Cronologia dei paragrafi

Precetti particolari di morale domestica
Spirito apostolico
Notizie personali
Saluti e augurio finale

Precetti particolari di morale domestica (col 3,18-99)

3:18 Voi, mogli, state sottomesse ai mariti, come conviene nel Signore. 19 Voi, mariti, amate le vostre mogli e non trattatele con durezza. 20 Voi, figli, obbedite ai genitori in tutto; ciò è gradito al Signore. 21 Voi, padri, non esasperate i vostri figli, perchè non si scoraggino. 22 Voi, schiavi, siate docili in tutto con i vostri padroni terreni: non servite solo quando vi vedono, come si fa per piacere agli uomini, ma con cuore semplice e nel timore del Signore. 23 Qualunque cosa facciate, fatela di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini, 24 sapendo che dal Signore riceverete come ricompensa l'eredità. Servite il Signore che è Cristo! 25 Infatti chi commette ingiustizia subirà le conseguenze del torto commesso, e non si fanno favoritismi personali. 26 Voi, padroni, date ai vostri schiavi ciò che è giusto ed equo, sapendo che anche voi avete un padrone in cielo.

3:18 3:18 MOGLI, siate soggette a' mariti, come si conviene nel Signore. 19 3:19 Mariti, amate le mogli, e non v'inasproite contro a loro. 20 3:20 Figliuoli, ubbidite a' padri e madri, in ogni cosa. poiche' questo e' accettevole al Signore. 21 3:21 Padri, non provocate ad ira i vostri figliuoli, ac-ciocche' non vengan meno dell'animo. 22 3:22 Servi, ubbidite in ogni cosa a quelli che son vostri signori secondo la carne. non servendo all'occhio, come per piacere agli uomini. ma in semplicita' di cuore, temendo Iddio. 23 3:23 E qualunque cosa facciate, operate d'animo, facendolo come al Signore, e non agli uomini. 24 3:24 sapendo che dal Signore riceverete la retribuzione dell'eredita'. poiche' voi servite a Cristo, il Signore. 25 3:25 Ma chi fa torto ricevera' la retribuzione del torto ch'egli avra' fatto, e non vi e' riguardo a qualita' di persona. 26 3:26 Signori, fate cio' che e' giusto, e ragionevole inverso i servi, sapendo che ancora voi avete un Signore ne' cieli.

3:18 3:18 Mogli, siate soggette ai vostri mariti, come si conviene nel Signore. 19 3:19 Mariti, amate le vostre mogli, e non v'inasproite contro a loro. 20 3:20 Figliuoli, ubbidite ai vostri genitori in ogni cosa, poichè questo e' accettevole al Signore. 21 3:21 Padri, non irritate i vostri figliuoli, affinchè non si scoraggino. 22 3:22 Servi, ubbidite in ogni cosa ai vostri padroni secondo la carne. non servendoli soltanto quando vi vedono come per piacere agli uomini, ma con semplicita' di cuore, temendo il Signore. 23 3:23 Qualunque cosa facciate, operate di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini. 24 3:24 sapendo che dal Signore riceverete per ricompensa l'eredita'. 25 3:25 Servite a Cristo il Signore! Poichè chi fa torto ricevera' la retribuzione del torto che avra' fatto. e non ci son riguardi personali. 26

3:18 3:18 Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come si conviene nel Signore. 19 3:19 Mariti, amate le vostre mogli, e non v'inasproite contro di loro. 20 3:20 Figli, ubbidite ai vostri genitori in ogni cosa, poichè questo è gradito al Signore. 21 3:21 Padri, non irritate i vostri figli, affinchè non si scoraggino. 22 3:22 Servi, ubbidite in ogni cosa ai vostri padroni secondo la carne. non servendoli soltanto quando vi vedono, come per piacere agli uomini, ma con semplicità di cuore, temendo il Signore. 23 3:23 Qualunque cosa facciate, fatela di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini, 24 3:24 sapendo che dal Signore riceverete per ricompensa l'eredità. Servite Cristo, il Signore! 25 3:25 Infatti chi agisce ingiustamente riceverà la retribuzione del torto che avrà fatto, senza che vi siano favoritismi. 26

3:18 3:18 Mogli, siate sottomesse ai mariti, come si conviene nel Signore. 19 3:19 Mariti, amate le mogli e non v’inasproite contro di loro. 20 3:20 Figli, ubbidite ai genitori in ogni cosa, poichè questo è accettevole al Signore. 21 3:21 Padri, non provocate ad ira i vostri figli, affinchè non si scoraggino. 22 3:22 Servi, ubbidite in ogni cosa ai vostri padroni secondo la carne, non servendo solo quando vi vedono, come per piacere agli uomini, ma con semplicità di cuore, temendo Dio. 23 3:23 E qualunque cosa facciate, fatelo di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini, 24 3:24 sapendo che dal Signore riceverete la ricompensa dell’eredità, poichè voi servite a Cristo, il Signore. 25 3:25 Ma chi opera ingiustamente riceverà la retribuzione delle cose ingiuste che ha fatte, e non c’è parzialità con alcuno. 26

3:18 Voi, mogli, state sottomesse ai mariti, come si conviene nel Signore. 19 Voi, mariti, amate le vostre mogli e non inaspritevi con esse. 20 Voi, figli, obbedite ai genitori in tutto; ciò è gradito al Signore. 21 Voi, padri, non esasperate i vostri figli, perchè non si scoraggino. 22 Voi, servi, siate docili in tutto con i vostri padroni terreni; non servendo solo quando vi vedono, come si fa per piacere agli uomini, ma con cuore semplice e nel timore del Signore. 23 Qualunque cosa facciate, fatela di cuore come per il Signore e non per gli uomini, 24 sapendo che quale ricompensa riceverete dal Signore l'eredità. Servite a Cristo Signore. 25 Chi commette ingiustizia infatti subirà le conseguenze del torto commesso, e non v'è parzialità per nessuno. 26

Mappa

Commento di un santo

Diverso è il modo di ammonire i servi e i padroni. I servi, bisogna ammonirli a considerare sempre in se stessi l'umiltà della loro condizione; i padroni, a non dimenticare la propria natura per la quale sono creati uguali ai loro servi. I servi bisogna ammonirli a non disprezzare i loro padroni per non offendere Dio insuperbendo e contraddicendo alla sua disposizione; ma bisogna ammonire anche i padroni che, a loro volta, insuperbiscono contro Dio riguardo al suo dono se non riconoscono uguali a sè, per la comune natura, coloro che, per la loro condizione, tengono sottomessi.

Autore

Gregorio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia