22 egli non commise peccato e non si trovò inganno sulla sua bocca; 23 insultato, non rispondeva con insulti, maltrattato, non minacciava vendetta, ma si affidava a colui che giudica con giustizia. 24 Egli portò i nostri peccati nel suo corpo sul legno della croce, perchè, non vivendo più per il peccato, vivessimo per la giustizia; dalle sue piaghe siete stati guariti. 25 Eravate erranti come pecore, ma ora siete stati ricondotti al pastore e custode delle vostre anime.

2:18 2:17 Onorate tutti, amate la fratellanza, temete Iddio, rendete onore al re. 19 2:18 SERVI, siate con ogni timore, soggetti a' vostri signori. non solo a' buoni, e moderati. ma a' ritrosi ancora. 20 2:19 Perciocche' questo e' cosa grata, se alcuno, per la coscienza di Dio, sofferisce molestie, patendo ingiustamente. 21 2:20 Imperocche', qual gloria e' egli, se, peccando ed essendo puniti, voi il sofferite? ma, se facendo bene, e pur patendo, voi il sofferite, cio' e' cosa grata dinnanzi a Iddio. 22 2:21 Poiche' a questo siete stati chiamati. perciocche' Cristo ha patito anch'egli per noi, lasciandoci un esempio, acciocche' voi seguitiate le sue pedate. 23 2:22 Il qual non fece alcun peccato, ne' fu trovata frode alcuna nella sua bocca. 24 2:23 Il quale, oltraggiato, non oltraggiava all'incontro. patendo, non minacciava. ma si rimetteva in man di colui che giudica giustamente. 25 2:24 Il quale ha portato egli stesso i nostri peccati nel suo corpo, in sul legno. ac-ciocche', morti al peccato, viviamo a giustizia. per lo cui lividore voi siete stati sanati.

2:18 2:18 Domestici, siate con ogni timore soggetti ai vostri padroni. non solo ai buoni e moderati, ma anche a quelli che son difficili. 19 2:19 Poichè questo e' accettevole: se alcuno, per motivo di coscienza davanti a Dio, sopporta afflizioni, patendo ingiustamente. 20 2:20 Infatti, che vanto c'e' se, peccando ed essendo malmenati, voi sopportate pazientemente? Ma se facendo il bene, eppur patendo, voi sopportate pazientemente, questa e' cosa grata a Dio. 21 2:21 Perchè a questo siete stati chiamati: poichè anche Cristo ha patito per voi, lasciandovi un esempio, onde seguiate le sue orme. 22 2:22 egli, che non commise peccato, e nella cui bocca non fu trovata alcuna frode. 23 2:23 che, oltraggiato, non rendeva gli oltraggi. che, soffrendo, non minacciava, ma si rimetteva nelle mani di Colui che giudica giustamente. 24 2:24 egli, che ha portato egli stesso i nostri peccati nel suo corpo, sul legno, affinchè, morti al peccato, vivessimo per la giustizia, e mediante le cui lividure siete stati sanati. 25 2:25 Poichè eravate erranti come pecore. ma ora siete tornati al Pastore e Vescovo delle anime vostre.

2:18 2:18 Domestici, siate con ogni timore sottomessi ai vostri padroni. non solo ai buoni e ragionevoli, ma anche a quelli che sono difficili. 19 2:19 Perchè è una grazia se qualcuno sopporta, per motivo di coscienza dinanzi a Dio, sofferenze che si subiscono ingiustamente. 20 2:20 Infatti, che vanto c'è se voi sopportate pazientemente quando siete malmenati per le vostre mancanze? Ma se soffrite perchè avete agito bene, e lo sopportate pazientemente, questa è una grazia davanti a Dio. 21 2:21 Infatti a questo siete stati chiamati, poichè anche Cristo ha sofferto per voi, lasciandovi un esempio, perchè seguiate le sue orme. 22 2:22 Egli non commise peccato e nella sua bocca non si è trovato inganno. 23 2:23 Oltraggiato, non rendeva gli oltraggi. soffrendo, non minacciava, ma si rimetteva a colui che giudica giustamente. 24 2:24 egli ha portato i nostri peccati nel suo corpo, sul legno della croce, affinchè, morti al peccato, vivessimo per la giustizia, e mediante le sue lividure siete stati sanati. 25 2:25 Poichè eravate erranti come pecore, ma ora siete tornati al pastore e guardiano delle vostre anime.

2:18 2:18 Servi, siate con ogni timore sottomessi ai vostri padroni, non solo ai buoni e giusti, ma anche agli ingiusti, 19 2:19 perchè è cosa lodevole se uno, per motivo di coscienza davanti a Dio, sopporta afflizioni soffrendo ingiustamente. 20 2:20 Che gloria sarebbe infatti se sopportate pazientemente delle battiture, quando siete colpevoli? Ma se sopportate pazientemente delle battiture quando agite bene, questa è cosa gradita a Dio. 21 2:21 A questo infatti siete stati chiamati, perchè Cristo ha sofferto per noi, lasciandoci un esempio, affinchè seguitate le sue orme. 22 2:22 ’Egli non commise alcun peccato e non fu trovato alcun inganno nella sua bocca, 23 2:23 Oltraggiato, non rispondeva con oltraggi. soffrendo, non minacciava, ma si rimetteva nelle mani di colui che giudica giustamente. 24 2:24 Egli stesso portò i nostri peccati nel suo corpo sul legno della croce, affinchè noi, morti al peccato, viviamo per la giustizia. e per le sue lividure siete stati guariti. 25 2:25 Eravate infatti come pecore erranti, ma ora siete tornati al pastore e custode delle anime vostre.

2:18 Onorate tutti, amate i vostri fratelli, temete Dio, onorate il re. 19 Domestici, state soggetti con profondo rispetto ai vostri padroni, non solo a quelli buoni e miti, ma anche a quelli difficili. 20 è una grazia per chi conosce Dio subire afflizioni, soffrendo ingiustamente; 21 che gloria sarebbe infatti sopportare il castigo se avete mancato? Ma se facendo il bene sopporterete con pazienza la sofferenza, ciò sarà gradito davanti a Dio. 22 A questo infatti siete stati chiamati, poichè anche Cristo patì per voi, lasciandovi un esempio, perchè ne seguiate le orme: 23 egli non commise peccato e non si trovò inganno sulla sua bocca, 24 oltraggiato non rispondeva con oltraggi, e soffrendo non minacciava vendetta, ma rimetteva la sua causa a colui che giudica con giustizia. 25 Egli portò i nostri peccati nel suo corpo sul legno della croce, perchè, non vivendo più per il peccato, vivessimo per la giustizia;

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

pasqua

-4°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(1pt 2,20-25)}; (gv 10,1-10)}; (At 2,14-14.2,36-41)}; (sal 23,1-6)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia