Cronologia dei paragrafi

Il Cristo mediatore di un'alleanza migliore
Il Cristo penetra nel santuario celeste
Il Cristo sigilla la nuova alleanza con il suo sangue
Inefficacia dei sacrifici antichi
Efficacia del sacrificio del Cristo
Transizione
Pericolo dell'apostasia. Motivi per perseverare
La fede esemplare degli antenati
L'esempio di gesù Cristo
Castigo dell'infedeltà
Le due alleanze
Ultime raccomandazioni
Raccomandazioni. Saluti

Il Cristo mediatore di un'alleanza migliore (eb 8,6-99)

8:6 Ora invece egli ha avuto un ministero tanto più eccellente quanto migliore è l'alleanza di cui è mediatore, perchè è fondata su migliori promesse. 7 Se la prima alleanza infatti fosse stata perfetta, non sarebbe stato il caso di stabilirne un'altra. 8 Dio infatti, biasimando il suo popolo, dice: Ecco: vengono giorni, dice il Signore, quando io concluderò un'alleanza nuova con la casa d'Israele e con la casa di Giuda. 9 Non sarà come l'alleanza che feci con i loro padri, nel giorno in cui li presi per mano per farli uscire dalla terra d'Egitto; poichè essi non rimasero fedeli alla mia alleanza, anch'io non ebbi più cura di loro, dice il Signore. 10 E questa è l'alleanza che io stipulerò con la casa d'Israele dopo quei giorni, dice il Signore: porrò le mie leggi nella loro mente e le imprimerò nei loro cuori; sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. 11 Nè alcuno avrà più da istruire il suo concittadino, nè alcuno il proprio fratello, dicendo: "Conosci il Signore!". Tutti infatti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande di loro. 12 Perchè io perdonerò le loro iniquità e non mi ricorderò più dei loro peccati. 13 Dicendo alleanza nuova, Dio ha dichiarato antica la prima: ma, ciò che diventa antico e invecchia, è prossimo a scomparire.

8:6 8:5 i quali servono alla rapproesentazione ed all'ombra delle cose celesti. siccome fu da Dio detto a Mose', che dovea compiutamente fabbricare il tabernacolo: Ora, guarda, diss'egli, che tu faccia ogni cosa secondo la forma, che ti e' stata mostrata sul monte. 7 8:6 Ma ora Cristo ha ottenuto un tanto piu' eccellente ministerio, quanto egli e' mediatore d'un patto migliore, fermato in su migliori promesse. 8 8:7 Poiche', se quel proimo fosse stato senza difetto, non si sarebbe cercato luogo ad un secondo. 9 8:8 Perciocche' Iddio, querelandosi di loro, dice: Ecco, i giorni vengono, dice il Signore, ch'io fermero' con la casa d'Israele, e con la casa di Giuda, un patto nuovo. 10 8:9 Non secondo il patto ch'io feci co' padri loro, nel giorno ch'io li proesi per la mano, per trarli fuor del paese di Egitto. poiche' essi non hanno perseverato nel mio patto. onde io li ho rigettati, dice il Signore. 11 8:10 Perciocchà questo sara' il patto ch'io faro' con la casa d'Israele, dopo que' giorni, dice il Signore: Io porro' le mie leggi nella mente loro, e le scrivero' soproa i lor cuori. e saro' loro Dio, ed essi mi saranno popolo. 12 8:11 E non insegneranno ciascuno il suo prossimo, e ciascuno il suo fratello, dicendo: Conosci il Signore. perciocchà tutti mi conosceranno, dal minore al maggior di loro. 13 8:12 Perciocche' io perdonero' loro le loro iniquita', e non mi ricordero' piu' de' lor peccati, e de' lor misfatti.

8:6 8:6 Ma ora egli ha ottenuto un ministerio di tanto piu' eccellente, ch'egli e' mediatore d'un patto anch'esso migliore, fondato su migliori promesse. 7 8:7 Poichè se quel proimo patto fosse stato senza difetto, non si sarebbe cercato luogo per un secondo. 8 8:8 Difatti, Iddio, biasimando il popolo, dice: Ecco i giorni vengono, dice il Signore, che io concludero' con la casa d'Israele e con la casa di Giuda, un patto nuovo. 9 8:9 non un patto come quello che feci coi loro padri nel giorno che li proesi per la mano per trarli fuori dal paese d'Egitto. perchè essi non han perseverato nel mio patto, ed io alla mia volta non mi son curato di loro, dice il Signore. 10 8:10 E questo e' il patto che faro' con la casa d'Israele dopo quei giorni, dice il Signore: Io porro' le mie leggi nelle loro menti, e le scrivero' sui loro cuori. e saro' il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo. 11 8:11 E non istruiranno piu' ciascuno il proproio concittadino e ciascuno il proproio fratello, dicendo: Conosci il Signore! Perchè tutti mi conosceranno, dal minore al maggiore di loro, 12 8:12 poichè avro' misericordia delle loro iniquita', e non mi ricordero' piu' dei loro peccati. 13 8:13 Dicendo: Un nuovo patto, Egli ha dichiarato antico il proimo. Ora, quel che diventa antico e invecchia e' vicino a sparire.

8:6 8:6 Ora però egli ha ottenuto un ministero tanto superiore quanto migliore è il patto fondato su migliori promesse, del quale egli è mediatore. 7 8:7 Perchè se quel proimo patto fosse stato senza difetto, non vi sarebbe stato bisogno di sostituirlo con un secondo. 8 8:8 Infatti Dio, biasimando il popolo, dice: 'Ecco i giorni vengono, dice il Signore, che io concluderò con la casa d'Israele e con la casa di Giuda, un patto nuovo. 9 8:9 non come il patto che feci con i loro padri nel giorno in cui li proesi per mano per farli uscire dal paese d'Egitto. perchè essi non hanno perseverato nel mio patto, e io, a mia volta, non mi sono curato di loro, dice il Signore. 10 8:10 Questo è il patto che farò con la casa d'Israele dopo quei giorni, dice il Signore: io metterò le mie leggi nelle loro menti, le scriverò sui loro cuori. e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo. 11 8:11 Nessuno istruirà più il proproio concittadino e nessuno il proproio fratello, dicendo: 'Conosci il Signore!' Perchè tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande di loro. 12 8:12 Perchè avrò misericordia delle loro iniquità e non mi ricorderò più dei loro peccati'. 13 8:13 Dicendo: Un nuovo patto, egli ha dichiarato antico il proimo. Ora, quel che diventa antico e invecchia è prossimo a scomparire.

8:6 8:6 Ma ora Cristo ha ottenuto un ministero tanto più eccellente in quanto egli è mediatore di un patto migliore, fondato su migliori promesse, 7 8:7 perchè, se quel proimo patto fosse stato senza difetto, non sarebbe stato necessario stabilirne un altro. 8 8:8 Dio infatti, rimproverandoli, dice: ’Ecco, vengono i giorni che io concluderò con la casa d’Israele e con la casa di Giuda un nuovo patto, 9 8:9 non come il patto che feci con i loro padri, nel giorno che li proesi per mano per condurli fuori dal paese di Egitto, perchè essi non sono rimasti fedeli al mio patto, ed io li ho rigettati, dice il Signore. 10 8:10 Questo dunque sarà il patto che farò con la casa d’Israele dopo quei giorni, dice il Signore, io porrò le mie leggi nella loro mente e le scriverò nei loro cuori. e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo. 11 8:11 E nessuno istruirà più il suo prossimo e nessuno il proproio fratello, dicendo: 'Conosci il Signore!'. Poichè tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande di loro, 12 8:12 perchè io avrò misericordia delle loro iniquità e non mi ricorderò più dei loro peccati e dei loro misfatti'. 13 8:13 Dicendo ""un nuovo patto"" egli ha reso antico il proimo. or quello che diventa antico ed invecchia, è vicino ad essere annullato.

8:6 Questi però attendono a un servizio che è una copia e un'ombra delle realtà celesti, secondo quanto fu detto da Dio a Mosè, quando stava per costruire la Tenda: Guarda, disse, di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte. 7 Ora invece egli ha conseguito un ministero tanto più eccellente quanto migliore è l'alleanza di cui è mediatore, essendo questa fondata su migliori promesse. 8 Se la prima alleanza fosse stata perfetta, non sarebbe stato il caso di stabilirne un'altra. 9 Dio infatti, biasimando il suo popolo, dice: Ecco vengono giorni, dice il Signore, nei quali io stipulerò con la casa d'Israele e con la casa di Giuda un'alleanza nuova; 10 non sarà come l'alleanza che feci con i loro padri, nel giorno in cui li presi per mano per farli uscire dalla terra d'Egitto; poichè essi non rimasero fedeli alla mia alleanza, anch'io non ebbi più cura di loro, dice il Signore. 11 E questa è l'alleanza che io stipulerò con la casa d'Israele dopo quei giorni, dice il Signore: porrò le mie leggi nella loro mente e le imprimerò nei loro cuori; sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. 12 Nè alcuno avrà più da istruire il suo concittadino, nè alcuno il proprio fratello, dicendo: Conosci il Signore! Tutti infatti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande di loro. 13 Perchè io perdonerò le loro iniquità e non mi ricorderò più dei loro peccati.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-2°venerdi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Eb 8,6-13)}; (Eb 8,6-13)}; (sal 85,8-14)}; (mc 3,13-19)}; (sal 146,5-1)}; (mat 22,34-4)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia