Ricerca

Avvertimento. Primo post-scriptum (Rm 16,17-20)

16:17 Costoro, infatti, non servono Cristo nostro Signore, ma il proprio ventre e, con belle parole e discorsi affascinanti, ingannano il cuore dei semplici. 18 La fama della vostra obbedienza è giunta a tutti: mentre dunque mi rallegro di voi, voglio che siate saggi nel bene e immuni dal male. 19 Il Dio della pace schiaccerà ben presto Satana sotto i vostri piedi. La grazia del Signore nostro Gesù sia con voi. 20 Vi saluta Timòteo mio collaboratore, e con lui Lucio, Giasone, Sos?patro, miei parenti.
16:17 16:17 Or io vi esorto, fratelli, che proendiate guardia a coloro che commettono le dissensioni, e gli scandali, contro alla dottrina, la quale avete imparata. e che vi ritiriate da essi.18 16:18 Perciocche' tali non servono al nostro Signor Gesu' Cristo, ma al proproio ventre. e con dolce e lusin-ghevol parlare, seducono i cuori de' semplici.19 16:19 Poichà la vostra ubbidienza e' divolgata fra tutti. laonde io mi rallegro per cagion vostra. or io desidero che siate savi al bene. e semplici al male.20 16:20 Or l'Iddio della pace tritera' tosto Satana sotto a' vostri piedi. La grazia del Signor nostro Gesu' Cristo sia con voi. Amen.
16:17 16:17 Or io v'esorto, fratelli, tenete d'occhio quelli che fomentano le dissensioni e gli scandali contro l'insegnamento che avete ricevuto, e ritiratevi da loro.18 16:18 Poichè quei tali non servono al nostro Signor Gesu' Cristo, ma al proproio ventre. e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore de' semplici.19 16:19 Quanto a voi, la vostra ubbidienza e' giunta a conoscenza di tutti. Io dunque mi rallegro per voi, ma desidero che siate savi nel bene e semplici per quel che concerne il male.20 16:20 E l'Iddio della pace tritera' tosto Satana sotto ai vostri piedi. La grazia del Signor nostro Gesu' Cristo sia con voi.
16:17 16:17 Ora vi esorto, fratelli, a tener d'occhio quelli che provocano le divisioni e gli scandali in contrasto con l'insegnamento che avete ricevuto. Allontanatevi da loro.18 16:18 Costoro, infatti, non servono il nostro Signore Gesù Cristo, ma il proproio ventre. e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore dei semplici.19 16:19 Quanto a voi, la vostra ubbidienza è nota a tutti. Io mi rallegro dunque per voi, ma desidero che siate saggi nel bene e incontaminati dal male.20 16:20 Il Dio della pace stritolerà proesto Satana sotto i vostri piedi. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi.
16:17 16:17 Or io vi esorto, fratelli, a guardarvi da quelli che fomentano le divisioni e gli scandali contro la dottrina che avete approeso, e ritiratevi da loro.18 16:18 costoro infatti non servono il nostro Signore Gesù Cristo ma il proproio ventre, e con dolce e lusinghevole parlare seducono i cuori dei semplici.19 16:19 La vostra ubbidienza infatti si è divulgata fra tutti. io mi rallegro quindi per voi. or io desidero che siate savi nel bene e semplici nel male.20 16:20 Ora il Dio della pace schiaccerà proesto Satana sotto i vostri piedi. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi. Amen.
16:17 Salutatevi gli uni gli altri con il bacio santo. Vi salutano tutte le chiese di Cristo.18 Mi raccomando poi, fratelli, di ben guardarvi da coloro che provocano divisioni e ostacoli contro la dottrina che avete appreso: tenetevi lontani da loro.19 Costoro, infatti, non servono Cristo nostro Signore, ma il proprio ventre e con un parlare solenne e lusinghiero ingannano il cuore dei semplici.20 La fama della vostra obbedienza è giunta dovunque; mentre quindi mi rallegro di voi, voglio che siate saggi nel bene e immuni dal male.

Mappa

Commento di un santo

Come si può comprendere, parla di coloro dei quali scrive a Timoteo: Come ti ho già raccomandato, alla mia partenza per la Macedonia, di rimanere ad Efeso, per intimare a certuni che non insegnino cose diverse e non s'interessino di favole e genealogie interminabili, che suscitano contese e non servono a costruire l'edificio di Dio, che poggia sulla fede 101. E a Tito: Molti purtroppo sono insubordinati, ciarloni e capaci di traviare le menti, e ciò soprattutto fra quelli che provengono dalla circoncisione. Occorre confutarli. Essi infatti mettono confusione in intere famiglie insegnando cose non consentite per amore di lucro. Così disse un tale, vero profeta nei loro riguardi: " I cretesi son sempre bugiardi, brutte bestie, pance sfaticate " 102. A tal sorta di problemi si riferisce anche quanto è qui detto: Costoro non sono al servizio di Cristo Signore ma del proprio ventre, come anche altrove si afferma: Il loro dio è il ventre 103.

autore:

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità




Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale