Cronologia dei paragrafi

Mantenere l'unità nell'umiltà
Lavorare per la salvezza
Missione di Timoteo è di Epafrodeto
La vera via della salvezza cristiana
Ultimi consigli
Ringraziamenti per gli aiuti mandati
Saluti e augurio finale

Mantenere l'unità nell'umiltà (fil 2,1-11)

2:1 Se dunque c'è qualche consolazione in Cristo, se c'è qualche conforto, frutto della carità, se c'è qualche comunione di spirito, se ci sono sentimenti di amore e di compassione, 2 rendete piena la mia gioia con un medesimo sentire e con la stessa carità, rimanendo unanimi e concordi. 3 Non fate nulla per rivalità o vanagloria, ma ciascuno di voi, con tutta umiltà, consideri gli altri superiori a se stesso. 4 Ciascuno non cerchi l'interesse proprio, ma anche quello degli altri. 5 Abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù: 6 egli, pur essendo nella condizione di Dio, non ritenne un privilegio l'essere come Dio, 7 ma svuotò se stesso assumendo una condizione di servo, diventando simile agli uomini. Dall'aspetto riconosciuto come uomo, 8 umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e a una morte di croce. 9 Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 perchè nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra, 11 e ogni lingua proclami: "Gesù Cristo è Signore!", a gloria di Dio Padre.

2:1 2:1 Se dunque vi e' alcuna consolazione in Cristo, se alcun conforto di carita', se alcuna comunione di Spirito, se alcune viscere e misericordie, 2 2:2 rendete compiuta la mia allegrezza, avendo un medesimo sentimento, ed una medesima carita'. essendo d'un animo, sentendo una stessa cosa. 3 2:3 non facendo nulla per contenzione, o vanagloria. ma per umilta', ciascun di voi proegiando altrui piu' che se' stesso. 4 2:4 Non riguardate ciascuno al suo proproio, ma ciascuno riguardi eziandio all'altrui. 5 2:5 Perciocche' conviene che in voi sia il medesimo sentimento, il quale ancora e' stato in Cristo Gesu'. 6 2:6 Il quale, essendo in forma di Dio, non reputo' rapina l'essere uguale a Dio. 7 2:7 E pure annichilo' se' stesso, proesa forma di servo, fatto alla somiglianza degli uomini. 8 2:8 e trovato nell'esteriore simile ad un uomo, abbasso' se' stesso, essendosi fatto ubbidiente infino alla morte, e la morte della croce. 9 2:9 Per la qual cosa ancora Iddio lo ha sovranamente innalzato, e gli ha donato un nome, che e' soproa ogni nome. 10 2:10 acciocche' nel nome di Gesu' si pieghi ogni ginocchio delle creature celesti, e terrestri, e sotterrane. 11 2:11 e che ogni lingua confessi che Gesu' Cristo e' il Signore, alla gloria di Dio Padre.

2:1 2:1 Se dunque v'e' qualche consolazione in Cristo, se v'e' qualche conforto d'amore, se v'e' qualche comunione di Spirito, se v'e' qualche tenerezza d'affetto e qualche compassione, 2 2:2 rendete perfetta la mia allegrezza, avendo un medesimo sentimento, un medesimo amore, essendo d'un animo, di un unico sentire. 3 2:3 non facendo nulla per spirito di parte o per vanagloria, ma ciascun di voi, con umilta', stimando altrui da piu' di se stesso, 4 2:4 avendo ciascun di voi riguardo non alle cose proproie, ma anche a quelle degli altri. 5 2:5 Abbiate in voi lo stesso sentimento che e' stato in Cristo Gesu'. 6 2:6 il quale, essendo in forma di Dio non riputo' rapina l'essere uguale a Dio, 7 2:7 ma annichili' se stesso, proendendo forma di servo e divenendo simile agli uomini. 8 2:8 ed essendo trovato nell'esteriore come un uomo, abbasso' se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte della croce. 9 2:9 Ed e' percio' che Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che e' al disoproa d'ogni nome, 10 2:10 affinchè nel nome di Gesu' si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra e sotto la terra, 11 2:11 e ogni lingua confessi che Gesu' Cristo e' il Signore, alla gloria di Dio Padre.

2:1 2:1 Se dunque v'è qualche incoraggiamento in Cristo, se vi è qualche conforto d'amore, se vi è qualche comunione di Spirito, se vi è qualche tenerezza di affetto e qualche compassione, 2 2:2 rendete perfetta la mia gioia, avendo un medesimo pensare, un medesimo amore, essendo di un animo solo e di un unico sentimento. 3 2:3 Non fate nulla per spirito di parte o per vanagloria, ma ciascuno, con umiltà, stimi gli altri superiori a se stesso, 4 2:4 cercando ciascuno non il proproio interesse, ma anche quello degli altri. 5 2:5 Abbiate in voi lo stesso sentimento che è stato anche in Cristo Gesù, 6 2:6 il quale, pur essendo in forma di Dio, non considerò l'essere uguale a Dio qualcosa a cui aggrapparsi gelosamente, 7 2:7 ma spogliò se stesso, proendendo forma di servo, divenendo simile agli uomini. 8 2:8 trovato esteriormente come un uomo, umiliò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte di croce. 9 2:9 Perciò Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che è al di soproa di ogni nome, 10 2:10 affinchè nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra, e sotto terra, 11 2:11 e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, alla gloria di Dio Padre.

2:1 2:1 Se dunque vi è qualche consolazione in Cristo, qualche conforto d’amore, qualche comunione di Spirito, qualche tenerezza e compassione, 2 2:2 rendete perfetta la mia gioia, avendo uno stesso modo di pensare, uno stesso amore, un solo accordo e una sola mente 3 2:3 non facendo nulla per rivalità o vanagloria, ma con umiltà, ciascuno di voi stimando gli altri più di se stesso. 4 2:4 Non cerchi ciascuno unicamente il proproio interesse, ma anche quello degli altri. 5 2:5 Abbiate in voi lo stesso sentimento che già è stato in Cristo Gesù, 6 2:6 il quale, essendo in forma di Dio, non considerò qualcosa a cui aggrapparsi tenacemente l’essere uguale a Dio, 7 2:7 ma svuotò se stesso, proendendo la forma di servo, divenendo simile agli uomini. 8 2:8 e, trovato nell’esteriore simile ad un uomo, abbassò se stesso, divenendo ubbidiente fino alla morte e alla morte di croce. 9 2:9 Perciò anche Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato un nome che è al di soproa di ogni nome, 10 2:10 affinchè nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio delle creature (o cose) celesti, terrestri e sotterrane, 11 2:11 e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, alla gloria di Dio Padre.

2:1 Se c'è pertanto qualche consolazione in Cristo, se c'è conforto derivante dalla carità, se c'è qualche comunanza di spirito, se ci sono sentimenti di amore e di compassione, 2 rendete piena la mia gioia con l'unione dei vostri spiriti, con la stessa carità, con i medesimi sentimenti. 3 Non fate nulla per spirito di rivalità o per vanagloria, ma ognuno di voi, con tutta umiltà, consideri gli altri superiori a se stesso. 4 Non cerchi ciascuno il proprio interesse, ma anche quello degli altri. 5 Abbiate in voi gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù, 6 il quale, pur essendo di natura divina, non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio; 7 ma spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana, 8 umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce. 9 Per questo Dio l'ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome; 10 perchè nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; 11 e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

Mappa

Commento di un santo

L'egoismo è la causa di tanti tipi di male. Da esso provengono il conflitto e la rivalità. Da questi vengono la gelosa e litigiosità. Per questo l'amore si raffredda quando siamo innamorati della gloria umana e diventiamo schiavi della popolarità e veri servi di Dio

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-26°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(sal 25,1-10)}; (fil 2,1-11)}; (ez 18,25-28)}; (mat 21,28-32)};

passione

-1°domenica dell'anno A dove si leggono i seguenti passi
[(is 50,4-7)}; (sal 22,8-9.22,17-20.22,23-24)}; (Fil 2,6-11)}; (mat 26,14-99.27,1-66)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:
Esaltazione Croce dove si leggono i seguenti passi: (gv 3,13-17); (Num 21,4-9); (sal 78,1-2.78,34-38); (Fil 2,6-11);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia