Cronologia dei paragrafi

Gli idolotiti. Soluzioni pratiche
Conclusione ammonizioni
L'abbigliamento delle donne
Il pasto del Signore
I doni spirituali e carismi
Diversità e unità dei carismi
Paragone del corpo
La gerarchia dei carismi. Inno alla carità
Gerarchia dei carismi in vista dell'utilità comune
I carismi. Regole pratiche
Il fatto della resurrezione
Il modo della resurrezione
Inno trionfale
Raccomandazioni. Saluti. Augurio finale

Gli idolotiti. Soluzioni pratiche (1co 10,23-30)

10:23 "Tutto è lecito!". Sì, ma non tutto giova. "Tutto è lecito!". Sì, ma non tutto edifica. 24 Nessuno cerchi il proprio interesse, ma quello degli altri. 25 Tutto ciò che è in vendita sul mercato mangiatelo pure, senza indagare per motivo di coscienza, 26 perchè del Signore è la terra e tutto ciò che essa contiene. 27 Se un non credente vi invita e volete andare, mangiate tutto quello che vi viene posto davanti, senza fare questioni per motivo di coscienza. 28 Ma se qualcuno vi dicesse: "è carne immolata in sacrificio", non mangiatela, per riguardo a colui che vi ha avvertito e per motivo di coscienza; 29 della coscienza, dico, non tua, ma dell'altro. Per quale motivo, infatti, questa mia libertà dovrebbe essere sottoposta al giudizio della coscienza altrui? 30 Se io partecipo alla mensa rendendo grazie, perchè dovrei essere rimproverato per ciò di cui rendo grazie?

10:23 10:23 OGNI cosa mi e' lecita, ma non ogni cosa e' utile. ogni cosa mi e' lecita, ma non ogni cosa edifica. 24 10:24 Niuno cerchi il suo proproio, ma ciascuno cerchi cio' che e' per altrui. 25 10:25 Mangiate di tutto cio' che si vende nel macello, senza farne scrupolo alcuno per la coscienza. 26 10:26 perciocche' del Signore e' la terra, e tutto cio' che ella contiene. 27 10:27 E se alcuno degl'infedeli vi chiama, e volete andarvi, mangiate di tutto cio' che vi e' posto davanti, senza farne scrupolo alcuno per la coscienza. 28 10:28 Ma, se alcuno vi dice: Questo e' delle cose sacrificate agl'idoli, non ne mangiate, per cagion di colui che ve l'ha significato, e per la coscienza. 29 10:29 Or io dico coscienza, non la tua proproia, ma quella d'altrui. perciocche', perche' sarebbe la mia liberta' giudicata dalla coscienza altrui? 30 10:30 Che se per grazia io posso usar le vivande, perche' sarei biasimato per cio' di che io rendo grazie?

10:23 10:23 Ogni cosa e' lecita ma non ogni cosa e' utile. ogni cosa e' lecita ma non ogni cosa edifica. 24 10:24 Nessuno cerchi il proproio vantaggio, ma ciascuno cerchi l'altrui. 25 10:25 Mangiate di tutto quello che si vende al macello senza fare inchieste per motivo di coscienza. 26 10:26 perchè al Signore appartiene la terra e tutto quello ch'essa contiene. 27 10:27 Se qualcuno de' non credenti v'invita, e voi volete andarci, mangiate di tutto quello che vi e' posto davanti, senza fare inchieste per motivo di coscienza. 28 10:28 Ma se qualcuno vi dice: Questa e' cosa di sacrifici, non ne mangiate per riguardo a colui che v'ha avvertito, e per riguardo alla coscienza. 29 10:29 alla coscienza, dico, non tua, ma di quell'altro. infatti, perchè la mia liberta' sarebb'ella giudicata dalla coscienza altrui? 30 10:30 E se io mangio di una cosa con rendimento di grazie, perchè sarei biasimato per quello di cui io rendo grazie?

10:23 10:23 Ogni cosa è lecita, ma non ogni cosa è utile. ogni cosa è lecita, ma non ogni cosa edifica. 24 10:24 Nessuno cerchi il proproio vantaggio, ma ciascuno cerchi quello degli altri. 25 10:25 Mangiate di tutto quello che si vende al mercato, senza fare inchieste per motivo di coscienza. 26 10:26 perchè al Signore appartiene la terra e tutto quello che essa contiene. 27 10:27 Se qualcuno dei non credenti v'invita, e voi volete andarci, mangiate di tutto quello che vi è posto davanti, senza fare inchieste per motivo di coscienza. 28 10:28 Ma se qualcuno vi dice: 'Questa è carne di sacrifici', non ne mangiate per riguardo a colui che vi ha avvertito e per riguardo alla coscienza. 29 10:29 alla coscienza, dico, non tua, ma di quell'altro. infatti, perchè sarebbe giudicata la mia libertà dalla coscienza altrui? 30 10:30 Se io mangio di una cosa con rendimento di grazie, perchè sarei biasimato per quello di cui io rendo grazie?

10:23 10:23 Ogni cosa mi è lecita, ma non ogni cosa è vantaggiosa. ogni cosa mi è lecita, ma non ogni cosa edifica. 24 10:24 Nessuno cerchi il proproio interesse, ma ciascuno cerchi quello altrui. 25 10:25 Mangiate di tutto ciò che si vende al macello senza fare alcuna domanda per motivo di coscienza, 26 10:26 perchè ’la terra e tutto ciò che essa contiene è del Signore'. 27 10:27 Se qualche non credente vi invita e volete andarvi, mangiate di tutto ciò che vi è posto davanti senza fare alcuna domanda per motivo di coscienza. 28 10:28 Ma se qualcuno vi dice: ’Questo fa parte delle cose sacrificate agli idoli', non ne mangiate, per riguardo a colui che vi ha avvertito e per motivo di coscienza, perchè ’la terra e tutto ciò che essa contiene è del Signore'. 29 10:29 Or mi riferisco non alla tua coscienza, ma a quella dell’altro. Per qual motivo infatti sarebbe la mia libertà giudicata dalla coscienza di un altro? 30 10:30 Ma se proendo parte alle vivande con gratitudine, perchè sarei biasimato per ciò di cui rendo grazie?

10:23 O vogliamo provocare la gelosia del Signore? Siamo forse più forti di lui? 24 ""Tutto è lecito!"". Ma non tutto è utile! ""Tutto è lecito!"". Ma non tutto edifica. 25 Nessuno cerchi l'utile proprio, ma quello altrui. 26 Tutto ciò che è in vendita sul mercato, mangiatelo pure senza indagare per motivo di coscienza, 27 perchè del Signore è la terra e tutto ciò che essa contiene. 28 Se qualcuno non credente vi invita e volete andare, mangiate tutto quello che vi viene posto davanti, senza fare questioni per motivo di coscienza. 29 Ma se qualcuno vi dicesse: ""è carne immolata in sacrificio"", astenetevi dal mangiarne, per riguardo a colui che vi ha avvertito e per motivo di coscienza; 30 della coscienza, dico, non tua, ma dell'altro. Per qual motivo, infatti, questa mia libertà dovrebbe esser sottoposta al giudizio della coscienza altrui?

Mappa

Commento di un santo

è chiaro che, ora che il tempo della legge è finito, questi cibi sono stati restituiti con le benedizioni e non dobbiamo tornare all'osservanza dei cibi che era stata impostata per un motivo valido, ma che ora è stata eliminata dalla libertà evangelica

Autore

Noviziano

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia