Cronologia dei paragrafi

L'inquietudine dell'apostolo
L'invito di Timoteo a Tessalonica
Ringraziamento per le notizie ricevute
Raccomandazioni: santità di vita e carità
I morti e i vivi al momento della venuta del Signore
La vigilanza nell'attesa della venuta del Signore
Alcune esigenze della vita di comunità

L'inquietudine dell'apostolo (1ts 2,17-99)

2:17 Quanto a noi, fratelli, per poco tempo privati della vostra presenza di persona ma non con il cuore, speravamo ardentemente, con vivo desiderio, di rivedere il vostro volto. 18 Perciò io, Paolo, più di una volta ho desiderato venire da voi, ma Satana ce lo ha impedito. 19 Infatti chi, se non proprio voi, è la nostra speranza, la nostra gioia e la corona di cui vantarci davanti al Signore nostro Gesù, nel momento della sua venuta? 20 Siete voi la nostra gloria e la nostra gioia!

2:17 2:17 OR noi, fratelli, orbati di voi per un momento di tempo, di faccia, e non di cuore, ci siam vie piu' studiati di veder la vostra faccia, con molto desiderio. 18 2:18 Percio', siam voluti, io Paolo almeno, una e due volte, venire a voi. ma Satana ci ha impediti. 19 2:19 Perciocche', quale e' la nostra speranza, o allegrezza, o corona di gloria? non siete dessa ancora voi, nel cospetto del Signor nostro Gesu' Cristo, nel suo avvenimento? 20 2:20 Poiche' voi siete la nostra gloria ed allegrezza.

2:17 2:17 Quant'e' a noi, fratelli, orbati di voi per breve tempo, di persona, non di cuore, abbiamo tanto maggiormente cercato, con gran desiderio, di veder la vostra faccia. 18 2:18 Percio' abbiam voluto, io Paolo almeno, non una ma due volte, venir a voi. ma Satana ce lo ha impedito. 19 2:19 Qual e' infatti la nostra speranza, o la nostra allegrezza, o la corona di cui ci gloriamo? Non siete forse voi, nel cospetto del nostro Signor Gesu' quand'egli verra'? 20 2:20 Si', certo, la nostra gloria e la nostra allegrezza siete voi.

2:17 2:17 Quanto a noi, fratelli, proivati di voi per breve tempo, di persona ma non di cuore, abbiamo tanto più cercato, con grande desiderio, di vedere il vostro volto. 18 2:18 Perciò più volte abbiamo voluto, almeno io, Paolo, venire da voi. ma Satana ce lo ha impedito. 19 2:19 Qual è infatti la nostra speranza, o la nostra gioia, o la corona di cui siamo fieri? Non siete forse voi, davanti al nostro Signore Gesù quand'egli verrà? 20 2:20 Sò, certo, voi siete il nostro vanto e la nostra gioia.

2:17 2:17 Or noi, fratelli, proivati di voi per un breve tempo, di persona ma non col cuore, ci siamo maggiormente proeoccupati, spinti da un grande desiderio di rivedere il vostro volto. 18 2:18 Perciò abbiamo voluto, almeno io Paolo, non solo una ma ben due volte, venire da voi, ma Satana ce lo ha impedito. 19 2:19 Qual è infatti la nostra speranza, o gioia, o corona di gloria? Non siete proproio voi, davanti al Signor nostro Gesù Cristo alla sua venuta? 20 2:20 Voi siete infatti la nostra gloria e gioia.

2:17 impedendo a noi di predicare ai pagani perchè possano essere salvati. In tal modo essi colmano la misura dei loro peccati! Ma ormai l'ira è arrivata al colmo sul loro capo. 18 Quanto a noi, fratelli, dopo poco tempo che eravamo separati da voi, di persona ma non col cuore, eravamo nell'impazienza di rivedere il vostro volto, tanto il nostro desiderio era vivo. 19 Perciò abbiamo desiderato una volta, anzi due volte, proprio io Paolo, di venire da voi, ma satana ce lo ha impedito. 20 Chi infatti, se non proprio voi, potrebbe essere la nostra speranza, la nostra gioia e la corona di cui ci possiamo vantare, davanti al Signore nostro Gesù, nel momento della sua venuta?

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia