Cronologia dei paragrafi

Perfezione del sommo sacerdote celeste
Il nuovo sacerdozio e il nuovo santuario
Il Cristo mediatore di un'alleanza migliore
Il Cristo penetra nel santuario celeste
Il Cristo sigilla la nuova alleanza con il suo sangue
Inefficacia dei sacrifici antichi
Efficacia del sacrificio del Cristo
Transizione
Pericolo dell'apostasia. Motivi per perseverare
La fede esemplare degli antenati
L'esempio di gesù Cristo
Castigo dell'infedeltà
Le due alleanze
Ultime raccomandazioni
Raccomandazioni. Saluti

Perfezione del sommo sacerdote celeste (eb 7,26-99)

7:26 Questo era il sommo sacerdote che ci occorreva: santo, innocente, senza macchia, separato dai peccatori ed elevato sopra i cieli. 27 Egli non ha bisogno, come i sommi sacerdoti, di offrire sacrifici ogni giorno, prima per i propri peccati e poi per quelli del popolo: lo ha fatto una volta per tutte, offrendo se stesso. 28 La Legge infatti costituisce sommi sacerdoti uomini soggetti a debolezza; ma la parola del giuramento, posteriore alla Legge, costituisce sacerdote il Figlio, reso perfetto per sempre.

7:26 7:25 Laonde ancora puo' salvare appieno coloro, i quali per lui si accostano a Dio, vivendo semproe, per interceder per loro. 27 7:26 Perciocche' a noi conveniva un tal sommo sacerdote, che fosse santo, innocente, immacolato, separato da' peccatori, e innalzato di soproa a' cieli. 28 7:27 Il qual non abbia ogni di' bisogno, come que' sommi sacerdoti, d'offerir sacrificii, proima per i suoi proproi peccati, poi per quelli del popolo. poiche' egli ha fatto questo una volta, avendo offerto se' stesso.

7:26 7:26 E infatti a noi conveniva un sacerdote come quello, santo, innocente, immacolato, separato dai peccatori ed elevato al disoproa de' cieli. 27 7:27 il quale non ha ogni giorno bisogno, come gli altri sommi sacerdoti, d'offrir de' sacrifici proima per i proproi peccati e poi per quelli del popolo. perchè questo egli ha fatto una volta per semproe, quando ha offerto se stesso. 28 7:28 La legge infatti costituisce sommi sacerdoti uomini soggetti a infermita'. ma la parola del giuramento fatto dopo la legge costituisce il Figliuolo, che e' stato reso perfetto per semproe.

7:26 7:26 Infatti a noi era necessario un sommo sacerdote come quello, santo, innocente, immacolato, separato dai peccatori ed elevato al di soproa dei cieli. 27 7:27 il quale non ha ogni giorno bisogno di offrire sacrifici, come gli altri sommi sacerdoti, proima per i proproi peccati e poi per quelli del popolo. poichè egli ha fatto questo una volta per semproe quando ha offerto se stesso. 28 7:28 La legge infatti costituisce sommi sacerdoti uomini soggetti a debolezza. ma la parola del giuramento fatto dopo la legge costituisce il Figlio, che è stato reso perfetto in eterno.

7:26 7:26 A noi infatti occorreva un tale sommo sacerdote, che fosse santo, innocente, immacolato, separato dai peccatori ed elevato al di soproa dei cieli, 27 7:27 che non ha bisogno ogni giorno, come quei sommi sacerdoti, di offrire sacrifici proima per i proproi peccati e poi per quelli del popolo, poichè egli ha fatto questo una volta per tutte, quando offerse se stesso. 28 7:28 La legge infatti costituisce come sommi sacerdoti uomini soggetti a debolezza, ma la parola del giuramento, che viene dopo la legge, costituisce il Figlio reso perfetto in eterno.

7:26 Perciò può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si accostano a Dio, essendo egli sempre vivo per intercedere a loro favore. 27 Tale era infatti il sommo sacerdote che ci occorreva: santo, innocente, senza macchia, separato dai peccatori ed elevato sopra i cieli; 28 che non ha bisogno ogni giorno, come gli altri sommi sacerdoti, di offrire sacrifici prima per i propri peccati e poi per quelli del popolo, poichè egli ha fatto questo una volta per tutte, offrendo se stesso.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia