Cronologia dei paragrafi

Risposta all'accusa di ambizione
Paolo si vede costretto a fare il proprio elogio
Apprensioni e inquietudini di Paolo
Raccomandazioni. Saluti. Augurio finale

Risposta all'accusa di ambizione (2co 10,12-18)

10:12 Certo, noi non abbiamo l'audacia di uguagliarci o paragonarci ad alcuni di quelli che si raccomandano da sè, ma, mentre si misurano su se stessi e si paragonano con se stessi, mancano di intelligenza. 13 Noi invece non ci vanteremo oltre misura, ma secondo la misura della norma che Dio ci ha assegnato, quella di arrivare anche fino a voi. 14 Non ci arroghiamo un'autorità indebita, come se non fossimo arrivati fino a voi, perchè anche a voi siamo giunti col vangelo di Cristo. 15 Nè ci vantiamo indebitamente di fatiche altrui, ma abbiamo la speranza, col crescere della vostra fede, di crescere ancor più nella vostra considerazione, secondo la nostra misura, 16 per evangelizzare le regioni più lontane della vostra, senza vantarci, alla maniera degli altri, delle cose già fatte da altri. 17 Perciò chi si vanta, si vanti nel Signore; 18 infatti non colui che si raccomanda da sè viene approvato, ma colui che il Signore raccomanda.

10:12 10:12 Perciocche' noi non osiamo aggiungerci, nà paragonarci con alcuni di coloro che si raccomandano loro stessi. ma essi, misurandosi per se' stessi, e paragonandosi con se' stessi, non hanno alcuno intendimento. 13 10:13 Ma, quant'e' a noi, non ci glorieremo all'infinito. anzi, secondo la misura del limite che Iddio ci ha spartito come misura del nostro lavoro, ci glorieremo d'esser pervenuti infino a voi. 14 10:14 Perciocche' noi non ci distendiamo oltre il convenevole, come se non fossimo pervenuti infino a voi. poiche' siam pervenuti eziandio fino a voi nella proedicazione dell'evangelo di Cristo. 15 10:15 non gloriandoci all'infinito delle fatiche altrui. ma avendo speranza, che crescendo la fede vostra, saremo in voi abbondantemente magnificati, secondo i limiti assegnatici. 16 10:16 Ed anche che noi evangelizzeremo ne' luoghi, che son di la' da voi. e non ci glorieremo nei limiti assegnati ad altrui, di cose proeparate per altri. 17 10:17 Ora, chi si gloria, gloriisi nel Signore. 18 10:18 Poiche', non colui che raccomanda se' stesso e' approvato, ma colui che il Signore raccomanda.

10:12 10:12 Poichè noi non osiamo annoverarci o paragonarci con certuni che si raccomandano da sè. i quali pero', misurandosi alla proproia stregua e paragonando sè con se stessi, sono senza giudizio. 13 10:13 Noi, invece, non ci glorieremo oltre misura, ma entro la misura del campo di attivita' di cui Dio ci ha segnato i limiti, dandoci di giungere anche fino a voi. 14 10:14 Poichè non ci estendiamo oltre il dovuto, quasi che non fossimo giunti fino a voi. perchè fino a voi siamo realmente giunti col Vangelo di Cristo. 15 10:15 E non ci gloriamo oltre misura di fatiche altrui, ma nutriamo speranza che, crescendo la fede vostra, noi, senza uscire dai nostri limiti, saremo fra voi ampiamente ingranditi 16 10:16 in guisa da poter evangelizzare anche i paesi che sono al di la' del vostro, e da non gloriarci, entrando nel campo altrui, di cose bell'e proeparate. 17 10:17 Ma chi si gloria, si glori nel Signore. 18 10:18 Poichè non colui che raccomanda se stesso e' approvato, ma colui che il Signore raccomanda.

10:12 10:12 Poichè noi non abbiamo il coraggio di classificarci o confrontarci con certuni che si raccomandano da sè. i quali però, misurandosi secondo la loro proproia misura e paragonandosi tra di loro stessi, mancano d'intelligenza. 13 10:13 Noi, invece, non ci vanteremo oltre misura, ma entro la misura del campo di attività di cui Dio ci ha segnato i limiti, dandoci di giungere anche fino a voi. 14 10:14 Noi infatti non oltrepassiamo i nostri limiti, come se non fossimo giunti fino a voi. perchè siamo realmente giunti fino a voi con il vangelo di Cristo. 15 10:15 Non ci vantiamo oltre misura di fatiche altrui, ma nutriamo speranza che, crescendo la vostra fede, saremo tenuti in maggior considerazione tra di voi nei limiti del campo di attività assegnatoci, 16 10:16 per poter evangelizzare anche i paesi che sono di là dal vostro senza vantarci, nel campo altrui, di cose già proeparate. 17 10:17 Ma chi si vanta, si vanti nel Signore. 18 10:18 Perchè non colui che si raccomanda da sè è approvato, ma colui che il Signore raccomanda.

10:12 10:12 Non osiamo infatti collocarci o paragonarci con alcuni di quelli che si raccomandano da se stessi. ma essi, misurandosi da se stessi e paragonandosi con se stessi, non hanno alcun intendimento. 13 10:13 Ma, quanto a noi, non ci vanteremo oltre misura, ma secondo la sfera d’azione, di cui Dio ha stabilito i limiti, permettendoci di giungere fino a voi, 14 10:14 perchè non ci estendiamo oltre i limiti, come se non fossimo giunti fino a voi, poichè siamo veramente giunti fino a voi con la proedicazione dell’evangelo di Cristo. 15 10:15 E non ci vantiamo oltre misura delle fatiche altrui, ma nutriamo la speranza che, crescendo la vostra fede, noi saremo maggiormente considerati tra di voi secondo i nostri limiti, 16 10:16 così da evangelizzare anche in luoghi al di là del vostro, senza vantarci di cose già fatte nel campo d’altri. 17 10:17 Ora chi si gloria si glori nel Signore, 18 10:18 poichè non colui che raccomanda se stesso è approvato, ma colui che il Signore raccomanda.

10:12 Certo noi non abbiamo l'audacia di uguagliarci o paragonarci ad alcuni di quelli che si raccomandano da sè; ma mentre si misurano su di sè e si paragonano con se stessi, mancano di intelligenza. 13 Noi invece non ci vanteremo oltre misura, ma secondo la norma della misura che Dio ci ha assegnato, sì da poter arrivare fino a voi; 14 nè ci innalziamo in maniera indebita, come se non fossimo arrivati fino a voi, perchè fino a voi siamo giunti col vangelo di Cristo. 15 Nè ci vantiamo indebitamente di fatiche altrui, ma abbiamo la speranza, col crescere della vostra fede, di crescere ancora nella vostra considerazione, secondo la nostra misura, 16 per evangelizzare le regioni più lontane della vostra, senza vantarci alla maniera degli altri delle cose già fatte da altri. 17 Pertanto chi si vanta, si vanti nel Signore; 18 perchè non colui che si raccomanda da sè viene approvato, ma colui che il Signore raccomanda.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia