Cronologia dei paragrafi

Esortazione
La redenzione realizzata dal Cristo, non dagli angeli
Il Cristo superiore a mosè
La fede introduce nel riposo di Dio
gesù, un sommo sacerdote in grado di compatire
Vita cristiana e teologia
L'autore espone il suo disegno
Parole di speranza e di incoraggiamento
Melchisedek
Melchisedek ha ricevuto la decima da Abramo
Dal sacerdozio levitico al sacerdozio secondo l'ordine di Melchisedeck
L'abrogazione della legge antica
Immutabilità del sacerdozio del Cristo
Perfezione del sommo sacerdote celeste
Il nuovo sacerdozio e il nuovo santuario
Il Cristo mediatore di un'alleanza migliore
Il Cristo penetra nel santuario celeste
Il Cristo sigilla la nuova alleanza con il suo sangue
Inefficacia dei sacrifici antichi
Efficacia del sacrificio del Cristo
Transizione
Pericolo dell'apostasia. Motivi per perseverare
La fede esemplare degli antenati
L'esempio di gesù Cristo
Castigo dell'infedeltà
Le due alleanze
Ultime raccomandazioni
Raccomandazioni. Saluti

Esortazione (eb 2,1-4)

2:1 Per questo bisogna che ci dedichiamo con maggiore impegno alle cose che abbiamo ascoltato, per non andare fuori rotta. 2 Se, infatti, la parola trasmessa per mezzo degli angeli si è dimostrata salda, e ogni trasgressione e disobbedienza ha ricevuto giusta punizione, 3 come potremo noi scampare se avremo trascurato una salvezza così grande? Essa cominciò a essere annunciata dal Signore, e fu confermata a noi da coloro che l'avevano ascoltata, 4 mentre Dio ne dava testimonianza con segni e prodigi e miracoli d'ogni genere e doni dello Spirito Santo, distribuiti secondo la sua volontà.

2:1 1:14 Non son eglino tutti spiriti ministratori, mandati a servire, per amor di coloro che hanno ad eredar la salute? 2 2:1 PERCIo', conviene che vie maggiormente ci atteniamo alle cose udite, che talora non ce ne allontaniamo. 3 2:2 Perciocche', se la parola pronunziata per gli angeli fu ferma. ed ogni trasgressione e disubbidienza ricevette giusta retribuzione. 4 2:3 come scamperemo noi, se trascuriamo una cotanta salute, la quale, essendo cominciata ad essere annunziata dal Signore, e' stata confermata proesso noi da coloro che lo aveano udito?

2:1 2:1 Percio' bisogna che ci atteniamo vie piu' alle cose udite, che talora non siam portati via lungi da esse. 2 2:2 Perchè, se la parola pronunziata per mezzo d'angeli si dimostro' ferma, e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, 3 2:3 come scamperemo noi se trascuriamo una cosi' grande salvezza? La quale, dopo essere stata proima annunziata dal Signore, ci e' stata confermata da quelli che l'aveano udita, 4 2:4 mentre Dio stesso aggiungeva la sua testimonianza alla loro, con de' segni e de' prodigi, con opere potenti svariate, e con doni dello Spirito Santo distribuiti secondo la sua volonta'.

2:1 2:1 Perciò bisogna che ci applichiamo ancora di più alle cose udite, per timore di essere trascinati lontano da esse. 2 2:2 Infatti, se la parola pronunziata per mezzo di angeli si dimostrò ferma e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, 3 2:3 come scamperemo noi se trascuriamo una cosò grande salvezza? Questa, dopo essere stata annunziata proima dal Signore, ci è stata poi confermata da quelli che lo avevano udito, 4 2:4 mentre Dio stesso aggiungeva la sua testimonianza alla loro con segni e prodigi, con opere potenti di ogni genere e con doni dello Spirito Santo, secondo la sua volontà.

2:1 2:1 Perciò bisogna che ci atteniamo maggiormente alle cose udite, che talora non finiamo fuori strada. 2 2:2 Se infatti la parola pronunziata per mezzo degli angeli fu ferma e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, 3 2:3 come scamperemo noi, se trascuriamo una così grande salvezza? Questa, dopo essere stata inizialmente annunziata dal Signore, è stata confermata a noi da coloro che l’avevano udita, 4 2:4 mentre Dio ne rendeva testimonianza con segni e prodigi, con diverse potenti operazioni e con doni dello Spirito Santo distribuiti secondo la sua volontà.

2:1 Non sono essi tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati per servire coloro che devono ereditare la salvezza? 2 Proprio per questo bisogna che ci applichiamo con maggiore impegno alle cose udite, per non essere sospinti fuori rotta. 3 Se, infatti, la parola trasmessa per mezzo degli angeli si è dimostrata salda, e ogni trasgressione e disobbedienza ha ricevuto una giusta punizione, 4 come potremo noi sottrarci al castigo se trascuriamo una salvezza così grande? Questa infatti, dopo essere stata promulgata all'inizio dal Signore, è stata confermata in mezzo a noi da quelli che l'avevano udita,

Mappa

Commento di un santo

Il motivo di credere non consiste nel fatto che le verità rivelate appaiano come vere e intelligibili alla luce della nostra ragione naturale. Noi crediamo ''per l'autorità di Dio stesso che le rivela, il quale non può nè ingannarsi nè ingannare'' [Concilio Vaticano I, Dei Filius, c. 3: DS 3008]. ''Nondimeno, perchè l'ossequio della nostra fede fosse 'conforme alla ragione', Dio ha voluto che agli interiori aiuti dello Spirito Santo si accompagnassero anche prove esteriori della sua rivelazione'' [Ib. DS 3009]. Così i miracoli di Cristo e dei santi [Mc 16,20; Eb 2,4] le profezie, la diffusione e la santità della Chiesa, la sua fecondità e la sua stabilità ''sono segni certissimi della divina rivelazione, adatti ad ogni intelligenza'' [Ib. DS 3009], sono motivi di credibilità i quali mostrano che l'assenso della fede non è ''affatto un cieco moto dello spirito'' [Ib., DS 3010]. (CCC 157) La fede è certa, più certa di ogni conoscenza umana, perchè si fonda sulla Parola stessa di Dio, il quale non può mentire. Indubbiamente, le verità rivelate possono sembrare oscure alla ragione e all'esperienza umana, ma ''la certezza data dalla luce divina è più grande di quella offerta dalla luce della ragione naturale'' [San Tommaso d'Aquino, Summa teologiae, IIII, 171, 5, ad 3]. ''Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio'' [John Henry Newman, Apologia pro vita sua c. 5].

Autore

Catechismo Cc

Lettura del testo durante l'anno liturgico

E nelle seguenti solennità
Presentazione al tempio dove si leggono i seguenti passi: (Ml 3,1-4); (sal 23,7-1); (Eb 2,14-2); (Lc 2,22-4);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia