Cronologia dei paragrafi

Altre regole sui contatti impuri
Considerazioni dottrinali
Conclusione
Purificazione della puerpera
A. Tumore, pustola e macchia
B. Lebbra inveterata
C. Ulcera
D. Scottatura
E. Affezioni del cuoio capelluto
F. Esantema
G. Calvizie
Statuto del lebbroso
La lebbra dei vestiti
Purificazione del lebbroso
La lebbra delle case
A. Dell'uomo
B. Della donna
Conclusione
Il giorno della espiazione
Immolazioni e sacrifici
Proibizioni sessuali
Prescrizioni morali e cultuali
A. I sacerdoti
B. Il sommo sacerdote
C. Impedimenti al sacerdozio
A. I sacerdoti
B. I laici
C. Gli animali sacrificati
D. Esortazione finale
Il rituale delle feste dell'anno
A. Il sabato
B. La pasqua e gli azzimi
C. Il primo covone
D. La festa delle settimane
E. Il primo giorno del settimo mese
F. Il giorno delle espiazioni
G. La festa delle capanne
Conclusione
Ripresa sulla festa delle capanne
A. La lampada perenne
B. Focacce sulla tavola d'oro
Bestemmiatore e legge del taglione
A. L'anno sabbatico
B. L'anno del giubileo
Garanzia divina per l'anno sabbatico
Riscatto delle proprietà
Riscatto delle persone
Riassunto. Conclusione
Benedizioni
Maledizioni
A. Persone
B. Animali
C. Case
D. Campi
a) primogeniti
b) voto di sterminio
c) decime

Altre regole sui contatti impuri (Lev 11,31-40)

11:31 Questi animali, fra quanti strisciano, saranno impuri per voi; chiunque li toccherà morti, sarà impuro fino alla sera. 32 Ogni oggetto sul quale cadrà morto qualcuno di essi, sarà impuro: si tratti di utensile di legno oppure di veste o pelle o sacco o qualunque altro oggetto di cui si faccia uso; si immergerà nell'acqua e sarà impuro fino alla sera, poi sarà puro. 33 Se ne cade qualcuno in un vaso di terra, quanto vi si troverà dentro sarà impuro e spezzerete il vaso. 34 Ogni cibo che serve di nutrimento, sul quale cada quell'acqua, sarà impuro; ogni bevanda potabile, qualunque sia il vaso che la contiene, sarà impura. 35 Ogni oggetto sul quale cadrà qualche parte del loro cadavere, sarà impuro; il forno o il fornello sarà spezzato: sono impuri e li dovete ritenere tali. 36 Però, una fonte o una cisterna, cioè una raccolta di acqua, resterà pura; ma chi toccherà i loro cadaveri sarà impuro. 37 Se qualcosa dei loro cadaveri cade su qualche seme che deve essere seminato, questo sarà puro; 38 ma se è stata versata acqua sul seme e vi cade qualche cosa dei loro cadaveri, lo riterrai impuro. 39 Se muore un animale, di cui vi potete cibare, colui che ne toccherà il cadavere sarà impuro fino alla sera. 40 Colui che mangerà di quel cadavere si laverà le vesti e sarà impuro fino alla sera; anche colui che trasporterà quel cadavere si laverà le vesti e sarà impuro fino alla sera.

11:31 11:31 Fra tutti i rettili, sien-vi questi immondi. chiunque li avra' toccati, essendo morti, sia immondo infino alla sera. 32 11:32 E qualunque cosa, soproa la quale sara' caduto alcuno di que' rettili, essendo morto, sia immonda. qualunque vasello di legno, o vestimento, o pelle, o sacco, o qualunque altro strumento, col quale si fa alcun servigio. e pero' sia posto nell'acqua, e sia immondo infino alla sera. poi sia mondo. 33 11:33 E se alcun di quei rettili sara' caduto dentro alcun testo, tutto quello che vi sara' dentro sia immondo, e spezzate il testo. 34 11:34 Qualunque vivanda si mangia, soproa la quale si mette dell'acqua, sia immonda. e qualunque bevanda si beve, in qualche vaso ella si sia, sia immonda. 35 11:35 E ogni cosa, soproa la quale cadera' del corpo morto loro, sia immonda. il forno, o il testo da cuocere, sia disfatto. essi sono immondi. pero' teneteli per immondi. 36 11:36 Ma pur la fonte, o il pozzo d'acqua raccolta, sia monda. ma chi avra' tocco il corpo morto loro, sia immondo. 37 11:37 Ma, se cade del corpo morto loro soproa qualunque semenza che si semina, sia quella semenza monda. 38 11:38 Ma, se e' stata messa dell'acqua soproa la semenza, e vi cade soproa del corpo morto loro, siavi quella semenza immonda. 39 11:39 E, quando alcuna di quelle bestie che vi son per cibo sara' morta da se', chi avra' tocco il corpo morto di essa, sia immondo infino alla sera. 40 11:40 E chi avra' mangiata della carne morta di essa lavi i suoi vestimenti, e sia immondo infino alla sera. parimente, chi avra' portato il corpo morto di essa lavi i suoi vestimenti, e sia immondo infino alla sera.

11:31 11:31 Questi animali, fra tutto cio' che striscia, saranno impuri per voi. chiunque li tocchera' morti, sara' impuro fino alla sera. 32 11:32 Ogni oggetto sul quale cadra' qualcun d'essi quando sara' morto, sara' immondo: siano utensili di legno, o veste, o pelle, o sacco, o qualunque altro oggetto di cui si faccia uso. sara' messo nell'acqua, e sara' impuro fino alla sera. poi sara' puro. 33 11:33 E se ne cade qualcuno in un vaso di terra, tutto quello che vi si trovera' dentro sara' impuro, e spezzerete il vaso. 34 11:34 Ogni cibo che serve al nutrimento, sul quale sara' caduta di quell'acqua, sara' impuro. e ogni bevanda di cui si fa uso, qualunque sia il vaso che la contiene, sara' impura. 35 11:35 Ogni oggetto sul quale cadra' qualcosa del loro corpo morto, sara' impuro. il forno o il fornello sara' spezzato. sono impuri, e li considererete come impuri. 36 11:36 Pero', una fonte o una cisterna, dov'e' una raccolta d'acqua, sara' pura. ma chi tocchera' i loro corpi morti sara' impuro. 37 11:37 E se qualcosa de' loro corpi morti cada su qualche seme che dev'esser seminato, questo sara' puro. 38 11:38 ma se e' stata messa dell'acqua sul seme, e vi cade su qualcosa de' loro corpi morti, lo considererai come impuro. 39 11:39 Se muore un animale di quelli che vi servono per nutrimento, colui che ne tocchera' il corpo morto sara' impuro fino alla sera. 40 11:40 Colui che mangera' di quel corpo morto si lavera' le vesti, e sara' impuro fino alla sera. parimente colui che portera' quel corpo morto si lavera' le vesti, e sara' impuro fino alla sera.

11:31 11:31 Questi, fra gli animali che strisciano, saranno impuri per voi. chiunque li toccheró quando sono morti, saró impuro fino alla sera. 32 11:32 Ogni oggetto sul quale cadró qualcuno di essi quando è morto, saró immondo: sia che si tratti di oggetti di legno o stoffa o pelle o sacco o qualunque altro oggetto di cui si faccia uso. saró messo nell'acqua e saró impuro fino alla sera. poi saró puro. 33 11:33 Se ne cade qualcuno in un vaso di terra, tutto quello che vi si troveró dentro saró impuro, e spezzerete il vaso. 34 11:34 Ogni cibo che serve al nutrimento, sul quale saró caduta di quell'acqua, saró impuro. e ogni bevanda di cui si fa uso, qualunque sia il vaso che la contiene, saró impura. 35 11:35 Ogni oggetto sul quale cadró qualcosa del loro corpo morto, saró impuro. il forno o il fornello saró spezzato. sono impuri e li considererete impuri. 36 11:36 Però, una fonte o una cisterna, nella quale c'è dell'acqua, saró pura. ma chi toccheró i loro corpi morti saró impuro. 37 11:37 Se qualcosa dei loro corpi morti cade su qualche seme che deve essere seminato, questo saró puro. 38 11:38 ma se è stata versata dell'acqua sul seme e vi cade soproa qualcosa dei loro corpi morti, lo considererai impuro. 39 11:39 Se muore un animale di quelli che vi servono per nutrimento, colui che ne toccheró il corpo morto saró impuro fino alla sera. 40 11:40 Colui che mangeró di quel corpo morto si laveró le vesti e saró impuro fino alla sera. allo stesso modo colui che porteró quel corpo morto si laveró le vesti e saró impuro fino alla sera.

11:31 11:31 Questi animali fra tutti quelli che strisciano sono impuri per voi. chiunque li tocca quando sono morti, saró impuro fino alla sera. 32 11:32 Qualsiasi cosa su cui uno di essi cadesse quando sono morti saró impura. sia essa un utensile di legno o vestito o pelle o sacco o qualsiasi oggetto usato per lavoro, dev’essere messa in acqua, e saró impura fino alla sera. poi saró pura. 33 11:33 Qualsiasi vaso d’argilla entro cui uno di essi cade, lo romperete. e tutto ciò che si trova in esso saró impuro. 34 11:34 Ogni cibo commestibile su cui cade l’acqua di tale vaso saró impuro. e ogni sorso che possa essere proeso da esso saró impuro. 35 11:35 Qualsiasi cosa su cui cada una parte del loro corpo morto, sia essa il forno o il fornello, saró spezzato. essi sono impuri e saranno da voi ritenuti impuri. 36 11:36 Però una fonte o una cisterna, dove si raccoglie acqua saró pura, ma qualunque cosa tocca i loro corpi morti saró impura. 37 11:37 E se una parte dei loro corpi morti cade su qualsiasi semente da seminare, questa rimarró pura. 38 11:38 ma se è messa dell’acqua sulla semente e se una parte dei loro corpi morti vi cade soproa, è impura per voi. 39 11:39 Se muore un animale che vi è permesso mangiare, colui che ne toccheró il corpo morto saró impuro fino alla sera. 40 11:40 Colui che mangia di quel corpo morto laveró le sue vesti e saró impuro fino alla sera. parimenti colui che trasporta quel corpo morto laveró le sue vesti e saró impuro fino alla sera.

11:31 Questi animali, fra quanti strisciano, saranno immondi per voi; chiunque li toccherà morti, sarà immondo fino alla sera. 32 Ogni oggetto sul quale cadrà morto qualcuno di essi, sarà immondo: si tratti di utensili di legno o di veste o pelle o sacco o qualunque altro oggetto di cui si faccia uso; si immergerà nell'acqua e sarà immondo fino alla sera; poi sarà mondo. 33 Se ne cade qualcuno in un vaso di terra, quanto vi si troverà dentro sarà immondo e spezzerete il vaso. 34 Ogni cibo che serve di nutrimento, sul quale cada quell'acqua, sarà immondo; ogni bevanda di cui si fa uso, qualunque sia il vaso che la contiene, sarà immonda. 35 Ogni oggetto sul quale cadrà qualche parte del loro cadavere, sarà immondo; il forno o il fornello sarà spezzato: sono immondi e li dovete ritenere tali. 36 Però, una fonte o una cisterna, cioè una raccolta di acqua, sarà monda; ma chi toccherà i loro cadaveri sarà immondo. 37 Se qualcosa dei loro cadaveri cade su qualche seme che deve essere seminato, questo sarà mondo; 38 ma se è stata versata acqua sul seme e vi cade qualche cosa dei loro cadaveri, lo riterrai immondo. 39 Se muore un animale, di cui vi potete cibare, colui che ne toccherà il cadavere sarà immondo fino alla sera. 40 Colui che mangerà di quel cadavere si laverà le vesti e sarà immondo fino alla sera; anche colui che trasporterà quel cadavere si laverà le vesti e sarà immondo fino alla sera.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia