Cronologia dei paragrafi

Il nuovo sacerdozio e il nuovo santuario
Il Cristo mediatore di un'alleanza migliore
Il Cristo penetra nel santuario celeste
Il Cristo sigilla la nuova alleanza con il suo sangue
Inefficacia dei sacrifici antichi
Efficacia del sacrificio del Cristo
Transizione
Pericolo dell'apostasia. Motivi per perseverare
La fede esemplare degli antenati
L'esempio di gesù Cristo
Castigo dell'infedeltà
Le due alleanze
Ultime raccomandazioni
Raccomandazioni. Saluti

Il nuovo sacerdozio e il nuovo santuario (eb 8,1-5)

8:1 Il punto capitale delle cose che stiamo dicendo è questo: noi abbiamo un sommo sacerdote così grande che si è assiso alla destra del trono della Maestà nei cieli, 2 ministro del santuario e della vera tenda, che il Signore, e non un uomo, ha costruito. 3 Ogni sommo sacerdote, infatti, viene costituito per offrire doni e sacrifici: di qui la necessità che anche Gesù abbia qualcosa da offrire. 4 Se egli fosse sulla terra, non sarebbe neppure sacerdote, poichè vi sono quelli che offrono i doni secondo la Legge. 5 Questi offrono un culto che è immagine e ombra delle realtà celesti, secondo quanto fu dichiarato da Dio a Mosè, quando stava per costruire la tenda: "Guarda - disse - di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte.

8:1 7:28 Perciocche' la legge costituisce sommi sacerdoti uomini, che hanno infermita'. ma la parola del giuramento fatto dopo la legge costituisce il Figliuolo, che e' stato appieno consacrato in eterno. 2 8:1 ORA, fra le cose suddette, il proincipal capo e': che noi abbiamo un sommo sacerdote, il qual si e' posto a sedere alla destra del trono della Maesta', ne' cieli. 3 8:2 ministro del santuario, e del vero tabernacolo, il quale il Signore ha piantato, e non un uomo. 4 8:3 Perciocche' ogni sommo sacerdote e' costituito per offerir doni, e sacrificii. laonde e' necessario che costui ancora abbia qualche cosa da offerire. 5 8:4 Ora, se egli fosse soproa la terra, non sarebbe neppure sacerdote, essendovi ancora i sacerdoti che offeri-scon le offerte secondo la legge.

8:1 8:1 Ora, il punto capitale delle cose che stiamo dicendo, e' questo: che abbiamo un tal Sommo Sacerdote, che si e' posto a sedere alla destra del trono della Maesta' nei cieli, 2 8:2 ministro del santuario e del vero tabernacolo, che il Signore, e non un uomo, ha eretto. 3 8:3 Poichè ogni sommo sacerdote e' costituito per offrir doni e sacrifici. ond'e' necessario che anche questo Sommo Sacerdote abbia qualcosa da offrire. 4 8:4 Or, se fosse sulla terra, egli non sarebbe neppur sacerdote, perchè ci son quelli che offrono i doni secondo la legge, 5 8:5 i quali ministrano in quel che e' figura e ombra delle cose celesti, secondo che fu detto da Dio a Mose' quando questi stava per costruire il tabernacolo: Guarda, Egli disse, di fare ogni cosa secondo il modello che ti e' stato mostrato sul monte.

8:1 8:1 Ora, il punto essenziale delle cose che stiamo dicendo è questo: abbiamo un sommo sacerdote tale che si è seduto alla destra del trono della Maestà nei cieli, 2 8:2 ministro del santuario e del vero tabernacolo, che il Signore, e non un uomo, ha eretto. 3 8:3 Infatti, ogni sommo sacerdote è costituito per offrire doni e sacrifici. è perciò necessario che anche questo sommo sacerdote abbia qualcosa da offrire. 4 8:4 Ora, se fosse sulla terra, egli non sarebbe neppure sacerdote, poichè vi sono coloro che offrono i doni secondo la legge. 5 8:5 Essi celebrano un culto che è rapproesentazione e ombra delle cose celesti, come Dio disse a Mosè quando questi stava per costruire il tabernacolo: Guarda, disse, di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte.

8:1 8:1 Ora il punto essenziale delle cose che stiamo dicendo è questo: noi abbiamo un sommo sacerdote così grande, che si è posto a sedere alla destra del trono della Maestà nei cieli, 2 8:2 ministro del santuario e del vero tabernacolo, che ha eretto il Signore e non un uomo. 3 8:3 Infatti ogni sommo sacerdote è costituito per offrire doni e sacrifici. per cui è necessario che anche costui abbia qualche cosa da offrire. 4 8:4 Ora, se egli fosse sulla terra, non sarebbe neppure sacerdote, perchè vi sono già i sacerdoti che offrono i doni secondo la legge, 5 8:5 i quali servono di esempio ed ombra delle cose celesti, come fu detto da Dio a Mosè, quando stava per costruire il tabernacolo: ’Guarda', egli disse, ’di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte'.

8:1 La legge infatti costituisce sommi sacerdoti uomini soggetti all'umana debolezza, ma la parola del giuramento, posteriore alla legge, costituisce il Figlio che è stato reso perfetto in eterno. 2 Il punto capitale delle cose che stiamo dicendo è questo: noi abbiamo un sommo sacerdote così grande che si è assiso alla destra del trono della maestà nei cieli, 3 ministro del santuario e della vera tenda che ha costruito il Signore, e non un uomo. 4 Ogni sommo sacerdote infatti viene costituito per offrire doni e sacrifici: di qui la necessità che anch'egli abbia qualcosa da offrire. 5 Se Gesù fosse sulla terra, egli non sarebbe neppure sacerdote, poichè vi sono quelli che offrono i doni secondo la legge.

Mappa

Commento di un santo

Paolo sapeva che l'unico Dio generato, il quale ha preminenza su tutte le cose, è l'autore e la causa di ogni cosa buona. Paolo testimonia il fatto che la creazione di tutto ciò che esiste è stata operata dall'unico Dio generato. inoltre egli afferma che quando la creazione dell'uomo è decaduta, si è vanificata - per usare il suo stesso linguaggio - e una nuova creazione è stata operata in Cristo, a nessun altro ciò è ascrivibile se non all'unico Dio generato. Ma egli stesso è primogenito di questa nuova creazione umana attraverso il Vangelo

Autore

Gregorio di Nissa

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia