Ricerca

A. Tumore, pustola e macchia (lev 13,1-8)

13:1 Il Signore parlò a Mosè e ad Aronne e disse:2 "Se qualcuno ha sulla pelle del corpo un tumore o una pustola o macchia bianca che faccia sospettare una piaga di lebbra, quel tale sarà condotto dal sacerdote Aronne o da qualcuno dei sacerdoti, suoi figli. 3 Il sacerdote esaminerà la piaga sulla pelle del corpo: se il pelo della piaga è diventato bianco e la piaga appare come incavata rispetto alla pelle del corpo, è piaga di lebbra; il sacerdote, dopo averlo esaminato, dichiarerà quell'uomo impuro. 4 Ma se la macchia sulla pelle del corpo è bianca e non appare incavata rispetto alla pelle e il suo pelo non è diventato bianco, il sacerdote isolerà per sette giorni colui che ha la piaga. 5 Al settimo giorno il sacerdote l'esaminerà ancora; se gli parrà che la piaga si sia fermata senza allargarsi sulla pelle, il sacerdote lo isolerà per altri sette giorni. 6 Il sacerdote, il settimo giorno, lo esaminerà di nuovo: se vedrà che la piaga non è più bianca e non si è allargata sulla pelle, dichiarerà quell'uomo puro; è una pustola. Quello si laverà le vesti e sarà puro. 7 Ma se la pustola si è allargata sulla pelle, dopo che egli si è mostrato al sacerdote per essere dichiarato puro, si farà esaminare di nuovo dal sacerdote:8 il sacerdote l'esaminerà e se vedrà che la pustola si è allargata sulla pelle, il sacerdote lo dichiarerà impuro; è lebbra.
13:1 13:1 IL Signore parlo' ancora a Mose' e ad Aaronne, dicendo:2 13:2 Quando nella pelle della carne di alcuno vi sara' tumore, o rogna, o bolla, o tacca tralucente. e cio' diventera' nella pelle della sua carne come piaga di lebbra. sia colui condotto al Sacerdote Aaronne, ovvero ad uno de' suoi figliuoli sacerdoti.3 13:3 E riguardi il sacerdote la piaga nella pelle della carne di esso. e se il pelo della piaga ha mutato colore, ed e' divenuto bianco, e la piaga apparisce piu' profonda della pelle della carne di esso, e' piaga di lebbra. percio', dopo che il sacerdote l'avra' riguardato, dichiarilo immondo.4 13:4 Ma, se e' una tacca tralucente, e bianca, nella pelle della carne di esso, senza apparir piu' profonda della pelle, e senza che il suo pelo abbia mutato colore, ne' sia divenuto bianco. rinchiuda il sacerdote colui che avra' quella piaga, per sette giorni.5 13:5 E se, al settimo giorno, al sacerdote, riguardandolo, parra' che la piaga si sia arrestata, e non si sia allargata nella pelle, rinchiudalo di nuovo per sette giorni.6 13:6 Che se, al settimo giorno, il sacerdote, riguardandolo di nuovo, vede che la piaga si sia ristretta, e non si sia allargata nella pelle, dichiarilo netto. e' rogna. e lavi colui i suoi vestimenti. e sara' netto.7 13:7 Ma, se pur quella rogna si e' allargata nella pelle, dopo che colui si sara' fatto riguardare al sacerdote, per esser dichiarato netto. e sara' stato riguardato la seconda volta dal sacerdote.8 13:8 e, riguardandolo il sacerdote, ecco, la rogna si e' allargata nella pelle. dichiari il sacerdote colui immondo. e' lebbra.
13:1 13:1 L'Eterno parlo' ancora a Mose' e ad Aaronne, dicendo:2 13:2 'Quand'uno avra' sulla pelle del suo corpo un tumore o una pustola o una macchia lucida che sia sintomo di piaga di lebbra sulla pelle del suo corpo, quel tale sara' menato al sacerdote Aaronne o ad uno de' suoi figliuoli sacerdoti.3 13:3 Il sacerdote esaminera' la piaga sulla pelle del corpo. e se il pelo della piaga e' diventato bianco, e la piaga appare piu' profonda della pelle del corpo, e' piaga di lebbra. e il sacerdote che l'avra' esaminato, dichiarera' quell'uomo impuro.4 13:4 Ma se la macchia lucida sulla pelle del corpo e' bianca, e non appare esser piu' profonda della pelle, e il suo pelo non e' diventato bianco, il sacerdote rinchiudera' per sette giorni colui che ha la piaga.5 13:5 Il sacerdote, il settimo giorno, l'esaminera'. e se gli parra' che la piaga si sia fermata e non si sia allargata sulla pelle, il sacerdote lo rinchiudera' altri sette giorni.6 13:6 Il sacerdote, il settimo giorno, lo esaminera' di nuovo. e se vedra' che la piaga non e' piu' lucida e non s'e' allargata sulla pelle, il sacerdote dichiarera' quell'uomo puro: e' una pustola. Quel tale lavera' le sue vesti, e sara' puro.7 13:7 Ma se la pustola s'e' allargata sulla pelle dopo ch'egli s'e' mostrato al sacerdote per esser dichiarato puro, si fara' esaminare per la seconda volta dal sacerdote.8 13:8 il sacerdote l'esaminera'. e se vedra' che la pustola si e' allargata sulla pelle, il sacerdote lo dichiarera' impuro. e' lebbra.
13:1 13:1 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè e ad Aaronne, e disse:2 13:2 'Quando qualcuno avró sulla pelle del suo corpo un tumore o una pustola o una macchia lucida e vi siano sintomi di piaghe di lebbra, quel tale saró condotto dal sacerdote Aaronne o da uno dei suoi figli che sono sacerdoti.3 13:3 Il sacerdote esamineró la piaga sulla pelle del corpo. se i peli della piaga sono diventati bianchi e la piaga appare più profonda della pelle del corpo, essa è piaga di lebbra. il sacerdote che l'avró esaminata, dichiareró quell'uomo impuro.4 13:4 Ma se la macchia lucida sulla pelle è bianca e non appare essere più profonda della pelle, e i suoi peli non sono diventati bianchi, il sacerdote isoleró per sette giorni colui che ha la piaga.5 13:5 Il settimo giorno, il sacerdote lo esamineró. se gli sembreró che la piaga si sia fermata e non si sia allargata sulla pelle, lo isoleró per altri sette giorni.6 13:6 Il settimo giorno, il sacerdote lo esamineró di nuovo. se vedró che ormai la piaga non è lucida e non si è allargata sulla pelle, dichiareró quell'uomo puro: si tratta di pustola. Quel tale laveró le sue vesti e saró puro.7 13:7 Ma se la pustola si è allargata sulla pelle dopo che egli si è mostrato al sacerdote per essere dichiarato puro, si faró esaminare una seconda volta dal sacerdote.8 13:8 il sacerdote lo esamineró e se vedró che la pustola si è allargata sulla pelle, lo dichiareró impuro. si tratta di lebbra.
13:1 13:1 L’Eterno parlò ancora a Mosè e ad Aaronne, dicendo:2 13:2 ’Quando uno ha sulla pelle del suo corpo un gonfiore o una crosta o una macchia lucida, e diventa sulla pelle del suo corpo un indizio di piaga di lebbra, quel tale saró portato dal sacerdote Aaronne o da uno dei suoi figli sacerdoti.3 13:3 Il sacerdote esamineró la piaga sulla pelle del corpo. se il pelo nella piaga è diventato bianco e la piaga appare più profonda della pelle del corpo, è piaga di lebbra. il sacerdote, dopo averlo esaminato, lo dichiareró impuro.4 13:4 Ma se la macchia lucida sulla pelle del corpo è bianca e non appare essere più profonda della pelle, e il suo pelo non è diventato bianco, il sacerdote isoleró per sette giorni colui che ha la piaga.5 13:5 Il settimo giorno, il sacerdote lo esamineró. e se la piaga sembra essersi fermata e non essersi diffusa sulla pelle, il sacerdote lo isoleró altri sette giorni.6 13:6 Il sacerdote lo esamineró di nuovo il settimo giorno. e se vedró che la piaga si è attenuata e non si è diffusa sulla pelle, il sacerdote lo dichiareró puro: è solo una pustola. Quel tale laveró le sue vesti e saró puro.7 13:7 Ma se la pustola si è allargata sulla pelle dopo che egli si è mostrato al sacerdote per essere dichiarato puro, si faró nuovamente esaminare dal sacerdote.8 13:8 il sacerdote lo esamineró. e se vedró che la pustola si è diffusa sulla pelle, il sacerdote lo dichiareró impuro. è lebbra.
13:1 Il Signore aggiunse a Mosè e ad Aronne:2 ""Quando uno ha sulla pelle del corpo un tumore o una pustola o macchia bianca che faccia sospettare una piaga di lebbra, quel tale sarà condotto dal sacerdote Aronne o da qualcuno dei sacerdoti, suoi figli.3 Il sacerdote esaminerà la piaga sulla pelle del corpo; se il pelo della piaga è diventato bianco e la piaga appare depressa rispetto alla pelle del corpo, è piaga di lebbra; il sacerdote, dopo averlo esaminato, dichiarerà quell'uomo immondo.4 Ma se la macchia sulla pelle del corpo è bianca e non appare depressa rispetto alla pelle e il suo pelo non è diventato bianco, il sacerdote isolerà per sette giorni colui che ha la piaga.5 Al settimo giorno il sacerdote l'esaminerà ancora; se gli parrà che la piaga si sia fermata senza allargarsi sulla pelle, il sacerdote lo isolerà per altri sette giorni.6 Il sacerdote, il settimo giorno, lo esaminerà di nuovo; se vedrà che la piaga non è più bianca e non si è allargata sulla pelle, dichiarerà quell'uomo mondo: è una pustola. Quegli si laverà le vesti e sarà mondo.7 Ma se la pustola si è allargata sulla pelle, dopo che egli si è mostrato al sacerdote per essere dichiarato mondo, si farà esaminare di nuovo dal sacerdote;8 il sacerdote l'esaminerà e se vedrà che la pustola si è allargata sulla pelle, il sacerdote lo dichiarerà immondo: è lebbra.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario


domenica della 6° settimana dell'anno B dove si leggono i seguenti passi
(Lev 13,1-2)};(sal 32,1-2)};(1co 10,31-33)};(mc 1,40-45)};

quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità


dove si leggono i seguenti passi: ( ,-);

Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale