Cronologia dei paragrafi

Contro le discordie
Avvertimento ai ricchi
La venuta del Signore
Esortazioni finali

Contro le discordie (gc 4,1-12)

4:1 Da dove vengono le guerre e le liti che sono in mezzo a voi? Non vengono forse dalle vostre passioni che fanno guerra nelle vostre membra? 2 Siete pieni di desideri e non riuscite a possedere; uccidete, siete invidiosi e non riuscite a ottenere; combattete e fate guerra! Non avete perchè non chiedete; 3 chiedete e non ottenete perchè chiedete male, per soddisfare cioè le vostre passioni. 4 Gente infedele! Non sapete che l'amore per il mondo è nemico di Dio? Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 5 O forse pensate che invano la Scrittura dichiari: "Fino alla gelosia ci ama lo Spirito, che egli ha fatto abitare in noi"? 6 Anzi, ci concede la grazia più grande; per questo dice: Dio resiste ai superbi, agli umili invece dà la sua grazia. 7 Sottomettetevi dunque a Dio; resistete al diavolo, ed egli fuggirà lontano da voi. 8 Avvicinatevi a Dio ed egli si avvicinerà a voi. Peccatori, purificate le vostre mani; uomini dall'animo indeciso, santificate i vostri cuori. 9 Riconoscete la vostra miseria, fate lutto e piangete; le vostre risa si cambino in lutto e la vostra allegria in tristezza. 10 Umiliatevi davanti al Signore ed egli vi esalterà. 11 Non dite male gli uni degli altri, fratelli. Chi dice male del fratello, o giudica il suo fratello, parla contro la Legge e giudica la Legge. E se tu giudichi la Legge, non sei uno che osserva la Legge, ma uno che la giudica. 12 Uno solo è legislatore e giudice, Colui che può salvare e mandare in rovina; ma chi sei tu, che giudichi il tuo prossimo?

4:1 3:18 Or il frutto della giustizia si semina in pace da coloro che si adoperano alla pace. 2 4:1 ONDE vengon le guerre, e le contese fra voi? non e' egli da questo, cioe' dalle vostre volutta', che guerreggiano nelle vostre membra? 3 4:2 Voi bramate, e non avete. voi uccidete, e procacciate a gara, e non potete ottenere. voi combattete e guerreggiate, e non avete. perciocche' non domandate. 4 4:3 Voi domandate, e non ricevete. perciocche' domandate male, per ispender ne' vostri piaceri. 5 4:4 Adulteri ed adultere, non sapete voi che l'amicizia del mondo e' inimicizia contro a Dio? colui adunque che vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 6 4:5 Pensate voi che la scrittura dica in vano: Lo spirito che abita in voi appetisce ad invidia? 7 4:6 Ma egli da' vie maggior grazia. percio' dice: Iddio resiste a' superbi, e da' grazia agli umili. 8 4:7 Sottomettetevi adunque a Dio, contrastate al diavolo, ed egli fuggira' da voi. 9 4:8 Approessatevi a Dio, ed egli si approessera' a voi: nettate le vostre mani o peccatori. e purificate i cuori vostri, o doppi d'animo. 10 4:9 Siate afflitti, e fate cordoglio, e piangete. sia il vostro riso convertito in duolo, e l'allegrezza in tristizia. 11 4:10 Umiliatevi nel cospetto del Signore, ed egli v'innalzera'. 12 4:11 Non parlate gli uni contro agli altri, fratelli. chi parla contro al fratello, e giudica il suo fratello, parla contro alla legge, e giudica la legge. ora, se tu condanni la legge, tu non sei facitor della legge, ma giudice.

4:1 4:1 Donde vengon le guerre e le contese fra voi? Non e' egli da questo: cioe' dalle vostre volutta' che guerreggiano nelle vostre membra? 2 4:2 Voi bramate e non avete. voi uccidete ed invidiate e non potete ottenere. voi contendete e guerreggiate. non avete, perchè non domandate. 3 4:3 domandate e non ricevete, perchè domandate male per spendere ne' vostri piaceri. 4 4:4 O gente adultera, non sapete voi che l'amicizia del mondo e' inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 5 4:5 Ovvero pensate voi che la Scrittura dichiari invano che lo Spirito ch'Egli ha fatto abitare in noi ci brama fino alla gelosia? 6 4:6 Ma Egli da' maggior grazia. percio' la Scrittura dice: 7 4:7 Iddio resiste ai superbi e da' grazia agli umili. Sottomettetevi dunque a Dio. ma resistete al diavolo, ed egli fuggira' da voi. 8 4:8 Approessatevi a Dio, ed Egli si approessera' a voi. Nettate le vostre mani, o peccatori. e purificate i vostri cuori, o doppi d'animo! 9 4:9 Siate afflitti e fate cordoglio e piangete! Sia il vostro riso convertito in lutto, e la vostra allegrezza in mestizia! 10 4:10 Umiliatevi nel cospetto del Signore, ed Egli vi innalzera'. 11 4:11 Non parlate gli uni contro gli altri, fratelli. Chi parla contro un fratello, o giudica il suo fratello, parla contro la legge e giudica la legge. Ora, se tu giudichi la legge, non sei un osservatore della legge, ma un giudice. 12 4:12 Uno soltanto e' il legislatore e il giudice, Colui che puo' salvare e perdere. ma tu chi sei, che giudichi il tuo prossimo?

4:1 4:1 Da dove vengono le guerre e le contese tra di voi? Non derivano forse dalle passioni che si agitano nelle vostre membra? 2 4:2 Voi bramate e non avete. voi uccidete e invidiate e non potete ottenere. voi litigate e fate la guerra. non avete, perchè non domandate. 3 4:3 domandate e non ricevete, perchè domandate male per spendere nei vostri piaceri. 4 4:4 O gente adultera, non sapete che l'amicizia del mondo è inimicizia verso Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 5 4:5 Oppure pensate che la Scrittura dichiari invano che: 'Lo Spirito che egli ha fatto abitare in noi ci brama fino alla gelosia'? 6 4:6 Anzi, egli ci accorda una grazia maggiore. perciò la Scrittura dice: Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili. 7 4:7 Sottomettetevi dunque a Dio. ma resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. 8 4:8 Avvicinatevi a Dio, ed egli si avvicinerà a voi. Pulite le vostre mani, o peccatori. e purificate i vostri cuori, o doppi d'animo! 9 4:9 Siate afflitti, fate cordoglio e piangete! Sia il vostro riso convertito in lutto, e la vostra allegria in tristezza! 10 4:10 Umiliatevi davanti al Signore, ed egli v'innalzerà. 11 4:11 Non sparlate gli uni degli altri, fratelli. Chi dice male del fratello, o chi giudica il fratello, parla male della legge e giudica la legge. Ora, se tu giudichi la legge, non sei uno che la mette in proatica, ma un giudice. 12 4:12 Uno soltanto è legislatore e giudice, colui che può salvare e perdere. ma tu chi sei, che giudichi il tuo prossimo?

4:1 4:1 Da dove vengono le guerre e le contese fra voi? Non provengono forse dalle passioni che guerreggiano nelle vostre membra? 2 4:2 Voi desiderate e non avete, voi uccidete e portate invidia, e non riuscite ad ottenere. voi litigate e combattete, e non avete, perchè non domandate. 3 4:3 Voi domandate e non ricevete, perchè domandate male per spendere nei vostri piaceri. 4 4:4 Adulteri e adultere, non sapete che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 5 4:5 Pensate che la Scrittura dica invano: ’Lo Spirito che abita in noi ci brama fino alla gelosia'? 6 4:6 Ma egli dà una grazia ancor più grande. perciò dice: ’Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili'. 7 4:7 Sottomettetevi dunque a Dio, resistete al diavolo ed egli fuggirà da voi. 8 4:8 Avvicinatevi a Dio ed egli si avvicinerà a voi. nettate le vostre mani, o peccatori. e purificate i vostri cuori, o voi dal cuore doppio! 9 4:9 Affliggetevi, fate cordoglio e piangete. il vostro riso si cambi in duolo e la vostra gioia in tristezza. 10 4:10 Umiliatevi davanti al Signore, ed egli vi innalzerà. 11 4:11 Non parlate gli uni contro gli altri, fratelli. chi parla contro il fratello e giudica il proproio fratello, parla contro la legge e giudica la legge. ora se giudichi la legge, tu non sei un esecutore della legge, ma un giudice. 12 4:12 C’è un solo Legislatore, che può salvare e mandare in perdizione. ma tu chi sei, che giudichi un altro?

4:1 Un frutto di giustizia viene seminato nella pace per coloro che fanno opera di pace. 2 Da che cosa derivano le guerre e le liti che sono in mezzo a voi? Non vengono forse dalle vostre passioni che combattono nelle vostre membra? 3 Bramate e non riuscite a possedere e uccidete; invidiate e non riuscite ad ottenere, combattete e fate guerra! Non avete perchè non chiedete; 4 chiedete e non ottenete perchè chiedete male, per spendere per i vostri piaceri. 5 Gente infedele! Non sapete che amare il mondo è odiare Dio? Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio. 6 O forse pensate che la Scrittura dichiari invano: fino alla gelosia ci ama lo Spirito che egli ha fatto abitare in noi? 7 Ci dà anzi una grazia più grande; per questo dice: Dio resiste ai superbi; agli umili invece dà la sua grazia. 8 Sottomettetevi dunque a Dio; resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. 9 Avvicinatevi a Dio ed egli si avvicinerà a voi. Purificate le vostre mani, o peccatori, e santificate i vostri cuori, o irresoluti. 10 Gemete sulla vostra miseria, fate lutto e piangete; il vostro riso si muti in lutto e la vostra allegria in tristezza. 11 Umiliatevi davanti al Signore ed egli vi esalterà. 12 Non sparlate gli uni degli altri, fratelli. Chi sparla del fratello o giudica il fratello, parla contro la legge e giudica la legge. E se tu giudichi la legge non sei più uno che osserva la legge, ma uno che la giudica.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-7°martedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(Gc 4,1-10)}; (mc 9,30-37)}; (sal 55,7-11.55,23-23)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia