Cronologia dei paragrafi

Appello all'unità
La vita nuova nel Cristo
Morale domestica
Il combattimento spirituale
Notizie personali e saluto finale

Appello all'unità (ef 4,1-16)

4:1 Io dunque, prigioniero a motivo del Signore, vi esorto: comportatevi in maniera degna della chiamata che avete ricevuto, 2 con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell'amore, 3 avendo a cuore di conservare l'unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace. 4 Un solo corpo e un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; 5 un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. 6 Un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, opera per mezzo di tutti ed è presente in tutti. 7 A ciascuno di noi, tuttavia, è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo. 8 Per questo è detto: Asceso in alto, ha portato con sè prigionieri, ha distribuito doni agli uomini. 9 Ma cosa significa che ascese, se non che prima era disceso quaggiù sulla terra? 10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per essere pienezza di tutte le cose. 11 Ed egli ha dato ad alcuni di essere apostoli, ad altri di essere profeti, ad altri ancora di essere evangelisti, ad altri di essere pastori e maestri, 12 per preparare i fratelli a compiere il ministero, allo scopo di edificare il corpo di Cristo, 13 finchè arriviamo tutti all'unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, fino all'uomo perfetto, fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo. 14 Così non saremo più fanciulli in balìa delle onde, trasportati qua e là da qualsiasi vento di dottrina, ingannati dagli uomini con quella astuzia che trascina all'errore. 15 Al contrario, agendo secondo verità nella carità, cerchiamo di crescere in ogni cosa tendendo a lui, che è il capo, Cristo. 16 Da lui tutto il corpo, ben compaginato e connesso, con la collaborazione di ogni giuntura, secondo l'energia propria di ogni membro, cresce in modo da edificare se stesso nella carità.

4:1 4:1 IO adunque, il proigione, vi esorto nel Signore, che camminiate condegnamente alla vocazione, della quale siete stati chiamati. 2 4:2 con ogni umilta', e mansuetudine. con pazienza, comportandovi gli uni gli altri in carita'. 3 4:3 studiandovi di serbar l'unita' dello Spirito per il legame della pace. 4 4:4 V'e' un corpo unico, e un unico Spirito. come ancora voi siete stati chiamati in un'unica speranza della vostra vocazione. 5 4:5 V'e' un unico Signore, una fede, un battesimo. 6 4:6 un Dio unico, e Padre di tutti, il quale e' soproa tutte le cose, e fra tutte le cose, e in tutti voi. 7 4:7 Ma a ciascun di noi e' stata data la grazia, secondo la misura del dono di Cristo. 8 4:8 Per la qual cosa dice: Essendo salito in alto, egli ha menata in cattivita' moltitudine di proigioni, e ha dati de' doni agli uomini. 9 4:9 Or quello: e' salito, che cosa e' altro, se non che proima ancora era disceso nelle parti piu' basse della terra? 10 4:10 Colui che e' disceso e' quello stesso, il quale ancora e' salito di soproa a tutti i cieli, acciocche' empia tutte le cose. 11 4:11 Ed egli stesso ha dati gli uni apostoli, e gli altri profeti, e gli altri evangelisti, e gli altri pastori, e dottori. 12 4:12 per lo perfetto aduna-mento de' santi, per l'opera del ministerio, per l'edificazione del corpo di Cristo. 13 4:13 finchà ci scontriamo tutti nell'unita' della fede, e della conoscenza del Fi-gliuol di Dio, in uomo compiuto, alla misura della statura perfetta del corpo di Cristo. 14 4:14 Acciocche' non siam piu' bambini, fiottando e trasportati da ogni vento di dottrina, per la baratteria degli uomini, per la loro astuzia all'artificio, ed insidie dell'inganno. 15 4:15 Ma che, seguitando verita' in carita', cresciamo in ogni cosa in colui che e' il capo, cioe' in Cristo. 16 4:16 Dal quale tutto il corpo ben composto, e commesso insieme per tutte le giunture di cui e' fornito, secondo la virtu' che e' nella misura di ciascun membro, proende il suo accrescimento alla proproia edificazione in carita'.

4:1 4:1 Io dunque, il carcerato nel Signore, vi esorto a condurvi in modo degno della vocazione che vi e' stata rivolta, 2 4:2 con ogni umilta' e mansuetudine, con longanimita', sopportandovi gli uni gli altri con amore, 3 4:3 studiandovi di conservare l'unita' dello Spirito col vincolo della pace. 4 4:4 V'e' un corpo unico ed un unico Spirito, come pure siete stati chiamati ad un'unica speranza, quella della vostra vocazione. 5 4:5 V'e' un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo, 6 4:6 un Dio unico e Padre di tutti, che e' soproa tutti, fra tutti ed in tutti. 7 4:7 Ma a ciascun di noi la grazia e' stata data secondo la misura del dono largito da Cristo. 8 4:8 Egli e' per questo che e' detto: Salito in alto, egli ha menato in cattivita' un gran numero di proigioni ed ha fatto dei doni agli uomini. 9 4:9 Or questo e' salito che cosa vuol dire se non che egli era anche disceso nelle parti piu' basse della terra? 10 4:10 Colui che e' disceso, e' lo stesso che e' salito al disoproa di tutti i cieli, affinchè riempisse ogni cosa. 11 4:11 Ed e' lui che ha dato gli uni, come apostoli. gli altri, come profeti. gli altri, come evangelisti. gli altri, come pastori e dottori, 12 4:12 per il perfezionamento de' santi, per l'opera del ministerio, per la edificazione del corpo di Cristo, 13 4:13 finchè tutti siamo arrivati all'unita' della fede e della piena conoscenza del Figliuol di Dio, allo stato d'uomini fatti, all'altezza della statura perfetta di Cristo. 14 4:14 affinchè non siamo piu' de' bambini, sballottati e portati qua e la' da ogni vento di dottrina, per la frode degli uomini, per l'astuzia loro nelle arti seduttrici dell'errore. 15 4:15 ma che, seguitando verita' in carita', noi cresciamo in ogni cosa verso colui che e' il capo, cioe' Cristo. 16 4:16 Da lui tutto il corpo ben collegato e ben connesso mediante l'aiuto fornito da tutte le giunture, trae il proproio sviluppo nella misura del vigore d'ogni singola parte, per edificar se stesso nell'amore.

4:1 4:1 Io dunque, il proigioniero del Signore, vi esorto a comportarvi in modo degno della vocazione che vi è stata rivolta, 2 4:2 con ogni umiltà e mansuetudine, con pazienza, sopportandovi gli uni gli altri con amore, 3 4:3 sforzandovi di conservare l'unità dello Spirito con il vincolo della pace. 4 4:4 Vi è un corpo solo e un solo Spirito, come pure siete stati chiamati a una sola speranza, quella della vostra vocazione. 5 4:5 V'è un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo, 6 4:6 un solo Dio e Padre di tutti, che è al di soproa di tutti, fra tutti e in tutti. 7 4:7 Ma a ciascuno di noi la grazia è stata data secondo la misura del dono di Cristo. 8 4:8 Per questo è detto: Salito in alto,egli ha portato con sè dei proigionieri e ha fatto dei doni agli uomini. 9 4:9 Ora, questo 'è salito' che cosa vuol dire se non che egli era anche disceso nelle parti più basse della terra? 10 4:10 Colui che è disceso, è lo stesso che è salito al di soproa di tutti i cieli, affinchè riempisse ogni cosa. 11 4:11 è lui che ha dato alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti, altri come pastori e dottori, 12 4:12 per il perfezionamento dei santi in vista dell'opera del ministero e dell'edificazione del corpo di Cristo, 13 4:13 fino a che tutti giungiamo all'unità della fede e della piena conoscenza del Figlio di Dio, allo stato di uomini fatti, all'altezza della statura perfetta di Cristo. 14 4:14 affinchè non siamo più come bambini sballottati e portati qua e là da ogni vento di dottrina per la frode degli uomini, per l'astuzia loro nelle arti seduttrici dell'errore. 15 4:15 ma, seguendo la verità nell'amore, cresciamo in ogni cosa verso colui che è il capo, cioè Cristo. 16 4:16 Da lui tutto il corpo, ben collegato e ben connesso mediante l'aiuto fornito da tutte le giunture, trae il proproio sviluppo nella misura del vigore di ogni singola parte, per edificare se stesso nell'amore.

4:1 4:1 Io dunque, il proigioniero per il Signore, vi esorto a camminare nel modo degno della vocazione a cui siete stati chiamati, 2 4:2 con ogni umiltà e mansuetudine, con pazienza, sopportandovi gli uni gli altri nell’amore, 3 4:3 studiandovi di conservare l’unità dello Spirito nel vincolo della pace. 4 4:4 Vi è un unico corpo e un unico Spirito, come pure siete stati chiamati nell’unica speranza della vostra vocazione. 5 4:5 Vi è un unico Signore, un’unica fede, un unico battesimo, 6 4:6 un Dio unico e Padre di tutti, che è al di soproa di tutti, fra tutti e in voi tutti. 7 4:7 Ma a ciascuno di noi è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo. 8 4:8 Per la qual cosa la Scrittura dice: ’Essendo salito in alto, egli ha condotto proigioniera la proigionia e ha dato dei doni agli uomini'. 9 4:9 Or questo: ’è salito' che cosa vuol dire se non che proima era pure disceso nelle parti più basse della terra? 10 4:10 Colui che è disceso è lo stesso che è anche salito al di soproa di tutti i cieli, per riempire tutte le cose. 11 4:11 Ed egli stesso ha dato alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti e altri come pastori e dottori, 12 4:12 per il perfezionamento dei santi, per l’opera del ministero e per l’edificazione del corpo di Cristo, 13 4:13 finchè giungiamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, a un uomo perfetto, alla misura della statura della pienezza di Cristo, 14 4:14 affinchè non siamo più bambini, sballottati e trasportati da ogni vento di dottrina, per la frode degli uomini, per la loro astuzia, mediante gli inganni dell’errore, 15 4:15 ma dicendo la verità con amore, cresciamo in ogni cosa verso colui che è il capo, cioè Cristo. 16 4:16 Dal quale tutto il corpo ben connesso e unito insieme, mediante il contributo fornito da ogni giuntura e secondo il vigore di ogni singola parte, produce la crescita del corpo per l’edificazione di se stesso nell’amore.

4:1 Vi esorto dunque io, il prigioniero nel Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, 2 con ogni umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, 3 cercando di conservare l'unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace. 4 Un solo corpo, un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; 5 un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. 6 Un solo Dio Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti. 7 A ciascuno di noi, tuttavia, è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo. 8 Per questo sta scritto: Ascendendo in cielo ha portato con sè prigionieri, ha distribuito doni agli uomini. 9 Ma che significa la parola ""ascese"", se non che prima era disceso quaggiù sulla terra? 10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per riempire tutte le cose. 11 è lui che ha stabilito alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti, altri come pastori e maestri, 12 per rendere idonei i fratelli a compiere il ministero, al fine di edificare il corpo di Cristo, 13 finchè arriviamo tutti all'unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, allo stato di uomo perfetto, nella misura che conviene alla piena maturità di Cristo. 14 Questo affinchè non siamo più come fanciulli sballottati dalle onde e portati qua e là da qualsiasi vento di dottrina, secondo l'inganno degli uomini, con quella loro astuzia che tende a trarre nell'errore. 15 Al contrario, vivendo secondo la verità nella carità, cerchiamo di crescere in ogni cosa verso di lui, che è il capo, Cristo, 16 dal quale tutto il corpo, ben compaginato e connesso, mediante la collaborazione di ogni giuntura, secondo l'energia propria di ogni membro, riceve forza per crescere in modo da edificare se stesso nella carità.

Mappa

Commento di un santo

Nel corpo è lo spirito vivente che regge tutte le membra insieme, anche quando sono lontane. Dunque è qui il motivo per cui lo Spirito è stato dato per portare unità a tutti coloro che rimangono separati da divisioni etniche e culturali diverse, giovani e anziani, ricchi e poveri, donne e uomini.

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-17°domenica dell'anno B dove si leggono i seguenti passi
[(gv 6,1-15)}; (2re 4,42-44)}; (sal 86,1-11.86,15-18)}; (Ef 4,1-6)}; (gv 6,1-15)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
S Matteo dove si leggono i seguenti passi: (Ef 4,1-7.4,11-13); (sal 19,2-5); (mat 9,9-13);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia