Cronologia dei paragrafi

Funzione della legge
Filiazione divina
Ricordi personali
Le due Alleanze: Agar e Sara
La libertà cristiana
libertà è carità
Precetti vari intorno alla carità è allo zelo

Funzione della legge (gal 3,19-99)

3:19 Perchè allora la Legge? Essa fu aggiunta a motivo delle trasgressioni, fino alla venuta della discendenza per la quale era stata fatta la promessa, e fu promulgata per mezzo di angeli attraverso un mediatore. 20 Ma non si dà mediatore per una sola persona: ora, Dio è uno solo. 21 La Legge è dunque contro le promesse di Dio? Impossibile! Se infatti fosse stata data una Legge capace di dare la vita, la giustizia verrebbe davvero dalla Legge; 22 la Scrittura invece ha rinchiuso ogni cosa sotto il peccato, perchè la promessa venisse data ai credenti mediante la fede in Gesù Cristo. 23 Ma prima che venisse la fede, noi eravamo custoditi e rinchiusi sotto la Legge, in attesa della fede che doveva essere rivelata. 24 Così la Legge è stata per noi un pedagogo, fino a Cristo, perchè fossimo giustificati per la fede. 25 Sopraggiunta la fede, non siamo più sotto un pedagogo. 26 Tutti voi infatti siete figli di Dio mediante la fede in Cristo Gesù, 27 poichè quanti siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. 28 Non c'è Giudeo nè Greco; non c'è schiavo nè libero; non c'è maschio e femmina, perchè tutti voi siete uno in Cristo Gesù. 29 Se appartenete a Cristo, allora siete discendenza di Abramo, eredi secondo la promessa. 30 Dico ancora: per tutto il tempo che l'erede è fanciullo, non è per nulla differente da uno schiavo, benchè sia padrone di tutto, ma

3:19 3:19 Perche' dunque fu data la legge? fu aggiunta per le trasgressioni, finche' fosse venuta la progenie, alla quale era stata fatta la promessa. essendo pubblicata dagli angeli, per mano d'un mediatore. 20 3:20 Or il mediatore non e' d'uno. ma Iddio e' uno. 21 3:21 La legge e' ella dunque stata data contro alle promesse di Dio? Cosi' non sia. perciocche', se fosse stata data la legge, che potesse vivificare, veramente la giustizia sarebbe per la legge. 22 3:22 Ma la scrittura ha rinchiuso ogni cosa sotto peccato, acciocche' la promessa fosse data a' credenti per la fede di Gesu' Cristo. 23 3:23 Ora, avanti che fosse venuta la fede, noi eravamo guardati sotto la legge, essendo rinchiusi, aspettando la fede che dovea essere rivelata. 24 3:24 Talche' la legge e' stata nostro pedagogo, aspettando Cristo, acciocche' fossimo giustificati per fede. 25 3:25 Ma, la fede essendo venuta, noi non siam piu' sotto pedagogo. 26 3:26 Perciocche' tutti siete figliuoli di Dio per la fede in Cristo Gesu'. 27 3:27 Poiche' voi tutti, che siete stati battezzati in Cristo, avete vestito Cristo. 28 3:28 Non vi e' ne' Giudeo, ne' Greco. non vi e' ne' servo, ne' libero. non vi e' ne' maschio, ne' femmina. 29 3:29 Perciocche' voi tutti siete uno in Cristo Gesu'. 30 3:30 Ora, se siete di Cristo, siete adunque progenie d'A-brahamo, ed eredi secondo la promessa.

3:19 3:19 Che cos'e' dunque la legge? Essa fu aggiunta a motivo delle trasgressioni, finchè venisse la progenie alla quale era stata fatta la promessa. e fu promulgata per mezzo d'angeli, per mano d'un mediatore. 20 3:20 Ora, un mediatore non e' mediatore d'uno solo. Dio, invece, e' uno solo. 21 3:21 La legge e' essa dunque contraria alle promesse di Dio? Cosi' non sia. perchè, se fosse stata data una legge capace di produrre la vita, allora si', la giustizia sarebbe venuta dalla legge. 22 3:22 ma la Scrittura ha rinchiuso ogni cosa sotto peccato, affinchè i beni promessi alla fede in Gesu' Cristo fossero dati ai credenti. 23 3:23 Ma proima che venisse la fede eravamo tenuti rinchiusi in custodia sotto la legge, in attesa della fede che doveva esser rivelata. 24 3:24 Talchè la legge e' stata il nostro pedagogo per condurci a Cristo, affinchè fossimo giustificati per fede. 25 3:25 Ma ora che la fede e' venuta, noi non siamo piu' sotto pedagogo. 26 3:26 perchè siete tutti figliuoli di Dio, per la fede in Cristo Gesu'. 27 3:27 Poichè voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. 28 3:28 Non c'e' qui nè Giudeo nè Greco. non c'e' nè schiavo nè libero. non c'e' nè maschio nè femmina. poichè voi tutti siete uno in Cristo Gesu'. 29 3:29 E se siete di Cristo, siete dunque progenie d'Abramo. eredi, secondo la promessa. 30

3:19 3:19 Perchè dunque la legge? Essa fu aggiunta a causa delle trasgressioni, finchè venisse la progenie alla quale era stata fatta la promessa. e fu promulgata per mezzo di angeli, per mano di un mediatore. 20 3:20 Ora, un mediatore non è mediatore di uno solo. Dio invece è uno solo. 21 3:21 La legge è dunque contraria alle promesse di Dio? No di certo. perchè se fosse stata data una legge capace di produrre la vita, allora sò, la giustizia sarebbe venuta dalla legge. 22 3:22 ma la Scrittura ha rinchiuso ogni cosa sotto peccato, affinchè i beni promessi sulla base della fede in Gesù Cristo fossero dati ai credenti. 23 3:23 Ma proima che venisse la fede eravamo tenuti rinchiusi sotto la custodia della legge, in attesa della fede che doveva essere rivelata. 24 3:24 Cosò la legge è stata come un proecettore per condurci a Cristo, affinchè noi fossimo giustificati per fede. 25 3:25 Ma ora che la fede è venuta, non siamo più sotto proecettore. 26 3:26 perchè siete tutti figli di Dio per la fede in Cristo Gesù. 27 3:27 Infatti voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. 28 3:28 Non c'è qui nè Giudeo nè Greco. non c'è nè schiavo nè libero. non c'è nè maschio nè femmina. perchè voi tutti siete uno in Cristo Gesù. 29 3:29 Se siete di Cristo, siete dunque discendenza d'A-braamo, eredi secondo la promessa. 30

3:19 3:19 Perchè dunque fu data la legge? Essa fu aggiunta a causa delle trasgressioni, finchè fosse venuta la discendenza a cui era stata fatta la promessa. essa fu promulgata dagli angeli per mano di un mediatore. 20 3:20 Or il mediatore non è mediatore di una sola parte, ma Dio è uno. 21 3:21 La legge è dunque contraria alle promesse di Dio? Così non sia. perchè se fosse stata data una legge capace di dare la vita, allora veramente la giustizia sarebbe venuta dalla legge. 22 3:22 Ma la Scrittura ha rinchiuso ogni cosa sotto il peccato, affinchè fosse data ai credenti la promessa mediante la fede di Gesù Cristo. 23 3:23 Ora, proima che venisse la fede noi eravamo custoditi sotto la legge, come rinchiusi, in attesa della fede che doveva essere rivelata. 24 3:24 Così la legge è stata nostro proecettore per portarci a Cristo, affinchè fossimo giustificati per mezzo della fede. 25 3:25 Ma, venuta la fede, non siamo più sotto un proecettore, 26 3:26 perchè voi tutti siete figli di Dio per mezzo della fede in Cristo Gesù. 27 3:27 Poichè voi tutti che siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo. 28 3:28 Non c’è nè Giudeo nè Greco, non c’è nè schiavo nè libero, non c’è nè maschio nè femmina, perchè tutti siete uno in Cristo Gesù. 29 3:29 Ora, se siete di Cristo, siete dunque progenie d’A-brahamo ed eredi secondo la promessa. 30

3:19 Perchè allora la legge? Essa fu aggiunta per le trasgressioni, fino alla venuta della discendenza per la quale era stata fatta la promessa, e fu promulgata per mezzo di angeli attraverso un mediatore. 20 Ora non si dà mediatore per una sola persona e Dio è uno solo. 21 La legge è dunque contro le promesse di Dio? Impossibile! Se infatti fosse stata data una legge capace di conferire la vita, la giustificazione scaturirebbe davvero dalla legge; 22 la Scrittura invece ha rinchiuso ogni cosa sotto il peccato, perchè ai credenti la promessa venisse data in virtù della fede in Gesù Cristo. 23 Prima però che venisse la fede, noi eravamo rinchiusi sotto la custodia della legge, in attesa della fede che doveva essere rivelata. 24 Così la legge è per noi come un pedagogo che ci ha condotto a Cristo, perchè fossimo giustificati per la fede. 25 Ma appena è giunta la fede, noi non siamo più sotto un pedagogo. 26 Tutti voi infatti siete figli di Dio per la fede in Cristo Gesù, 27 poichè quanti siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo. 28 Non c'è più Giudeo nè Greco; non c'è più schiavo nè libero; non c'è più uomo nè donna, poichè tutti voi siete uno in Cristo Gesù. 29 E se appartenete a Cristo, allora siete discendenza di Abramo, eredi secondo la promessa. 30

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-27°sabato dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 11,27-28)}; (Gal 3,22-29)}; (sal 105,2-7)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia